X

 

SOCIAL MEDIA AVIATION REPORT


XB-1: primo volo per il prototipo del futuro aereo civile supersonico “Overture”

@ Boom Supersonic

Boom Supersonic, la società che sta sviluppando l’aereo di linea più veloce del mondo, Overture, ha annunciato il primo volo dell’XB-1, il primo jet supersonico sviluppato in modo indipendente al mondo e dimostratore tecnologico dell’Overture, presso il Mojave Air & Space Port a Mojave, in California.

Come il futuro Overture, l’aereo di linea supersonico di Boom, l’XB-1 sfrutta tecnologie all’avanguardia per consentire un volo supersonico efficiente, inclusi compositi in fibra di carbonio, avionica avanzata, aerodinamica ottimizzata digitalmente e un sistema di propulsione supersonico avanzato.

L’XB-1 ha preso il volo nello stesso sacro spazio aereo dove il Bell X-1 ruppe per la prima volta la barriera del suono nel 1947“, ha affermato Blake Scholl, fondatore e CEO di Boom Supersonic. “Aspetto con ansia questo volo sin dalla fondazione di Boom nel 2014, e finora segna la pietra miliare più significativa nel nostro percorso per portare i viaggi supersonici ai passeggeri di tutto il mondo”.

Pilotato dal capo pilota collaudatore Bill “Doc” Shoemaker , l’XB-1 è decollato dal Mojave Air & Space Port e ha volato nello stesso spazio aereo che ha ospitato molti primi voli storici, inclusi i voli del Bell X-1, il North American X -15 e il Lockheed SR-71 Blackbird.

Tutti i membri del team XB-1 dovrebbero essere incredibilmente orgogliosi di questo risultato“, ha affermato Bill “Doc” Shoemaker, capo pilota collaudatore di Boom Supersonic. “È stato un privilegio condividere questo viaggio con così tanti professionisti dedicati e di talento. L’esperienza che abbiamo acquisito nel raggiungere questo traguardo sarà preziosa per il rilancio dei viaggi supersonici”.

Il pilota collaudatore Tristan “Geppetto” Brandenburg ha pilotato l’aereo chase T-38 che ha monitorato l’XB-1 in volo. Questi aerei accompagnano i nuovi velivoli nei loro voli inaugurali per osservare come l’aereo di prova si comporta e verificare cose come l’altitudine, la velocità e l’aeronavigabilità durante il volo.

Essere in volo con l’XB-1 durante il suo volo inaugurale è un momento che non dimenticherò mai“, ha affermato il pilota collaudatore del Tristan “Geppetto” Brandenburg. “Il team ha lavorato duramente per arrivare a questo punto e vedere il volo di oggi portare a termine la missione è un enorme risultato per tutti noi.

L’XB-1 ha raggiunto tutti gli obiettivi del test, incluso il raggiungimento in sicurezza e con successo di un’altitudine di 7.120 piedi e una velocità fino a 238 nodi (273 mph). Mentre l’XB-1 era in volo, il team ha eseguito una valutazione iniziale delle qualità di manovrabilità dell’aereo, compresi i controlli della velocità con l’aereo T-38 e la valutazione della stabilità dell’aereo nell’assetto di atterraggio (ad un angolo di attacco elevato).

L’XB-1 è dotato di una fusoliera in composito di carbonio e titanio che misura 71 piedi di lunghezza. La sua ala a delta consente un funzionamento sicuro al decollo e all’atterraggio, nonché a velocità supersoniche. I tre motori General Electric J85 che alimentano l’XB-1 producono una spinta massima combinata di 12.300 libbre.

Due decenni dopo il ritiro del Concorde, il primo volo dell’XB-1 segna il ritorno nei cieli di un aereo supersonico civile e apre la strada al rilancio dei tradizionali viaggi supersonici a bordo dell’Overture, il futuro aereo di linea supersonico sostenibile di Boom.

Sono oltre 20 anni che aspetto un successore ecologico del Concorde e il primo volo dell’XB-1 rappresenta una pietra miliare importante verso la realizzazione dei miei sogni. L’ultima volta che ho volato sul Concorde nel 2003, sapevo che questo giorno sarebbe arrivato. Il primo volo del dimostratore supersonico XB-1 è un risultato significativo verso la realizzazione del volo supersonico sostenibile, a bordo dell’Overture – la mia scelta numero 1 come successore del Concorde”, ha affermato il capitano Mike Bannister, ex capo pilota del Concorde per British Airways. “Congratulazioni a Blake Scholl, a tutta Boom e soprattutto al suo pilota, Bill “Doc” Shoemaker. Essendo stato il capo pilota del Concorde, invidio il suo ruolo in questo entusiasmante ritorno verso il volo supersonico civile.

@ Boom Supersonic

Il programma XB-1 fornisce le basi per la progettazione e lo sviluppo di Overture, stabilendo al tempo stesso una cultura della sicurezza nell’ingegneria e nella produzione. XB-1 convalida le tecnologie chiave e le innovazioni di Boom, tra cui:

  • Sistema di visione a realtà aumentata: due telecamere montate sul muso, aumentate digitalmente con indicazioni di assetto e traiettoria di volo, alimentano un display ad alta risoluzione che consente un’eccellente visibilità della pista. Questo sistema consente una migliore efficienza aerodinamica senza il peso e la complessità di un muso mobile.
  • Aerodinamica ottimizzata digitalmente: gli ingegneri hanno utilizzato simulazioni di fluidodinamica computazionale per esplorare migliaia di progetti per XB-1. Il risultato è un design ottimizzato che combina un funzionamento sicuro e stabile al decollo e all’atterraggio con l’efficienza a velocità supersoniche.
  • Compositi in fibra di carbonio: l’XB-1 è quasi interamente realizzato con materiali compositi in fibra di carbonio, che hanno consentito di realizzare un sofisticato design aerodinamico in una struttura resistente e leggera.
  • Prese supersoniche: il motore dell’XB-1 aspira aria a velocità subsoniche, convertendo in modo efficiente l’energia cinetica in energia di pressione, consentendo ai motori a reazione convenzionali di alimentare l’XB-1 dal decollo fino al volo supersonico.

Boom Supersonic è la prima entità commerciale civile a creare il proprio X-plane, un dimostratore supersonico”, ha affermato Ric Parker, presidente del Programma aerospaziale di Singapore, ex CTO di Rolls-Royce e membro del Boom Advisory Council. “Questa pietra miliare si trova sul percorso critico per la consegna dell’Overture, il primo aereo da trasporto supersonico che entrerà in servizio in oltre mezzo secolo. È un momento così emozionante essere coinvolti!

È normale che l’XB-1 sia decollato per la prima volta dal Mojave Air & Space Port, nello spazio aereo noto come sede di molti primati nel mondo dell’aviazione. Questa regione nel deserto del Mojave è il terreno di prova dell’industria aerospaziale, dove nel 1947 un aereo ha infranto per la prima volta la barriera del suono e dove vengono stabiliti i record di velocità e altitudine.

Il Mojave Air & Space Port si trova adiacente alla più grande spazio aereo per uso speciale negli Stati Uniti, designata come Complesso R-2508, comprende tutto lo spazio aereo utilizzato e gestito dalla Naval Air Weapons Station China Lake, dal National Training Center di Fort Irwin e dalla base aerea di Edwards.

@ Boom Supersonic

Ora che l’XB-1 ha completato con successo il suo primo volo, il team espanderà sistematicamente l’inviluppo di volo per confermare le sue prestazioni e qualità di manovrabilità fino a Mach 1 e oltre. Quando l’XB-1 sarà pronto per il suo primo volo supersonico, ai comandi ci sarà il pilota collaudatore Tristan “Geppetto” Brandenberg.

Il volo inaugurale dell’XB-1 è avvenuto mentre Overture continua ad avanzare verso la produzione, con una rete globale in crescita di fornitori di primo livello e un portafoglio ordini che comprende 130 ordini e preordini da American Airlines, United Airlines e Japan Airlines. “Congratulazioni a Boom per il primo volo dell’XB-1″, ha affermato Akasaka Yuji, Direttore rappresentativo, CEO di Japan Airlines. “Non vedo l’ora di vedere la realizzazione di un volo supersonico sostenibile da e per il Giappone”.

Overture trasporterà 64-80 passeggeri a Mach 1,7, circa il doppio della velocità degli attuali aerei di linea subsonici. Ottimizzato per velocità, sicurezza e sostenibilità, Overture è progettato per funzionare con carburante per aviazione sostenibile fino al 100% (SAF).

Immagini: Boom Supersonic

Seguiteci anche sul nostro nuovo canale WhatsApp e sul nuovo canale Threads

Redazione di Aviation Report: Dalla redazione di Aviation Report // From editorial staff

Il nostro sito utilizza solo cookies tecnici e di funzionalità.

Leggi tutto