X

 

SOCIAL MEDIA AVIATION REPORT


Piaggio Aerospace ottiene la certificazione per erogare corsi di formazione al personale militare che opera sul P.180

@ Piaggio Aerospace

Piaggio Aerospace è stata recentemente autorizzata dal Ministero della Difesa a tenere corsi di formazione sulle configurazioni militari del suo velivolo di punta, il P.180. La certificazione (tecnicamente: EMAR [1] 147), rilasciata nei giorni scorsi dal Segretariato Generale della Difesa e Direzione Nazionale degli Armamenti attraverso la Direzione degli Armamenti Aeronautici e per l’Aeronavigabilità, consente all’Azienda ligure di erogare al personale di manutenzione militare corsi teorici e pratici basati su requisiti comuni definiti dalla European Defence Agency (l’Agenzia Europea della Difesa) e validi per l’ottenimento della licenza denominata Military Aircraft Maintenance Licence.

Tale autorevole conferimento consolida ulteriormente il ruolo strategico del Gruppo nel comparto Difesa. In tale settore, Piaggio Aerospace cura, tra l’altro, la manutenzione di motori aeronautici quali i Viper degli MB-339 delle Frecce Tricolori, oltre a vantare considerevoli competenze nella progettazione, produzione e manutenzione di sistemi a pilotaggio remoto, aeroambulanze e velivoli special mission.

La certificazione per il rilascio di corsi di formazione rappresenta un ulteriore riconoscimento del know-how di Piaggio Aerospace da parte delle Forze Armate”, ha commentato Manuela Ramella, Chief Technical Officer e Quality Manager di Piaggio Aerospace “e offre all’Azienda l’opportunità di contribuire attivamente all’implementazione di una strategia di armonizzazione dell’aeronavigabilità militare all’interno dell’Unione Europea“.

Nel mese di novembre 2023, il Piaggio P180 matricola 3022 I-PDVO, il primo P180 Avanti EVO per l’Aeronautica Militare su un ordine di 15 unità aveva eseguito il rollout ed era stato trasferito in volo da Albenga a Genova.

Nell’aprile 2019, il produttore di aerei italiano Piaggio Aerospace, aveva ricevuto un sostegno dal Ministero della Difesa italiano, che includeva un ordine per nove turboelica P180 Avanti EVO. Nell’ottobre 2021, il Ministero della Difesa italiano ha confermato l’approvazione per un secondo lotto di sei velivoli per sostituire una parte degli aerei preesistenti e già in servizio.

I Piaggio P180 Avanti EVO per l’Aeronautica Militare dovrebbero rientrare nei primi nove esemplari. L’Aeronautica riceverà cinque P180 EVO+ (standard) e quattro P180 EVO+ nella configurazione Radio Misure (calibrazione radio e radar), in sostituzione dei quattro esemplari oggi in uso presso il 71° Gruppo Volo che ha sede presso la base aerea di Pratica di Mare, vicino Roma. Non è ancora nota la destinazione del secondo lotto di sei aerei.

Il P180 Avanti EVO è un velivolo di terza generazione ed è stato annunciato nel 2014. L’EVO è capace di una velocità massima di 745 km/h, rendendolo il turboelica multi-utility più veloce al mondo. Incorpora funzionalità aggiornate che aumentano l’efficienza, migliorano la sicurezza e il comfort, oltre a ridurre i costi operativi.

La nuova variante offre una maggiore autonomia, una salita più rapida, una minore impronta acustica, sistemi di sicurezza di elevato livello e una cabina più spaziosa. È inoltre caratterizzato da un tasso di emissioni più basso e da un maggiore risparmio di carburante grazie all’utilizzo delle nuove eliche in materiale composito Hartzell, con pale a forma di scimitarra. Il primo Piaggio P180 Avanti EVO è stato consegnato nell’aprile 2015.

Seguiteci anche sul nostro nuovo canale WhatsApp e sul nuovo canale Threads

Redazione di Aviation Report: Dalla redazione di Aviation Report // From editorial staff

Il nostro sito utilizza solo cookies tecnici e di funzionalità.

Leggi tutto