X

 

SOCIAL MEDIA AVIATION REPORT


Caccia F-16 a Kiev: I primi aerei potrebbero arrivare questa estate

@ Aviation Report / Stefano Monteleone

All’inizio di aprile, i Paesi Bassi hanno firmato un accordo bilaterale sulla sicurezza con l’Ucraina, che prevede, in particolare, 2 miliardi di euro in aiuti militari quest’anno, nonché ulteriori aiuti alla difesa nei prossimi dieci anni. I Paesi Bassi, insieme agli Stati Uniti e alla Danimarca, hanno assunto la guida della coalizione aeronautica per la fornitura dei caccia F-16 a Kiev.

Alcune settimane fa, il Ministro della Difesa dei Paesi Bassi, Kaisa Ollongren, durante la sua ultima visita in Ucraina, aveva annunciato un nuovo pacchetto di aiuti di 350 milioni di euro, che saranno destinati all’acquisto di armi per gli F-16 e all’acquisto di moderni aerei da ricognizione senza pilota. Secondo Kaisa Ollongren, i Paesi Bassi intenderebbero consegnare i primi aerei da caccia F-16 all’Ucraina nella seconda metà del 2024 .

Il corrispondente dell’Ukrinform è riuscito ad avere una breve conversazione con Kaisa Ollongren nella base aerea militare di Leeuwarden, dove è stato presentato l’UAV da ricognizione e attacco MQ-9 Reaper, alcuni giorni fa. In particolare, il Ministro della Difesa dei Paesi Bassi ha parlato di quanti caccia F-16 saranno trasferiti in Ucraina e di come, a suo avviso, sarà possibile aumentare la produzione di armi per l’Ucraina.

A febbraio il governo olandese aveva detto che l’Ucraina avrebbe ricevuto altri sei F-16 dai Paesi Bassi oltre ai 18 inizialmente promessi. “In totale, consegneremo 24 caccia F-16 a Kiev. Verranno trasferiti in Ucraina non appena tutto sarà pronto. Questo momento dipende dall’addestramento dei piloti e del personale tecnico ucraini, nonché, ovviamente, dalle infrastrutture. Questo trasferimento è un lavoro congiunto, uno sforzo congiunto con l’Ucraina, così come con la Danimarca, gli Stati Uniti e altri paesi. È difficile ma accadrà. La nostra coalizione spera che già quest’estate si potrà iniziare le consegne di caccia F-16, prima dalla Danimarca e poi dai Paesi Bassi“, ha detto il ministro Kaisa Ollongren.

Tuttavia ci sono una serie di criteri che dovranno essere soddisfatti prima che gli aerei da caccia F-16 per l’Ucraina possano essere effettivamente consegnati. Ciò riguarda, ad esempio, il personale ucraino formato e le infrastrutture già adeguate sul territorio di Kiev. Prima del trasferimento, tutti gli aeromobili saranno sottoposti ad ispezione e, se necessario, a modifiche.

Attualmente, nel Regno Unito, i primi dieci piloti militari ucraini in addestramento hanno completato con successo la fase di addestramento al volo elementare (EFT) del programma di sviluppo e addestramento dei piloti delle forze aeree ucraine sul velivolo Grob Tutor fornito da Babcock.

Per anni, l’F-16 Fightning Falcon ha costituito la parte più importante della forza d’attacco dell’aeronautica militare reale olandese. Come sappiamo questo ruolo è stato ora assunto dai nuovi caccia di quinta generazione F-35A.

Paesi Bassi avevano già messo a disposizione almeno 18 aerei da caccia F-16 olandesi per l’Ucraina. Lo aveva riferito alla Camera dei Rappresentanti il ​​ministro uscente Kajsa Ollongren. Durante una visita del presidente ucraino Zelenskyj all’inizio del 2023, i Paesi Bassi si erano già impegnati a farlo. Ora il Consiglio dei ministri olandese ha deciso di preparare gli F-16, poiché sarebbe possibile allocare personale e budget per prepararne la consegna.

Seguiteci anche sul nostro nuovo canale WhatsApp e sul nuovo canale Threads

Categorie: News Militari
Redazione di Aviation Report: Dalla redazione di Aviation Report // From editorial staff

Il nostro sito utilizza solo cookies tecnici e di funzionalità.

Leggi tutto