X

 

SOCIAL MEDIA AVIATION REPORT


L’International Flight Training School del 61° Stormo di Galatina apre le porte ai piloti militari tedeschi che si addestreranno in Italia

Leonardo M-346 IFTS (@ Leonardo Company)

L’International Flight Training School (IFTS) continua ad accogliere nuovi frequentatori: due piloti tedeschi della Luftwaffe tedesca hanno da poco iniziato, infatti, presso il 61° Stormo di Galatina (Lecce), la fase di addestramento avanzato al volo, la cosiddetta Fase IV – Advanced/Lead-In to Fighter Training – nell’ambito di un accordo siglato dal Generale di Squadra Aerea Alberto Rosso, Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, e dal Maj. Gen. Klement, Commander of the Flying Units della German Air Force.

L’addestramento dei piloti militari tedeschi, presso la scuola di volo italiana, si aggiunge a quello – già in corso da giugno sempre presso la IFTS – di piloti militari della Qatar Emiri Air Force che hanno già completato i moduli di addestramento sintetico sia sul Partial Task Trainer (PTT) che sul Full Mission Simulator (FMS) – gli ultratecnologici simulatori integrati nel sistema di addestramento connesso al velivolo T-346A – e hanno già iniziato la parte istruzionale in volo.

L’accordo italo-tedesco per l’addestramento avanzato al volo prevede la possibilità di estendere in futuro la collaborazione anche alla Fase III, propedeutica al conseguimento del Brevetto di Pilota Militare.

L’International Flight Training School nasce dalla collaborazione strategica tra l’Aeronautica Militare e Leonardo per la realizzazione di un centro avanzato di addestramento al volo che costituisce il riferimento internazionale per il training dei piloti militari a partire dalla Fase IV (Advanced/Lead-In to Fighter Training) e prevede una partnership industriale tra Leonardo e CAE per le attività di manutenzione/supporto della flotta velivoli e dei simulatori.

Si tratta di un virtuoso esempio di collaborazione e sinergia per il sistema paese in grado di soddisfare la crescente domanda dei paesi partner per la formazione dei propri piloti. Il progetto IFTS ha messo a fattor comune due eccellenze nazionali: l’expertise e la tradizione dell’Arma Azzurra e le capacità di Leonardo nel settore dell’addestramento.

La decisione della Forza Aerea Tedesca, dopo quella del Qatar, di inviare i propri piloti ad addestrarsi in Italia presso l’IFTS, testimonia concretamente l’apprezzamento per il sistema addestrativo italiano e per le potenzialità di questo ambizioso progetto a livello internazionale.

Un nuovo campus IFTS presso la Base dell’Aeronautica Militare di Decimomannu in Sardegna è in corso di realizzazione, una vera e propria accademia del volo in grado di ospitare allievi, personale tecnico nonché aree ricreative, mensa, impianti sportivi, infrastrutture logistico-manutentive che dovranno gestire l’operatività della flotta di 22 velivoli M-346 (denominato T-346A dall’Aeronautica Militare). Un intero edificio sarà dedicato al Ground Based Training System (GBTS) per ospitare le aule di formazione e l’installazione di un moderno sistema di addestramento basato su sistemi di simulazione di ultima generazione.

La scorsa settimana, il Ministro della Difesa Lorenzo Guerini aveva fatto visita alla base di Decimomannu accompagnato dal CSM dell’Aeronautica Militare, il Generale Alberto Rosso e dall’AD di Leonardo Alessandro Profumo. “Decimomannu diventerà un polo d’eccellenza per l’addestramento al volo avanzato, ospiterà il più moderno ed evoluto sistema di addestramento integrato tra quelli presenti negli altri paesi occidentali. Un investimento importante per l’adeguamento della base con infrastrutture d’avanguardia ed ecocompatibili. So che sono state coinvolte prioritariamente le imprese regionali. Segno di quanto la Sardegna sia importante per la Difesa e l’intero Paese“, aveva evidenziato l’On. Guerini agli ospiti durante la visita.

“La sinergia tra Aeronautica Militare e la Leonardo S.p.a. – ha infatti dichiarato a margine dell’incontro il Ministro Guerini – dimostra la visione strategica di Difesa, Industria e territorio in tema di integrazione europea: cogliere opportunità e trasformarle in progetti concreti …. attraverso la formazione dei piloti di altri Paesi – ha puntualizzato il Ministro – il progetto IFTS rappresenta un investimento nella creazione di buone relazioni tra Paesi e quindi un investimento in termini di politica militare e dal punto di vista geostrategico”.

Redazione di Aviation Report: Dalla redazione di Aviation Report // From editorial staff

Il nostro sito utilizza solo cookies tecnici e di funzionalità.

Leggi tutto