X

 

SOCIAL MEDIA AVIATION REPORT


L’Esercito Svizzero rinuncia ai grandi eventi pubblici AirSpirit 24 e DEFENSE 25 per questioni finanziarie

@ Aviation Report / Gianluca Conversi

A causa di una difficile situazione finanziaria, l’Esercito Svizzero ha cancellato i due grandi eventi pianificati per il 2024 e il 2025 nonché ad altre manifestazioni previste per i prossimi due anni. A fine agosto di quest’anno, presso l’aerodromo militare di Emmen, le Forze aeree avrebbero dovuto presentarsi al grande pubblico nazionale ed internazionale nell’ambito di “AirSpirit 24”, mentre nel 2025 era previsto l’evento delle truppe di terra “DEFENSE 25”.

Per l’esercito svizzero gli eventi pubblici rivestono una grande importanza, perché sono l’occasione per creare fiducia e rafforzare la reputazione delle forze armate che, come per tutte le nazioni, hanno di norma una visibilità limitata poiché si addestrano per i propri impieghi principalmente lontano dalla popolazione. Purtroppo a causa della difficile situazione finanziaria, l’esercito svizzero è costretto a rinunciare a una parte sostanziale degli eventi pubblici pianificati.

Nel 2024, questa misura riguarda tra l’altro il grande evento “AirSpirit 24”, che avrebbe dovuto tenersi il 30 e il 31 agosto ad Emmen, nel corso del quale il pubblico, gli appassionati e gli addetti ai lavori avrebbero potuto farsi un’idea soprattutto dell’efficienza delle Forze aeree che, in questa occasione, inoltre, avrebbero festeggiato i loro 110 anni delle Forze aeree svizzere oltre alle celebrazioni previste per i 60 anni della Patrouille Suisse ed i 35 anni del PC-7 Team, le due pattuglie acrobatiche svizzere. Per questa manifestazione l’organizzazione aveva stimato la presenza di fino a 80.000 visitatori.

Nel 2025, a Bière, era invece prevista una manifestazione denominata “DEFENSE 25”, durante la quale le truppe di terra avrebbero dovuto presentarsi al grande pubblico. Nei prossimi due anni l’esercito svizzero rinuncerà inoltre ad organizzare una parte sostanziale di altre manifestazioni previste. Al momento ipotizziamo che anche la dimostrazione di tiro aereo, la nota Axalp, non sarà organizzata.

Tuttavia, la partecipazione alla prima edizione del TLP fa presumere che la situazione finanziaria alla quale si fa riferimento nel comunicato stampa ufficiale non andrà a penalizzare l’addestramento delle Forze Aeree Svizzere che, infatti fino al 9 febbraio 2024, parteciperanno al Tactical Leadership Programme 2024-1 ad Albacete in Spagna.

L’esercitazione aerea multinazionale rafforzerà la capacità di difesa dell’Esercito svizzero mediante la cooperazione internazionale. L’ultima partecipazione della Svizzera al programma TLP risale al 2016.

In Spagna, i piloti svizzeri impiegheranno fino a cinque F/A-18 per approfondire le loro conoscenze e le capacità nella difesa aerea,  verificare l’interoperabilità e scambiare esperienze reciproche. A questa prima edizione del TLP, oltre alla Svizzera, parteciperanno al programma anche Italia, Francia, Grecia, Spagna e Repubblica Ceca con oltre 30 aerei da combattimento, diversi sistemi terra-aria e più di 300 militari.

Seguiteci anche sul nostro nuovo canale WhatsApp

Categorie: News Militari
Redazione di Aviation Report: Dalla redazione di Aviation Report // From editorial staff

Il nostro sito utilizza solo cookies tecnici e di funzionalità.

Leggi tutto