X

 

SOCIAL MEDIA AVIATION REPORT


Aerei F-35 per Praga: ufficializzato l’acquisto con il primo caccia in consegna nel 2031

@ Aviation Report / Gianluca Conversi

Aerei F-35 per Praga. Il governo della Repubblica Ceca ha firmato oggi una lettera di offerta e accettazione (LOA) ufficializzando la sua intenzione di procurarsi 24 aerei F-35 Lightning II di quinta generazione di Lockheed Martin. Attraverso la Foreign Military Sale del governo statunitense, l’aeronautica militare ceca riceverà il suo primo aereo nel 2031, che sarà nell’ultima configurazione avanzata Blocco 4.

Lo scorso 27 settembre 2023 Praga aveva deciso ufficialmente di acquistare gli aerei F-35. “Si tratta di una soluzione efficace, perché il beneficio derivante dalle capacità di questo sistema durante il suo ciclo di vita è significativamente più alto rispetto al denaro che pagheremo rispetto all’acquisto di un altro tipo di aereo. Tutti i veri esperti concordano sul fatto che gli aerei di quinta generazione risolveranno il futuro della nostra aeronautica tattica per i decenni a venire, a differenza delle generazioni inferiori di aerei da combattimento“, aveva affermato il primo ministro Petr Fiala in una conferenza stampa dopo l’incontro del governo.

Il Ministro della Difesa Jana Černochová aveva poi descritto i dettagli del progetto approvato dal governo, poiché l’approvazione aveva declassificato i suoi parametri chiave, in particolare i costi complessivi e le tappe fondamentali del programma che vede il 71% finanziato da Washington e il 29% da Praga.

Il costo per l’acquisizione degli aerei F-35 per Praga fino al 2034, quando saranno consegnati tutti gli aerei, ammonta a poco meno di 150 miliardi di corone ceche, circa 6,5 miliardi di USD. Una parte delle spese sarà pagata agli Stati Uniti, per un importo di circa 4,6 miliardi di USD (circa 106 miliardi di corone) per gli aerei stessi, le munizioni, il loro equipaggiamento e relativi servizi, quali formazione, assistenza agli aeromobili, riparazioni e manutenzione. Praga pagherà i restanti costi, pari a quasi 44 miliardi di corone (circa 1,9 miliardi di USD), ai fornitori cechi per la costruzione dell’infrastruttura, per l’acquisto del carburante, per la formazione del personale professionale e l’IVA verrà trasferita al bilancio statale.

Siamo lieti che il governo della Repubblica Ceca faccia ora ufficialmente parte del programma dell’F-35 Lightning II“, ha affermato il Tenente Generale dell’aeronautica americana Mike Schmidt , responsabile esecutivo del programma, F-35 Joint Program Office. “Questa partnership con il Ministero della Difesa ceco fornirà e sosterrà gli aerei F-35 per decenni, fornendo allo stesso tempo all’aeronautica militare ceca un’interoperabilità senza pari e garantendole la capacità di contrastare le minacce attuali e future.

Oltre aerei F-35 per Praga, l’appalto comprende anche la formazione del personale, il servizio e il supporto logistico e lo sviluppo di altri servizi di supporto che garantiscano la consegna di successo di tutti i 24 F-35 nella configurazione Block 4. Alcune fonti ceche riportano che i velivoli dovrebbero avere anche il sistema del paracadute frenante, Pod Drag Chute, come quelli norvegesi e che saranno forniti anche i missili AIM-120C-8 AMRAAM e munizionamento di precisione tra cui GBU-53/B StormBreaker e AGM-179 Joint Air-to-Ground Missile (JAGM), oltre a munizionamento per l’addestramento.

L’acquisizione di 24 F-35 avrà un impatto notevole sulla struttura dell’intera forza aerea tattica ceca, poiché gli F-35, grazie alle loro capacità, saranno in grado di svolgere uno spettro completo di compiti senza la necessità di utilizzare ulteriori piattaforme come l’L-159. Attualmente l’aeronautica militare ceca dispone di 24 aerei L-159 oltre a 14 Gripen C/D. Con l’acquisizione dell’F-35 si presuppone anche una graduale attenuazione dell’utilizzo e, dopo il 2035, la completa messa a terra di tutti gli L-159. Per i Gripen sono in corso colloqui con la Svezia per mantenerli in servizio fino al 2035.

Su questo tema, 12 caccia su 24 dovrebbero essere realizzati negli Stati Uniti, con 6 che dovrebbero essere consegnati nel 2029 e utilizzati per l’addestramento iniziale dei piloti cechi negli Stati Uniti. Altri 6 saranno consegnati entro il 2031. Questi 12 F-35 saranno utilizzati dal 212° Squadrone, attualmente equipaggiato con L-159A, con la previsione del raggiungimento della IOC entro la fine del 2031. I primi 6 F-35 atterreranno in Repubblica Ceca nel 2030.

Gli altri 12 aerei si spera possano essere assemblati in Italia, a Cameri, e dovrebbero consegnati nel periodo 2032-2034. Questi saranno utilizzati dal 211° Squadrone, attualmente equipaggiato con i 14 Gripen. Il 211° Squadrone molto probabilmente utilizzerà per qualche tempo sia i Gripen che gli F-35. I Gripen, così come gli L-159, termineranno l’attività operativa quando entrambi gli squadroni raggiungeranno la FOC con gli F-35 nel 2035.

Con la firma della lettera di offerta e di accettazione tra Praga e Washington, la Repubblica Ceca diventa la diciottesima nazione ad aderire al programma globale F-35. “Siamo onorati di collaborare con l’Aeronautica Militare della Repubblica Ceca con i suoi F -35 che si uniscono così ad altre nazioni europee nel rafforzamento e nella crescente interoperabilità, aumentando significativamente la capacità deterrente della NATO“, ha affermato Bridget Lauderdale, vicepresidente della Lockheed Martin e direttore generale del programma F-35.

Gli aerei F-35 per Praga sono la migliore soluzione per la futura flotta di caccia della Repubblica Ceca grazie alle capacità di quinta generazione che migliorano l’efficacia della nazione nello spazio di battaglia per la sicurezza del 21° secolo“, ha aggiunto Bridget Lauderdale.

Ad oggi l’F-35 è l’aereo preferito in Europa per sostituire le flotte di caccia legacy, offrendo un’interoperabilità senza pari con la NATO e altre nazioni per fornire un fattore discriminante chiave per gli Stati Uniti e i suoi alleati per i decenni a venire. Entro il 2030, più di 600 F-35 lavoreranno insieme provenienti da più di 10 paesi europei, inclusi due squadroni di F-35 statunitensi di stanza presso la base aerea britannica RAF Lakenheath. È anche l’unico aereo da caccia oggi in produzione che creerà posti di lavoro per i prossimi 40-50 anni e consentirà partnership industriali strategiche con l’industria ceca ed europea in generale.

Gli F-35 operano ora da 32 basi in tutto il mondo. Ad oggi, Lockheed Martin ha consegnato più di 990 F-35, addestrato più di 2.280 piloti e 15.400 manutentori e la flotta di F-35 ha superato quasi 773.000 ore di volo cumulative. Lockheed Martin continua a lavorare fianco a fianco con gli operatori degli F-35 per garantire che gli alleati rimangano un passo avanti rispetto alla minaccia in evoluzione.

Aerei F-35 per Praga e Berlino: addestramento congiunto

Contemporaneamente alla firma della lettera LOA per l’acquisizione degli F-35, a Praga si è svolto anche l’importante incontro dei comandanti delle aeronautiche militari della Repubblica Ceca e della Germania. Il tema principale è stato la pianificazione delle operazioni future e l’addestramento congiunto per l’impiego degli aerei F-35. L’acquisto di 35 caccia di ultima generazione è stato approvato dal Bundestag tedesco nel dicembre 2022, l’acquisto di 24 per l’esercito ceco è stato sostenuto dal governo della Repubblica Ceca già dallo scorso settembre ed ufficializzato oggi.

L’introduzione degli aerei F-35 non porterà vantaggi solo ad entrambe le aeronautiche, ma contribuirà anche al rafforzamento della cooperazione strategica tra Germania e Repubblica Ceca. “L’investimento nelle moderne forze aeree è la prova della determinazione di entrambi i paesi a mantenere una regione sicura e stabile“, ha sottolineato il generale Čepelka comandate dell’aeronautica militare ceca.

Secondo il comandante della Luftwaffe, la procedura congiunta per l’introduzione degli aerei F-35 non crea solo una forte alleanza tra Germania e Repubblica ceca, ma “… rappresenta anche un passo importante verso il futuro sviluppo della potenza aerea in Europa“, ha affermato il generale Gerhartz.

Seguiteci anche sul nostro nuovo canale WhatsApp

Redazione di Aviation Report: Dalla redazione di Aviation Report // From editorial staff

Il nostro sito utilizza solo cookies tecnici e di funzionalità.

Leggi tutto