Prova il nostro nuovo servizio gratuito AvRep WhatsApp! Salva nella tua rubrica il nostro numero di telefono +39 342 049 1665 e inviaci un messaggio WhatsApp con scritto "ok aviation". Ti invieremo un articolo a settimana tra quelli più letti e a fine mese la newsletter con tutti gli articoli più letti. Nulla di più! Per annullare l'iscrizione sarà sufficiente cancellare il nostro numero dalla tua rubrica. Iscrivendoti accetti la privacy del sito web
News Militari

Maiden Flight per il 13° F-35A destinato alla Reale Aviazione Militare Olandese

Il Covid-19 non ha fermato la produzione presso la FACO di Cameri (Final Assembly & Check-Out): il 25 agosto il quinto caccia a bassa osservabilità Lockheed Martin F-35A Lightning II serializzato F-013, commissionato dal Governo Olandese e destinato alla Koninklijke Luchtmacht (Royal Netherlands Air Force) ha completato senza intoppi il primo dei voli di collaudo e certificazione prima della consegna ufficiale e raggiungere gli esemplari già dislocati presso la homebase di Leeuwarden.

Come di consueto, l’aereo, il tredicesimo uscito dagli stabilimenti di produzione, è andato in volo scortato da un Typhoon F-2000A messo a disposizione dall’Aeronautica Militare per il ruolo di chase plane.

AN-13 (sigla e numero di produzione degli aerei olandesi) è la quinta macchina prodotta dallo stabilimento novarese co-gestito da Leonardo Aircrafts e Lockheed Martin per conto del Ministero della Difesa italiano dove, nonostante qualche ritardo accumulato quale conseguenza della pandemia di Coronavirus, proseguono la produzione dei cassoni alari destinati all’intero programma e l’assemblaggio degli aerei italiani e olandesi.

Ad oggi, sono 46 gli F-35A ordinati dal Governo Olandese, di cui 12 consegnati (8 prodotti direttamente presso gli stabilimenti di Lockheed Martin Fort Worth, TX e 4 presso la F.A.C.O. di Cameri). Con un investimento di oltre 9 miliardi di dollari, la Royal Netherlands Air Force ha in programma di equipaggiare 3 squadroni ed avere 4 aerei sempre disponibili per le missioni NATO e la difesa aerea nazionale.

Testo: Gianluca Conversi
Immagini: Almos Castellazzi

Condividi
Gianluca Conversi

Nato a Parma, vive a Brescia. Grande appassionato di fotografia aeronautica e sportiva, annovera un passato da radiocronista sportivo per alcune radio private emiliane. Collabora come fotografo sportivo con l’associazione Oldmanagency. Si occupa di processi aziendali i e formazione presso una multinazionale leader nei settori del trasporto internazionale e logistica integrata. Ho volato su AB-412, NH-500 (GdF), S-208 (AM).

Il nostro sito utilizza solo cookies tecnici e di funzionalità.

Leggi tutto