X

Dopo Svizzera e Finlandia anche il Canada ad un passo dall’acquistare 88 F-35 della Lockheed Martin per sostituire la vecchia flotta di CF-18 Hornet

@ Lockheed Martin / Liz Kaszynski

Il governo del Canada ha preso una decisione, forse definitiva, nel processo per l’acquisto di 88 aerei da combattimento avanzati per la Royal Canadian Air Force (RCAF), che garantiranno il rispetto dei requisiti delle forze aeree canadesi fornendo allo stesso tempo valore per i canadesi generando posti di lavoro di alto valore, nonché un’ulteriore crescita per il settore aerospaziale e della difesa canadese per i decenni a venire.

Il ministro degli appalti Filomena Tassi e il ministro della Difesa Anita Anand hanno confermato durante una conferenza stampa che il caccia stealth della Lockheed Martin ha battuto lo svedese Saab Gripen in una competizione che molti avevano a lungo considerato perdente proprio per gli F-35. Molti erano stati sorpresi quando la Boeing fu espulsa dalla competizione, lo scorso dicembre 2021, ponendo le basi per un combattimento finale tra l’F-35 e il Gripen. Ciò aveva sollevato domande sulla compatibilità del Gripen con i sistemi canadesi poiché la Svezia non è membro della NATO o del Norad.

Tassi e Anand hanno sottolineato che i negoziati non significano che un accordo per l’F-35 sia concluso e che il governo si riserva la possibilità di parlare con Saab del suo caccia Gripen in caso di stallo delle discussioni con la Lockheed Martin. Per quanto riguarda il costo previsto di 19 miliardi di dollari, Anand ha affermato che sarà “ulteriormente perfezionato”.

A seguito di una rigorosa valutazione delle proposte, il governo canadese ha annunciato che entrerà nella fase di finalizzazione del processo di appalto con il miglior offerente, il governo degli Stati Uniti e Lockheed Martin, per il caccia di quinta generazione F-35. Questo appalto rappresenta l’investimento più significativo nella RCAF in più di 30 anni. È essenziale per proteggere e garantire la sicurezza dei canadesi, rafforzerà la sovranità artica, garantirà il miglior equipaggiamento per difendere meglio il Nord America e contribuirà a garantire il rispetto degli obblighi NATO e NORAD anche in futuro.

Il processo di valutazione in più fasi ha tenuto conto di un’ampia gamma di fattori, tra cui capacità, costi, nonché vantaggi e impatti economici. Riconoscendo che questi aerei da combattimento devono servire efficacemente la RCAF e i canadesi nei prossimi decenni, il Canada ha valutato questi aerei rispetto a scenari tipici familiari agli alleati della NATO e del NORAD, che sono stati ulteriormente adattati per soddisfare le esigenze della RCAF, inclusa l’esclusiva geografia settentrionale del Canada.

Durante questo processo, il governo ha contemporaneamente preparato le 2 basi operative principali per i futuri caccia canadesi, 4 Wing Cold Lake e 3 Wing Bagotville, aggiudicando 2 contratti per intraprendere aggiornamenti infrastrutturali per supportare la consegna di questi futuri caccia. Il 27 agosto 2020, la Difesa Nazionale ha annunciato un contratto da 9,2 milioni di dollari per la progettazione di una nuova struttura per jet da combattimento al 4 Wing Cold Lake, mentre il 2 ottobre 2020, la Difesa Nazionale ha annunciato un contratto da 12,1 milioni di dollari per la progettazione di una nuova struttura per jet da combattimento al 3 Wing Bagotville.

@ Aviation Report / Andrea Avian

Il governo del Canada ha confermato che continuerà a lavorare per la consegna di aeromobili già nel 2025. Infatti i funzionari ad Ottawa hanno espresso ottimismo sul fatto che un accordo sarà finalizzato nei prossimi sette mesi e che il primo F-35 arriverà entro il 2025 e l’ultimo intorno al 2032. Nel frattempo, il governo canadese è stato costretto a investire centinaia di milioni di dollari aggiuntivi nella flotta del CF-18 Hornet per mantenerla in volo fino alla consegna di un sostituto. La RCAF ha attualmente circa 75 velivoli CF-18A/B+ e sta aggiungendo anche 18 ex Hornet F/A-18A/B della Royal Australian Air Force (RAAF) per aiutare a rafforzare la sua anziana flotta. Al 2032, i CF-18 canadesi saranno in circolazione da 50 anni.

Negli ultimi mesi il portafogli ordini della Lockheed Martin e degli F-35 è cresciuto con la Svizzera e la Finlandia che hanno entrambe scelto di acquistare i jet lo scorso anno, confermando al momento il velivolo americano quale miglior caccia a livello di vendite, inseguito solamente dal Rafale francese.

Seguiteci anche sul nostro nuovo canale Telegram.

Categorie: News Militari
Redazione di Aviation Report: Dalla redazione di Aviation Report // From editorial staff

Il nostro sito utilizza solo cookies tecnici e di funzionalità.

Leggi tutto