E' online il nostro nuovo canale Telegram aggiornato giornalmente con immagini, video, notizie da tutto il mondo dell'aviazione militare e commerciale. Iscriviti oggi cliccando qui, siamo già in tanti!
News Militari

Dopo le immagini dell’F-35C della US Navy precipitato e”galleggiante” ora spunta anche un video dell’incidente

Sui social media sta circolando un breve video di 17 secondi che mostra l’aereo da guerra F-35C della Marina militare americana precipitato lunedì scorso nel Mar Cinese Meridionale durante le operazioni di volo della portaerei Carl Vinson.

Gli utenti di Twitter e Instagram hanno ampiamente condiviso un video di 18 secondi che mostra il jet da combattimento che la Marina degli Stati Uniti ha detto “ha avuto un incidente in atterraggio sul ponte di volo mentre la USS Carl Vinson stava conducendo operazioni di volo di routine“. Il video mostra l’F-35C in fase finale per il ponte di volo prima di andare oltre la fotocamera che lo stava riprendendo. Negli ultimi istanti si sente cambiare regime al motore e si vede la ripresa riempirsi di fumo e detriti con un rumore che sembra quello di uno schianto.

Non è chiaro chi abbia filmato la clip video e come sempre è da verificarne l’autenticità o meno, ma un portavoce della Marina degli Stati Uniti avrebbe detto al giornale Newsweek che effettivamente il video sarebbe stato ripreso dalla Carl Vinson durante l’incidente. Come avevamo già scritto à di almeno 7 feriti il bilancio complessivo dell’incidente avvenuto nel Mar Cinese Meridionale ad un F-35 C in carico agli “Argonauts” del VFA-147 e assegnato al 2° Carrier Air Wing (CVW-2). Secondo quanto è stato possibile apprendere, l’incidente sarebbe avvenuto durante una normale fase di appontaggio a bordo della USS Carl Vinson (CVN 70) nel corso di routinarie operazioni di volo.

Da una prima ricostruzione, il velivolo avrebbe prima impattato sul ponte di volo per poi precipitare in mare ed inabissarsi. Il pilota per fortuna è riuscito a lanciarsi dall’aereo in totale sicurezza ed è stato subito recuperato da un elicottero militare statunitense fatto giungere sul posto. Al momento non si conoscono i dettagli di questo clamoroso incidente anche se è già stata aperta un’inchiesta per fare luce sull’accaduto. Avevamo ipotizzato un malfunzionamento al gancio d’arresto dell’aereo ma dal video si nota il gancio normalmente esteso e il lancio del pilota sembra essere avvenuto pochi instanti prima dell’appontaggio vero e proprio.

La foto apparsa ieri che mostra l’F-35C galleggiare in acqua senza il tettuccio, che pare essere genuina anche se non è possibile provare la sua autenticità, sarebbe stata scattata da mano ignota subito dopo l’incidente sul ponte di volo della CVN-70 Carl Vinson, probabilmente proprio dall’elicottero che ha tratto in salvo il pilota. L’incidente del caccia stealth della US Navy è ad oggi il primo ad aver coinvolto un F-35C e il secondo in ordine cronologico quest’anno dopo quello avvenuto lo scorso gennaio ed occorso ad un F-35A sudcoreano.

Ora è probabile che il recupero dell’aereo precipitato incontrerà ostacoli non solo per la natura della missione stessa, ma anche per il fatto che l’incidente è avvenuto nelle acque altamente contese del Mar Cinese Meridionale. Come sappiamo Pechino rivendica quasi l’intera area di 3,3 milioni di chilometri quadrati come proprio territorio sovrano. Ha cercato di incoraggiare questa affermazione costruendo e militarizzando scogliere e isole nella regione. Le navi della marina militare e della guardia costiera cinesi mantengono una presenza costante nelle acque del Mar Cinese Meridionale. Gli analisti ritengono che Pechino terrà d’occhio l’operazione di recupero degli Stati Uniti, altri hanno indicato che potrebbe tentare di ottenere la tecnologia dell’F-35 recuperando il relitto stesso, operazione complessa anche per la Cina non sapendo esattamente il luogo dell’incidente.

Condividi
Redazione di Aviation Report

Dalla redazione di Aviation Report // From editorial staff

Il nostro sito utilizza solo cookies tecnici e di funzionalità.

Leggi tutto