E' online il nostro nuovo canale Telegram aggiornato giornalmente con immagini, video, notizie da tutto il mondo dell'aviazione militare e commerciale. Iscriviti oggi cliccando qui, siamo già in tanti!
Industria Aeronautica

La Spagna ordina 20 nuovi caccia Eurofighter Typhoon per modernizzare la propria flotta di aerei da combattimento

La NATO Eurofighter and Tornado Management Agency (NETMA) ha firmato un importante contratto per l’acquisto di 20 Eurofighter di ultima generazione. Conosciuto come programma Halcon, l’ordine riguarderà la consegna di una flotta di aerei da combattimento dotati di radar E-Scan (Electronically Scanned), composta da 16 monoposto e 4 biposto, che andranno a sostituire la flotta di F-18 operata dalla Forza Aerea spagnola nelle Isole Canarie.

Con questo contratto la flotta spagnola di Eurofighter salirà a 90 aerei. Con la prima consegna prevista per il 2026, questi nuovi aeromobili rafforzeranno e posizioneranno la flotta di caccia dell’aeronautica spagnola tra gli alleati della NATO con i più moderni aerei da combattimento sviluppati in Europa, oltre a garantire l’attività industriale fino al 2030.

Questo ulteriore ordine rafforza l’impegno della Spagna non solo nei confronti dell’Eurofighter, ma anche del suo sviluppo e del suo ambiente industriale. Desidero ringraziare il cliente per la sua ferma posizione nei confronti della difesa europea in un momento in cui è più necessaria“, ha dichiarato Mike Schoellhorn, CEO di Airbus Defence and Space.

L’acquisizione, del valore di EUR 2,043 miliardi, è stata approvata dal Consiglio dei Ministri spagnolo il 14 dicembre 2021 e comprende gli aerei, i motori, un simulatore e i necessari servizi di supporto.

L’aeronautica militare del Paese opera l’Eurofighter – in servizio in Spagna dal 2003 –  dalle basi aeree di Morón (Ala 11) e Albacete (Ala 14), garantendo la sicurezza del territorio spagnolo e svolgendo un ruolo chiave nel cuore della NATO in diverse missioni di Air Policing nei Paesi Baltici e, più recentemente, nel Mar Nero. Con l’arrivo di questi nuovi velivoli, la Spagna doterà di jet Eurofighter anche una terza base, quella di Gando, nelle Isole Canarie, che ospita l’Ala 46.

L’Eurofighter spagnolo viene assemblato, testato e consegnato presso il sito Airbus di Getafe (Spagna) e la sua impronta industriale si traduce in oltre 20.000 posti di lavoro diretti e indiretti nella sola Spagna. Nel processo di produzione sono coinvolte le principali aziende nazionali del settore della difesa e della tecnologia. Airbus ha lavorato anche a Getafe in coordinamento con il Centro Logístico de Armamento y Experimentación (CLAEX) dell’Aeronautica Militare Spagnola per apportare varie modifiche, come l’implementazione del nuovo pacchetto software CM02+ per gli Eurofighter Tranche 1.

Un importante miglioramento tattico offerto da questo software è la nuova capacità di puntamento automatico delle armi aria-superficie in seguito all’integrazione del pod di puntamento Litening-III. Sono state inoltre introdotte ulteriori capacità aria-aria e aria-superficie, oltre a miglioramenti ai sistemi di comunicazione.

Eurofighter è il più grande programma di difesa europeo, che coinvolge quattro nazioni principali: Regno Unito, Spagna, Germania e Italia. Oltre alle sue capacità tecnologiche, garantisce più di 100.000 posti di lavoro in Europa. A oggi il programma Eurofighter ha registrato 681 ordini di velivoli da nove nazioni nel mondo.

Seguiteci anche sul nostro canale Telegram.

Condividi
Redazione di Aviation Report

Dalla redazione di Aviation Report // From editorial staff

Il nostro sito utilizza solo cookies tecnici e di funzionalità.

Leggi tutto