KC-390 portoghese
@ Aviation Report / Antonio Rodriguez

KC-390 portoghese: le immagini della prima missione operativa del nuovo aereo da trasporto del Portogallo

Il primo KC-390 portoghese, seriale 26901 (c/n 390000011), è entrato in servizio presso la base aerea di Beja. L’aereo brasiliano soddisfa i requisiti stabiliti dall’Autorità aeronautica nazionale (AAN) del Portogallo e include equipaggiamenti standard NATO già integrati. Questa integrazione è il risultato di una vasta campagna di test di volo condotta in Portogallo, in uno sforzo congiunto tra Embraer, OGMA e Força Aérea Portuguesa (FAP).

Nel 2019, la FAP aveva ordinato cinque aerei KC-390, un contratto completo di servizi e supporto e un simulatore di volo. L’entrata in servizio è avvenuta a seguito di una cerimonia tenutasi lunedì 16 ottobre, presso lo stabilimento Embraer di Gavião Peixoto, in Brasile. Il KC-390 portoghese ha poi svolto, pochi giorni dopo, la prima missione operativa supportando i caccia F-16 portoghesi, con equipaggiamenti provenienti dalle basi aeree di Montijo e Monte Real, che si sono rischierati sull’isola di Gran Canaria per partecipare all’esercitazione internazionale di combattimento aereo dissimilare Ocean Sky 2023 organizzata dall’aeronautica militare spagnola.

Questo è un momento meraviglioso per noi, poiché assistiamo all’entrata in servizio del primo KC-390 Millennium fuori dal Brasile. L’aeronautica militare portoghese è un partner strategico dell’Embraer, avendoci supportato fin dall’inizio dell’internazionalizzazione del KC-390 Millenium. Embraer e l’aeronautica militare portoghese continueranno a lavorare insieme per portare avanti i nostri progetti a lungo termine negli anni a venire”, ha detto Walter Pinto Junior, COO di Embraer Defense & Security.

L’entrata in servizio di questo velivolo è significativa per l’aeronautica militare portoghese e il Portogallo, poiché completa lo sviluppo e la produzione di un velivolo multi-missione capace di operare negli scenari operativi più impegnativi. I requisiti stabiliti dall’aeronautica militare portoghese hanno portato questo velivoli ad un livello tecnologico e di capacità ancora più elevato“, ha detto il Generale di Brigata João Nogueira, presidente della missione di supervisione e monitoraggio del programma KC-390.

Il KC-390 portoghese può trasportare un carico utile di 26 tonnellate e volare a 470 nodi. E’ in grado di svolgere un’ampia gamma di missioni come il trasporto e lo sbarco di merci e truppe, servizi medici evacuazione, ricerca e salvataggio, lotta antincendio e missioni umanitarie, operando su piste temporanee o non asfaltate come terra battuta, suolo e ghiaia. L’aereo configurato con attrezzatura per il rifornimento in volo, con la designazione KC-390, ha già dimostrato la sua capacità di rifornimento in volo sia come cisterna che come ricevitore, in questo caso ricevendo carburante da un altro KC-390 utilizzando i pod installati sotto le ali.

Il Portogallo è il principale partner internazionale del programma C-390 e la sua partecipazione allo sviluppo e alla produzione dell’aereo è riconosciuta per il suo impatto economico positivo sulla creazione di posti di lavoro, nuovi investimenti, aumento delle esportazioni e progressi tecnologici. Oltre al Portogallo, il C-390 Millennium ha ordini da Brasile, che ha già raggiunto 10.000 ore di volo, e Ungheria ed è stato selezionato da Paesi Bassi, Austria e Repubblica Ceca con la Svezia che è in fase di negoziazione.

Il velivolo in questione aveva fatto la sua prima apparizione in Portogallo esattamente un anno, fa scortato da una coppia di Lockheed Martin F-16AM (MLU) Fighting Falcons, prima dell’integrazione dei sistemi standard della NATO. Era poi rientrato in Brasile una settimana dopo. Con cinque velivoli e un simulatore ordinati in totale, il KC-390, operato dall’Esquadra 506 “Rinocerontes”, alla fine sostituirà la vecchia flotta portoghese dei Lockheed C-130H Hercules, attualmente gestita dall’Esquadra 501 “Bisontes ” presso la base aerea di Monjita a Lisbona.

Immagini: Aviation Report / Antonio Rodriguez