radar ECRS Mk2 montato sul primo typhoon della raf
@ Leonardo UK, BAE Systems

Il radar ECRS Mk2 è stato integrato sul primo Eurofighter inglese in attesa del primo volo

Il radar ECRS Mk2 del Typhoon, destinato a portare le capacità degli Eurofighter della Royal Air Force oltre le tradizionali funzionalità, che sarà utilizzato dai futuri piloti della RAF è stato montato sul primo velivolo che affronterà prossimamente le prove di volo e di collaudo. Il Regno Unito è una delle quattro nazioni europee che sviluppa e produce l’Eurofighter Typhoon insieme a Germania, Italia e Spagna.

Il radar di nuova generazione ECRS Mk 2 European Common Radar System, che rappresenta una delle tecnologie radar più avanzate al mondo, è stato sviluppato da Leonardo e integrato sul Typhoon da BAE Systems. Il radar è dotato di un innovativo array multifunzionale in grado di eseguire sia funzioni radar tradizionali come ricerca e targeting, sia compiti di guerra elettronica.

Ciò significa che l’Eurofighter Typhoon sarà in grado di localizzare e negare l’uso del radar di un avversario con un potente attacco elettronico di disturbo, rimanendo fuori dalla portata delle minacce. Un prototipo del radar è stato sottoposto a test a terra in una struttura di prova presso il sito di BAE Systems a Warton nel Lancashire, negli ultimi mesi prima di essere montato sul Typhoon BS116, un velivolo di test e valutazione del Regno Unito, dagli ingegneri di BAE Systems e Leonardo UK.

Ross Wilson, VP Engineering, Radar and Advanced Targeting, Leonardo UK, ha dichiarato: “Parallelamente al lavoro di integrazione sul sistema prototipo mentre si avvicina alle prove di volo, anche la progettazione di produzione del radar ECRS Mk2 sta procedendo rapidamente. Il processore, il ricevitore e le unità di alimentazione e controllo dell’antenna del radar sono stati tutti riprogettati per migliorare ulteriormente la capacità e le prestazioni del sistema Mk2 in linea con la nuova antenna e la capacità di guerra elettronica. Questi progetti di produzione hanno tutti superato le fasi critiche di revisione del progetto, mantenendo il programma di produzione nei tempi previsti.

Andy Holden, Radar Delivery Director BAE Systems’ Air sector, ha dichiarato: “Dotare l’aereo di questo prototipo di radar ci avvicina di più alla fornitura di nuove capacità che garantiranno il ruolo del Typhoon come spina dorsale della difesa aerea da combattimento per i decenni a venire. Prevediamo che quest’anno effettueremo test in volo del radar che ci consentiranno di convalidare i risultati dei test a terra che abbiamo intrapreso presso la nostra Integrated Test Facility (ITF), l’unica struttura del suo genere nel Regno Unito. I test dell’ITF ci hanno permesso di far “volare” il radar per centinaia di ore senza la necessità di mettere in volo un jet, garantendo che il nostro programma di test di volo sarà il più efficiente possibile e soddisferà le esigenze dei nostri clienti.

Il radar ECRS Mk2 sarà ora sottoposto a ulteriori lavori di integrazione all’interno dell’hangar di assemblaggio finale del Typhoon a Warton con l’intenzione di testarlo in volo quest’anno.

Il programma radar ECRS Mk2 rientra in un più ampio aggiornamento dell’Eurofighter da 2,35 miliardi di sterline (2,97 miliardi di dollari)  annunciato dal Regno Unito nel 2022. Si prevede che il sistema entrerà in servizio con i Typhoon di prima linea della Royal Air Force nel 2030.

Ricordiamo che questo radar deriva dal progetto del Captor-E dal quale sono stati sviluppati l’ECRS Mk0 per il Kuwait e il Qatar, l’ECRS Mk1 per la Germania e la Spagna e Mk 2 per il Regno Unito. Ciascuno di questi radar introduce un ulteriore livello di capacità rispetto al precedente, con l’ECRS Mk 2 che è oggi il più avanzato.

Londra prevede di ritirare i vecchi jet Eurofighter Typhoon Tranche 1 l’anno prossimo, come dichiarato nel Defense Command Paper del 2021. All’epoca, il Regno Unito citava la necessità di smaltire velivoli con utilità limitata nell’ambiente operativo digitale e futuro quale motivazione per ritirare dal servizio i jet più vecchi.

I piani del Regno Unito prevedono che 40 jet della Tranche 3 saranno equipaggiati con il radar ECRS Mk2 con anche la possibilità di modificare potenzialmente anche alcuni esemplari della Tranche 2 con la stessa tecnologia.

Il Typhoon è un aereo da combattimento multiruolo estremamente capace e agile, in grado di essere schierato lungo l’intero spettro delle operazioni aeree tra cui pattugliamento, supporto al peace-keeping e nell’ambito di conflitti ad alta intensità. I Typhoon della RAF sono schierati insieme all’F-35B Lightning II per fornire capacità di prima linea alla Forza Armata.

Seguiteci anche sul nostro nuovo canale WhatsApp