X

 

SOCIAL MEDIA AVIATION REPORT


F-16 per la Romania: la Norvegia consegna i primi tre velivoli acquistati di seconda mano

@ Marian CIOPEC și Bogdan PANTILIMON, Statul Major al Forțelor Aeriene

I primi tre F-16 per la Romania acquistati dalla Norvegia sono atterrati il 29 novembre scorso sulla base aerea 86 “Locotenent aviator Gheorghe Mociorniță” a Borcea. In questa occasione si è svolta la cerimonia di ricevimento dei caccia, alla presenza di funzionari rumeni, norvegesi e americani. Gli aerei saranno consegnati fino al 2025, dando alla Romania il tempo di sviluppare le competenze di piloti e tecnici. Inoltre, il comando Forsvarsmateriel norvegese aiuterà la difesa rumena con il trasferimento di esperienza relativa alle operazioni con gli F-16.

L’acquisizione del nuovo lotto di aerei F-16 Fighting Falcon e del relativo pacchetto di beni e servizi garantirà l’aumento della sicurezza della Romania con la difesa dello spazio aereo nazionale/NATO, durante la pace e in situazioni di crisi, attraverso il Permanent Combat Service – Air Police (SLP-PA), sotto il comando della NATO.

Il generale di brigata Valeriu Roșu, vicecapo del Dipartimento per le relazioni con il Parlamento, ha apprezzato l’importanza del programma di potenziamento dell’aeronautica militare rumena e ha dichiarato che, in un contesto di sicurezza dinamica e particolarmente complessa, sarà completato l’equipaggiamento delle forze aeree rumene con il secondo e il terzo squadrone. Gli F-16 per la Romania rafforzeranno ulteriormente i partenariati internazionali “diventando un modello di collaborazione e solidarietà tra gli alleati, in uno sforzo consolidato per contrastare le sfide della regione.

Sono onorato di dare il benvenuto ai funzionari norvegesi in Romania, a nome del ministro della Difesa Nazionale, Angel Tîlvăr, durante la Giornata Nazionale. La Norvegia è un importante alleato per la Romania, la cooperazione bilaterale nel campo della difesa garantisce la coerenza dell’ampio processo di modernizzazione e sviluppo della capacità di difesa del nostro paese“, ha detto il generale di brigata Valeriu Roșu.

Eivind Vad Petersson, sottosegretario di Stato presso il ministero degli Esteri norvegese, ha apprezzato che questo è un giorno importante per la cooperazione norvegese-rumena e per la sicurezza degli alleati. “Il governo norvegese apprezza l’importanza di questo programma per la Romania e rimane pienamente impegnato a consegnare tutti i 32 aerei, insieme al necessario supporto per sviluppare questa capacità nei prossimi anni“, ha dichiarato il Segretario di Stato Petersson.

Secondo il concetto di realizzazione graduale della capacità di difesa aerea, nell’ambito del programma “Avion multirol al Forțelor Aeriene”, il governo rumeno ha assegnato al governo del Regno di Norvegia il contratto per l’acquisto di 32 aerei F-16 con supporto logistico iniziale e un pacchetto complementare di beni e servizi (da parte del Governo degli Stati Uniti d’America ). Gli F-16 per la Romania verranno consegnati in condizioni operative, con le risorse disponibili che ne garantiranno l’operatività per un periodo di transizione di almeno 10 anni agli aerei di quinta generazione, il che rende l’acquisto di aerei da combattimento norvegesi, di fatto, un trasferimento di capacità tra due paesi alleati della NATO.

Questa prima consegna arriva dopo un intenso periodo di preparazione, durante il quale la Forsvarsmateriel insieme a Kongsberg Aviation Maintenance Services (KAMS) hanno effettuato modifiche, manutenzione e certificazione degli aerei, al fine di prepararli per l’uso nella Forza Aerea Rumena. Forsvarsmateriel ha ottenuto anche le approvazioni delle autorità norvegesi e americane. Ricordiamo che la Norvegia aveva un totale di 57 F-16 Fighting Falcon e che l’aeromobile è stato gradualmente ritirato dal servizio nel 2021 in concomitanza con l’introduzione dei nuovi F-35.

Gli F-16 garantiranno l’adempimento dei nuovi requisiti esistenti a livello NATO, che saranno poi introdotti nel programma di upgrade alla stessa configurazione (M6.X) degli aerei F-16 del primo squadrone, già in servizio con l’aeronautica militare rumena. Questa soluzione garantisce il coinvolgimento dell’industria della difesa nazionale per la manutenzione e l’ammodernamento degli aerei F-16, attraverso la società Aerostar Bacău.

L’acquisizione di questi 32 F-16AM/BM aumenterà la flotta dei Fighting Falcon rumeni a 49 velivoli. Attualmente, l’Aeronautica Militare rumena dispone già di 17 F-16AM/BM (MLU) Fighting Falcon, comprendenti 14 F-16AM monoposto e tre F-16BM biposto, anch’essi acquistati di seconda mano dal Portogallo nell’ottobre 2013 (12 macchine) e nel gennaio 2020 (5 macchine). Questi caccia multiruolo sono attualmente configurati secondo lo standard M5.2R, con capacità simili ai velivoli Block 50/52, ma verranno aggiornati alla configurazione M6.X nel prossimo futuro per soddisfare i requisiti NATO.

Anche gli ex esemplari norvegesi che presentano la configurazione M6.5.2, con la capacità di utilizzare anche armamento a guida laser JDAM e missili aria-aria AMRAAM-120D, saranno sottoposti a questo processo di modernizzazione. Ciò dovrebbe includere otto sistemi GPS LN-260 e 19 sistemi radio tattici del sistema di distribuzione delle informazioni multifunzionali MIDS-JTRS – Multifunctional Information Distribution System Joint Tactical Radio Systems.

La flotta F-16AM/BM (MLU) della Romania è attualmente gestita dalla Escadrila 53 Vânătoare (53rd Fighter Squadron) “Warhawks” presso la base aerea di Borcea-Feteşti nel sud-est della Romania, ma sarà presto creato un secondo gruppo di volo per far fronte alla crescente flotta Fighting Falcon.

Immagini: Marian CIOPEC și Bogdan PANTILIMON, Statul Major al Forțelor Aeriene

Seguiteci anche sul nostro nuovo canale WhatsApp

Categorie: News Militari
Redazione di Aviation Report: Dalla redazione di Aviation Report // From editorial staff

Il nostro sito utilizza solo cookies tecnici e di funzionalità.

Leggi tutto