X

 

SOCIAL MEDIA AVIATION REPORT


Collisione tra un Airbus A350 della Japan Airlines e un aereo della Guardia Costiera giapponese

@ NHK

Un aereo Airbus A350 della Japan Airlines, con a bordo 379 passeggeri ha preso fuoco all’aeroporto Haneda di Tokyo dopo essersi scontrato con un aereo della guardia costiera giapponese. Fortunatamente tutti i passeggeri del volo commerciale della JAL, compresi due di età inferiore ai due anni, e 12 membri dell’equipaggio a bordo sono stati evacuati in sicurezza con gli scivoli prima che l’Airbus A350 andasse completamente avvolto dalla fiamme.

Il volo 516 della Japan Airlines era in rotta da Sapporo all’aeroporto di Tokyo Haneda quando ha preso fuoco dopo l’atterraggio alle 17:47 ora locale (3:47 ET). La compagnia aerea ha detto alla CNN che sta indagando sui dettagli e sulle cause dell’incendio. Non sono stati segnalati problemi al motore o altri problemi sull’aereo prima dell’atterraggio, ha detto un funzionario del ministero dei trasporti giapponese.

Haneda, uno dei due principali aeroporti che servono la capitale giapponese, è rimasto chiuso per diverse ore in seguito all’incidente, ma il funzionario del ministero dei trasporti ha detto che da allora tre piste hanno ripreso le operazioni di volo.

La Guardia costiera giapponese (JCG) ha confermato che uno dei suoi aerei, probabilmente un aereo da pattugliamento marittimo Dash-8, si è scontrato con il volo commerciale 516 sulla pista dell’aeroporto di Haneda. Una persona a bordo dell’aereo della Guardia Costiera è riuscita a scendere dal velivolo seppur ferita, ma cinque risultano disperse, molto probabilmente sono morte.

Un portavoce della Guardia costiera giapponese ha detto che l’aereo era diretto dall’aeroporto di Haneda a una base aerea nella prefettura di Niigata per aiutare con i soccorsi dopo il terremoto di magnitudo 7,5 di lunedì.

Ci scusiamo per i disagi e le preoccupazioni che ciò ha causato ai nostri clienti e a tutti gli interessati. Preghiamo per il resto delle anime di coloro che hanno perso la vita a bordo del velivolo della Guardia costiera giapponese ed esprimiamo le nostre condoglianze alle famiglie in lutto“, ha detto il vicepresidente senior di Japan Airlines, Noriyuki Aoki, in una conferenza stampa.

La compagnia aerea sta ancora confermando i dettagli con i piloti su ciò che hanno vissuto prima dell’incidente. “Forniremo un servizio di accompagnamento a coloro che sono venuti ad Haneda per incontrare le loro famiglie“, ha aggiunto Aoki. Japan Airlines sta prendendo parte alle indagini per determinare chi è responsabile dell’incidente, ha detto Tadayuki Tsutsumi, vicepresidente senior per la sicurezza aziendale, della compagnia aerea, in una conferenza stampa.

Mentre l’indagine è in corso, secondo i rapporti preliminari i piloti dell’Airbus A350 della Japan Airlines non hanno avvistato alcun aereo sulla pista prima dell’atterraggio. È stato confermato che il volo della Japan Airlines è “si è allineato sulla pista normalmente e ha iniziato la manovra di atterraggio normalmente e che c’è stato un impatto che ha portato all’incidente, ma stiamo ancora indagando su ulteriori dettagli“, ha aggiunto Tadayuki Tsutsumi.

Il vicepresidente senior della Japan Airlines Noriyuki Aoki ha ribadito che non è chiaro a questo punto dell’indagine se il volo della Japan Airlines sia stato autorizzato ad atterrare o se abbiano comunicato con il controllo del traffico aereo, ha detto durante la conferenza stampa. “Tuttavia, non posso dire in questo momento se l’Airbus A350 della Japan Airlines sia stato autorizzati ad atterrare, o se abbia comunicato con l’ATC, perché questo è un fattore fondamentale nella causa dell’incidente, e stiamo ancora cercando di confermare questo”, ha detto Aoki.

Ho sentito un boom come se avessimo colpito qualcosa e ho sobbalzato verso l’alto nel momento in cui siamo atterrati“, ha detto all’agenzia di stampa Kyodo un passeggero del volo Japan Airlines. “Ho visto scintille fuori dalla finestra e la cabina piena di gas e fumo“. Le riprese in diretta sull’emittente pubblica NHK hanno mostrato che l’ aereo Airbus A350 della Japan Airlines prendeva fuoco mentre correva sulla pista dopo essere atterrato poco prima delle 18:00 locali.

L’aereo coinvolto nell’incidente, immatricolato con il numero JA13XJ, era l’MSN 538, consegnato alla Japan Airlines dalla linea di produzione di Airbus il 10 novembre 2021. Aereo di ultima generazione era alimentato da motori Rolls-Royce Trent XWB. In linea con le raccomandazioni dell’allegato 13 dell’Organizzazione per l’aviazione civile internazionale (ICAO), Airbus fornirà assistenza tecnica al Bureau d’Enquêtes et d’Analyses (BEA) francese e al Japan Transport Safety Board (JTSB) incaricato delle indagini. A questo scopo, Airbus sta inviando un team di specialisti per assistere le Autorità del Giappone nelle indagini sull’incidente.

Seguiteci anche sul nostro nuovo canale WhatsApp

Redazione di Aviation Report: Dalla redazione di Aviation Report // From editorial staff

Il nostro sito utilizza solo cookies tecnici e di funzionalità.

Leggi tutto