USAF Boeing E-4B NightWatch Doomsday Plane - aereo del giorno del giudizio
@ U.S. Air Force photo by Louis Briscese

Boeing esclusa dalla gara per il sostituto del E-4B Nightwatch dell’US Air Force

L’aeronautica militare americana avrebbe eliminato Boeing dalla gara per sviluppare un successore dell’E-4B Nightwatch, ha confermato venerdì Boeing, scuotendo la battaglia per costruire la prossima versione dell’aereo noto come “Doomsday Plane” per la sua capacità di sopravvivere ad una guerra nucleare.

La mossa lascia l’appaltatore privato della difesa Sierra Nevada Corp come l’unica compagnia in lizza pubblicamente per il contratto del programma SAOC –  Survivable Airborne Operations Center per sostituire una flotta di aerei in uso dagli anni ’70. L’US Air Force che prevede di aggiudicare il contratto SAOC nel 2024, ha rifiutato di commentare se altre aziende abbiano presentato offerte. “Non possiamo discutere di una selezione attiva delle fonti e le informazioni dettagliate sul programma sono riservate“, ha detto un portavoce dell’aeronautica militare alla Reuters che ha riportato per prima questa notizia.

Due fonti a conoscenza della situazione hanno affermato che Boeing, il produttore storico dell’E-4B Nightwatch, e l’US Air Force non sono stati in grado di raggiungere un accordo sui diritti dei dati e sui termini contrattuali, con il produttore di aerei statunitense che si è rifiutato di firmare qualsiasi accordo sul prezzo fisso che lo obbligherebbe a pagare costi superiori ad un limite concordato.

Ci stiamo avvicinando a tutte le nuove opportunità contrattuali con maggiore disciplina per garantire di poter rispettare i nostri impegni e sostenere la salute a lungo termine della nostra attività“, ha affermato Boeing in una nota. “Rimaniamo fiduciosi che il nostro approccio SAOC sia la soluzione più completa, tecnicamente matura e con il minor rischio per il cliente e Boeing.

Boeing avrebbe perso quest’anno 1,3 miliardi di dollari in programmi di sviluppo a prezzo fisso che includono lo Starliner della NASA e il prossimo Air Force One. Secondo un’analisi di Reuters dei documenti normativi di Boeing, quest’ultima dal 2014 avrebbe perso 16,3 miliardi di dollari in programmi a prezzo fisso.

I leader della Boeing hanno cercato di dimostrare agli investitori che la società sta cercando termini contrattuali più vantaggiosi nei futuri accordi con il Pentagono. “Non abbiamo firmato alcun contratto di sviluppo a prezzo fisso né abbiamo intenzione di farlo“, aveva detto in ottobre Brian West, direttore finanziario della Boeing.

Secondo i documenti di bilancio, l’US Air Force prevede di spendere 889 milioni di dollari nell’anno fiscale 2024 per continuare lo sviluppo del SOAC e 8,3 miliardi di dollari nel programma fino all’anno fiscale 2028.

Chiamato anche Doomsday Plane (aereo del giorno del giudizio), l’E-4B Nightwatch funge da centro di comando aereo “sopravvissuto” per l’autorità di comando nazionale, vale a dire il Presidente USA, il Segretario alla Difesa e i capi di stato maggiore congiunti JCS – Joint Chiefs of Staff, in caso di emergenza nazionale o distruzione del controllo dei comandi centrali a terra a seguito di attacco nucleare. Un velivolo E-4B quando operativo è indicato come “National Airborne Operations Center (NAOC)”.

L’aeromobile, basato sull’aereo di linea commerciale Boeing 747-200B, fornisce un “centro di comando, controllo e comunicazione altamente sopravvivibile per dirigere le forze statunitensi, eseguire ordini di guerra di emergenza e coordinare le azioni delle autorità civili”, secondo quanto confermato dalla US Air Force.

L’Aeronautica militare statunitense ha in servizio quattro E-4B tutti gestiti dal 1st Airborne Command Control Squadron (1st ACCS) dell’USAF che fa parte del 595th Command and Control Group sulla base aerea di Offutt nel Nebraska. Due di questi velivoli, progettati per resistere a un’esplosione nucleare, sono stati danneggiati quando un tornado ha colpito la Offutt AFB il 16 giugno 2017, causando danni per 8,3 milioni di dollari. Questi E-4B sono rimasti fuori servizio per undici settimane per le riparazioni.

E-4B Nightwatch

L’E-4B Nightwatch, è una versione militarizzata del Boeing 747-200, un aereo a quattro motori, ad ala lunga, a lungo raggio in grado di rifornirsi di carburante in volo. Il ponte di volo principale è diviso in sei aree funzionali: un’area di lavoro di comando, una sala conferenze, una sala riunioni, un’area di lavoro del team operativo, un’area di comunicazione e un’area di riposo. Un E-4B può includere posti a sedere per un massimo di 112 persone, tra cui un team operativo congiunto, un equipaggio di volo dell’US Air Force, una componente di manutenzione e sicurezza, un team di comunicazione e gruppi selezionati per la missione da svolgere.

E-4B Nightwatch è protetto dagli effetti dell’impulso elettromagnetico e ha un sistema elettrico progettato per supportare l’elettronica avanzata e un’ampia varietà di apparecchiature di comunicazione. Un avanzato sistema di comunicazioni via satellite fornisce comunicazioni in tutto il mondo ai leader attraverso il centro operativo aereo. Altri miglioramenti includono la schermatura dagli effetti nucleari e termici, il controllo acustico, una struttura di controllo tecnica migliorata e un sistema di condizionamento dell’aria aggiornato anche per il raffreddamento dei componenti elettrici.

Per fornire supporto diretto al Presidente USA, al Segretario alla Difesa e al JCS, almeno un NAOC E-4B è sempre in allerta 24 ore su 24, 7 giorni su 7, con un team di controllo globale presso una delle molte basi selezionate in tutto il mondo. Oltre alla sua missione nazionale e NC2 (Nuclear Command and Control , l’E-4B fornisce supporto all’agenzia federale di gestione delle emergenze, che fornisce capacità di comunicazione e di comando al centro di soccorso a seguito di catastrofi naturali, come uragani e terremoti.

L’NC2 è l’esercizio dell’autorità e della direzione da parte del Presidente USA per comandare e controllare le operazioni degli armamenti nucleari militari degli Stati Uniti. La missione NC2 comprende cinque funzioni essenziali: gestione delle forze, pianificazione, monitoraggio della situazione, processo decisionale e direzione delle forze.

L’US Air Force attualmente utilizza quattro aerei E-4B “Doomsday Plane” di cui almeno uno sempre in allerta. La flotta di jumbo jet Boeing 747-200 altamente modificati per questi compiti risale agli anni ’70 ed è diventato sempre più difficile e costoso da mantenere man mano che le parti diventano obsolete. Si prevede che l’E-4B raggiungerà la fine della sua vita utile all’inizio degli anni ’30.

Seguiteci anche sul nostro nuovo canale WhatsApp