L’US Air Force ha interrotto i suoi sforzi per sostituire il Boeing E-4B Nightwatch Advanced Airborne Command Post “Doomsday Plane”, poiché sta considerando un nuovo approccio di acquisizione, ha confermato la stessa forza armata lo scorso 2 ottobre 2020.

Come avevamo riportato su Aviation Report lo scorso mese di maggio, l’aeronautica militare statunitense originariamente intendeva emettere una richiesta di proposte per il programma Survivable Airborne Operations Center (SAOC) Weapon System (WS) a dicembre 2020, che avrebbe così formalmente dato il via alla ricerca di un sostituto per i quattro obsoleti posti di comando volanti E-4B Nightwatch attualmente basati sulla base aerea di Offutt in Nebraska.

La sostituzione della flotta E-4B è necessaria a causa dell’invecchiamento del velivolo degli anni ’70 che si avvicina alla fine della vita di servizio. Al fine di soddisfare i requisiti operativi, il SAOC WS sarà supportato su un nuovo velivolo derivato commerciale (CDA) economico”, aveva affermato un avviso di pre-richiesta emesso lo scorso dicembre 2019 dall’USAF.

Tuttavia, il programma ha recentemente ricevuto la designazione di categoria di acquisizione 1D, l’etichetta per i principali programmi di armi che richiedono la supervisione dell’esecutivo dell’acquisizione della difesa, in questo caso, il sottosegretario alla difesa per l’acquisizione e il sostegno Ellen Lord (Under Secretary of Defense for Acquisition and Sustainment).

A causa della nuova designazione la strategia di acquisizione viene aggiornata e coordinata con le parti interessate e ulteriori dettagli riguardanti il ​​percorso del programma saranno rilasciati in un prossimo futuro.

Chiamato anche Doomsday Plane (aereo del giorno del giudizio), l’E-4B funge da centro di comando aereo “sopravvissuto”, in caso di guerra nucleare, per l’autorità di comando nazionale, vale a dire il Presidente USA, il Segretario alla Difesa e i capi di stato maggiore congiunti JCS – Joint Chiefs of Staff, in caso di emergenza nazionale o distruzione del controllo dei comandi centrali a terra a seguito di attacco nucleare. Un velivolo E-4B quando operativo è indicato come “National Airborne Operations Center (NAOC)”.

L’aeromobile, basato sull’aereo di linea commerciale Boeing 747-200B, fornisce un “centro di comando, controllo e comunicazione altamente sopravvivibile per dirigere le forze statunitensi, eseguire ordini di guerra di emergenza e coordinare le azioni delle autorità civili”, secondo quanto confermato dalla US Air Force.

L’Aeronautica militare statunitense ha in servizio quattro E-4B tutti gestiti dal 1st Airborne Command Control Squadron (1st ACCS) dell’USAF che fa parte del 595th Command and Control Group sulla base aerea di Offutt nel Nebraska. Entrato in servizio nel 1974, due di questi velivoli, progettati per resistere a un’esplosione nucleare, sono stati danneggiati quando un tornado ha colpito la Offutt AFB  il 16 giugno 2017, causando danni per 8,3 milioni di dollari. Questi E-4B sono rimasti fuori servizio per undici settimane per le riparazioni.

Dopo quasi 50 anni di servizio, il velivolo si sta avvicinando alla fine della sua vita utile ed è sempre più difficile per i manutentori tenere il passo con le riparazioni necessarie per mantenere la piccola flotta attiva e funzionante, soprattutto in considerazione del requisito che almeno un aereo sia sempre in stato di allerta. Nell’ambito del programma SAOC, l’Air Force aveva pianificato di acquistare nuovi aerei di derivazione commerciale, rafforzarli per sopravvivere a un’esplosione nucleare e aggiungere un moderno sottosistema di comunicazione, sottosistema di reti e sottosistemi avanzati di comando e controllo (C2).

E-4B Doomsday Plane – l’aereo del Giorno del Giudizio

L’E-4B, è una versione militarizzata del Boeing 747-200, un aereo a quattro motori, ad ala lunga, a lungo raggio in grado di rifornirsi di carburante in volo. Il ponte di volo principale è diviso in sei aree funzionali: un’area di lavoro di comando, una sala conferenze, una sala riunioni, un’area di lavoro del team operativo, un’area di comunicazione e un’area di riposo. Un E-4B può includere posti a sedere per un massimo di 112 persone, tra cui un team operativo congiunto, un equipaggio di volo dell’US Air Force, una componente di manutenzione e sicurezza, un team di comunicazione e gruppi selezionati per la missione da svolgere.

E-4B è protetto dagli effetti dell’impulso elettromagnetico e ha un sistema elettrico progettato per supportare l’elettronica avanzata e un’ampia varietà di apparecchiature di comunicazione. Un avanzato sistema di comunicazioni via satellite fornisce comunicazioni in tutto il mondo ai leader attraverso il centro operativo aereo. Altri miglioramenti includono la schermatura dagli effetti nucleari e termici, il controllo acustico, una struttura di controllo tecnica migliorata e un sistema di condizionamento dell’aria aggiornato anche per il raffreddamento dei componenti elettrici.

Per fornire supporto diretto al Presidente USA, al Segretario alla Difesa e al JCS, almeno un NAOC E-4B è sempre in allerta 24 ore su 24, 7 giorni su 7, con un team di controllo globale presso una delle molte basi selezionate in tutto il mondo. Oltre alla sua missione nazionale e NC2 (Nuclear Command and Control , l’E-4B fornisce supporto all’agenzia federale di gestione delle emergenze, che fornisce capacità di comunicazione e di comando al centro di soccorso a seguito di catastrofi naturali, come uragani e terremoti.

L’NC2 è l’esercizio dell’autorità e della direzione da parte del Presidente USA per comandare e controllare le operazioni degli armamenti nucleari militari degli Stati Uniti. La missione NC2 comprende cinque funzioni essenziali: gestione delle forze, pianificazione, monitoraggio della situazione, processo decisionale e direzione delle forze.

 

Rispondi