X

 

SOCIAL MEDIA AVIATION REPORT


Athena 2024: addestramento per le forze speciali dell’Armée de l’Air francese

@ Armées de l'Air et de l'Espace / CLC Laure Escure

Dal 13 al 24 maggio 2024, le forze speciali dell’Aeronautica Militare Francese hanno condotto la loro esercitazione annuale, Athena 2024, per testare il livello di preparazione per l’impiego in servizio. Un evento divenuto imperdibile, sia per la diversità dei mezzi coinvolti, sia per il realismo di uno scenario ad alta intensità.

Il 15 maggio la tensione inizia ad aumentare negli edifici modulari situati nel cuore della base aerea 120 di Cazaux. La prima missione di salvataggio degli ostaggi è prevista per la notte. Allo stesso tempo, un’altra squadra sta pianificando l’intercettazione delle forze nemiche in movimento. Gli specialisti dell’intelligence si sono già mobilitati per rilevare la minima informazione, per consentire ai commando e agli equipaggi di volo di adattare le loro modalità di azione.

L’edizione 2024 dell’esercitazione Athena è così entrata nel vivo. Per due settimane, le forze speciali dell’Armée de l’Air et de l’Espace si sono addestrate sui loro poligoni per la loro futura proiezione in operazioni reali. Terza dimensione e alta intensità per gli equipaggi di volo francesi che hanno pianificano e condotto missioni combinando intelligence, antiterrorismo e azione in profondità.

Per i 400 partecipanti, le missioni si sono susseguite ad un ritmo serrato scandito dalla considerazione di uno o più obiettivi, dalla ricerca di informazioni, dalla pianificazione e dalla conduzione di missioni complesse, tutto svolto nell’area sud-ovest della Francia.

Athena 2024 è stata organizzata dalla Brigata delle Forze Speciali Aeree (BFSA – Brigade des Forces Spéciales Air). Accanto ai commandos di paracadutisti aerei n.10 e n.30 (CPA – Commandos Parachutistes de l’’Air), allo squadrone da trasporto 3/61 “Poitou” e allo squadrone di elicotteri 1/67 “Pyrénées”, gli equipaggi delle forze aeree convenzionali hanno portato, con la loro esperienza, ad essere impegnati in missioni delle operazioni speciali.

I piloti dei velivoli da combattimento Rafale dello squadrone “Normandie-Niemen” e gli equipaggi dei drone Reaper dello squadrone “Belfort” sono stati, ad esempio, strettamente associati a missioni complesse, rendendo possibile moltiplicare gli effetti delle operazioni.

Inoltre, all’esercitazione hanno partecipato anche unità del Commandement des Actions Spéciales Terre e una unità dei  Commando Marine con l’opportunità di testare ancora una volta la cooperazione congiunta tra reparti delle operazioni speciali. Infine, per completare il tutto, “Athena” si è caratterizzata ancora una volta per la partecipazione internazionale, con le forze aeree spagnole e americane.

ATHENA 2024 – le risorse coinvolte

Elicotteri:

  • 2 Caracal della squadriglia di elicotteri in scala 1/67 “Pirenei”;
  • 1 Caracal del 4° Reggimento Elicotteri delle Forze Speciali (4° RHFS ) (Esercito);
  • 1 Tiger del 4° RHFS ;
  • 1 Cougar del 4° RHFS ;
  • 1 Gazzelle del 4° RHFS ;
  • 2 NH-90 dell’Ejercito del Aire y del Espacio (Forza Aerea e Spaziale Spagnola).

Aerei da trasporto:

  • 1 C-130H dello squadrone da trasporto 3/61 “Poitou”;
  • 1 A400M Atlas (equipaggio dello squadrone da trasporto 3/61 “Poitou”);
  • 1 DHC-6 Twin Otter dello squadrone da trasporto 3/61 “Poitou”;
  • 1 Casa del Ejercito del Aire y del Espacio
  • 1 MC-130 dell’US Air Force.

Commando:

  • Gruppi di azione CPA 10;
  • Gruppi di supporto CPA 30;
  • 1° Reggimento Paracadutisti di Fanteria di Marina ;
  • ALFUSCO (Force Maritime des Fusiliers Marins et Commandos, Forza Marittima Marines e Commandos);
  • Escuadron de Zapadores Paracaidistas (EZAPAC – squadrone paracadutisti – Spagna).

Forze convenzionali AAE:

  • 4 Rafale del reggimento caccia 2/30 “Normandy-Niemen”;
  • 1 Reaper della squadriglia droni 2/33 “Belfort”;
  • Ala aerea di supporto alle operazioni;
  • Unità di intervento NRBC (minacce nucleari, radiologiche, biologiche e chimiche);
  • Centro di salto in aria in volo.

Immagini: Armées de l’Air et de l’Espace / Anthony Jeuland, CLC Laure Escure

Seguiteci anche sul nostro nuovo canale WhatsApp e sul nuovo canale Threads

Redazione di Aviation Report: Dalla redazione di Aviation Report // From editorial staff

Il nostro sito utilizza solo cookies tecnici e di funzionalità.

Leggi tutto