X

 

SOCIAL MEDIA AVIATION REPORT


Alta tensione nello Stretto di Taiwan per le imponenti esercitazioni a fuoco della Cina che stanno coinvolgendo 100 velivoli da combattimento e missili ipersonici DF-17

@ China Military / Yang Jun

La Cina ha schierato centinaia di aerei e lanciato missili vicino a Taiwan nelle sue esercitazioni più grandi di sempre nello Stretto di Taiwan, un giorno dopo che la presidente della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti Nancy Pelosi ha compiuto il suo viaggio sull’isola. Pechino ha confermato lanci multipli di missili convenzionali nelle acque al largo di Taiwan nell’ambito di esercitazioni pianificate in sei zone che dureranno fino a mezzogiorno di domenica.

Ha attivato più di 100 velivoli da combattimento, inclusi i caccia J-20, J-11, Su-30 e Su-35, oltre a 10 navi da guerra e portaerei, ha confermato l’emittente statale CCTV. “La collusione e la provocazione USA-Taiwan non faranno altro che spingere Taiwan verso l’abisso del disastro, portando la catastrofe ai compatrioti di Taiwan”, ha affermato un portavoce del Ministero della Difesa cinese.

Taiwan ha detto che 11 missili balistici cinesi Dongfeng sono stati lanciati nelle acque vicine, dei quali quattro avrebbero sorvolato direttamente l’isola, mentre il Giappone ha protestato formalmente con Pechino contro il fatto che cinque missili sarebbero caduti nella sua zona economica esclusiva che si estende per 200 miglia nautiche dai limiti esterni dei mari territoriali del Giappone.

Funzionari di Taiwan hanno affermato che le esercitazioni hanno violato le regole delle Nazioni Unite, hanno invaso il suo spazio e minacciato la libera navigazione aerea e marittima. Prima dell’inizio ufficiale delle esercitazioni le navi della marina militare cinese e gli aerei militari hanno attraversato brevemente la linea mediana dello Stretto di Taiwan diverse volte.

Le navi da guerra di entrambe le parti sono rimaste nelle immediate vicinanze di Taiwan che ha anche fatto decollare anche i suoi velivoli da combattimento e dispiegato sistemi missilistici per tracciare gli aerei cinesi in volo sullo stretto. La Cina, che da tempo afferma di riservarsi il diritto di prendere Taiwan con la forza, afferma che le sue divergenze con l’isola sono una questione interna.

Le esercitazioni non hanno precedenti in quanto i missili convenzionali cinesi, come abbiamo detto, hanno sorvolato per la prima volta l’isola di Taiwan e le forze di Pechino entreranno nell’area entro 12 miglia nautiche dall’isola e la cosiddetta linea mediana cesserà di esistere. Osservatori internazionali hanno notato che circondando interamente Taiwan, la marina militare cinese sta bloccando completamente l’isola dimostrando il controllo assoluto della Cina continentale sulla questione di Taiwan.

l caccia stealth J-20, il bombardiere H-6K, il caccia J-11, il cacciatorpediniere Tipo 052D, la corvetta Tipo 056A e il missile balistico a corto raggio DF-11 sono tra le armi utilizzate nelle esercitazioni, ma secondo un rapporto della China Central Television, anche velivoli di allerta radar precoce e missili ipersonici DF-17 si sono uniti alle esercitazioni.

@ China Military / Huang Hai

Le esercitazioni di mercoledì sono arrivate dopo che l’Eastern Theatre Command del PLA ha iniziato martedì sera operazioni militari congiunte intorno all’isola di Taiwan, coinvolgendo esercitazioni marittime e aeree congiunte in mare e nello spazio aereo a nord, sud-ovest e sud-est dell’isola di Taiwan, a lungo tiro dal vivo a distanza nello Stretto di Taiwan e lanci di test missilistici convenzionali a est dell’isola di Taiwan.

Dall’area designata delle esercitazioni militari cinesi, le operazioni potrebbero rappresentare una minaccia per i principali porti e rotte marittime di Taiwan, formando un blocco completo. Questo stile di blocco potrebbe essere uno dei piani d’azione presi in futuro per ottenere la riunificazione con la forza, ha detto mercoledì al Global Times Herman Shuai, un tenente generale di Taiwan in pensione.

Due aree di esercitazioni settentrionali designate si trovano al largo della costa del porto di Keelung e del porto di Taipei, l’area di esercitazione centrale si trova al largo del porto di Taichung, l’area di esercitazione meridionale si trova al largo del porto di Kaohsiung e quella orientale si trova al largo di Hualien Porta. Le aree di esercitazioni sono un modello per “bloccare Taiwan”, ha detto Shuai. “Se le esercitazioni cinesi dureranno ancora per molto tempo, costituiranno un blocco sostanziale di Taiwan”.

Le esercitazioni militari cinesi questa volta sono “esaurienti e altamente mirate”, mostrando la determinazione di risolvere la questione di Taiwan una volta per tutte, ha detto mercoledì al Global Times l’esperto militare cinese Song Zhongping. L’esercitazione dovrebbe essere vista come una prova del piano di guerra, ha detto Song: “In caso di un futuro conflitto militare, è probabile che i piani operativi attualmente in fase di prova saranno tradotti direttamente in operazioni di combattimento. Questo significa che il nostro piano di battaglia è stato chiarito agli Stati Uniti e alle autorità di Taiwan e siamo abbastanza fiduciosi nell’informarli delle conseguenze di ulteriori provocazioni in questo modo”, ha affermato Song.

La Marina militare cinese ha inviato un gruppo di portaerei con almeno un sottomarino a propulsione nucleare alle esercitazioni in corso intorno all’isola di Taiwan per la sua prima esercitazione di deterrenza con un gruppo di battaglia con le portaerei che stabilirà un sistema di combattimento multidimensionale marittimo.

Seguiteci anche sul nostro canale Telegram.

Redazione di Aviation Report: Dalla redazione di Aviation Report // From editorial staff

Il nostro sito utilizza solo cookies tecnici e di funzionalità.

Leggi tutto