E' online il nostro nuovo canale Telegram aggiornato giornalmente con immagini, video, notizie da tutto il mondo dell'aviazione militare e commerciale. Iscriviti oggi cliccando qui, siamo già in tanti!

75000h di volo C-130J Hercules 46 Brigata Aerea di Pisa

Mercoledì 15 Ottobre 2008 la 46ª Brigata Aerea ha festeggiato le sue prime 75.000 ore di volo con il velivolo C-130J. L’eccezionale risultato è stato ottenuto dalla nostra Forza Armata durante questi otto anni di utilizzo del velivolo, 22 esemplari del quale, equipaggiano il 2° e il 50° Gruppo Volo della Brigata Aerea .

Aviation Report ha seguito l’evento in esclusiva per David Cenciotti’s Weblog, dove è possibile trovare alcune immagini della cerimonia e interessanti commenti da parte dell’autorevole giornalista circa la storia e l’utilizzo del “mondo trasporti” dell’Aeronautica Militare Italiana .
In occasione dell’evento è stato realizzato un velivolo commemorativo, l’esemplare 46-51 (“Vega 51”) MM62186.
La livrea commemorativa vede la presenza di bande tricolori con la dicitura “75.000” su ambo i lati del velivolo, così come la scritta “non male ! e la bandiera italiana rispettivamente sui pannelli di chiusura carrelli principali e sui lati della deriva. Solo sul lato sinistro invece – nella parte anteriore – sono presenti quattro stencils rappresentanti, nell’ordine: il 2° Gruppo Volo, il 50° Gruppo Volo, il GEA (Gruppo Efficienza Aeromobili) della 46ª Brigata Aerea e il CAE (Centro Addestramento Equipaggi).

Nel capiente interno del velivolo è stata appositamente allestita una mostra fotografica sull’Hercules e una “sala proiezioni” con la presentazione di un DVD realizzato appositamente per i festeggiamenti.

La mattinata quindi è proseguita con il display in volo di un C-130J e un C-27J, il secondo dei quali portatosi subito all’atterraggio dopo il primo passaggio per lasciare spazio al…festeggiato ! Sempre incredibile la maneggevolezza del C-130 nonostante la notevole mole.

E’ noto che l’aeroporto di Pisa è aperto anche al traffico civile e pertanto il display è stato…anticipato e concluso…dai decolli e dagli atterraggi dei liner civili.

All’insegna della completezza di presentazione della Brigata Aerea erano presenti sul piazzale cerimonie anche il velivolo da trasporto tattico C-27J “46-84” in forza al 98° Gruppo e – a memoria della storia dell’aerotrasporto italiano – lo splendido C-119G 46-38 ( “Lyra 38” ) magnificamente conservato grazie alle amorevoli cure degli specialisti AMI.

La cerimonia quindi è proseguita all’interno del Centro Addestramento Equipaggi della 46ª Brigata Aerea, splendido e modernissimo edificio recentemente inaugurato che – tra gli altri – ospita al suo interno il simulatore full – motion del C-130J .

Gli interventi delle autorità presenti, tra cui quello del Vice Presidente del programma C-130J Lochkeed Martin, Mr. Ross Reynolds, si sono sviluppati all’insegna della contentezza del risultato raggiunto e della professionalità degli equipaggi italiani che si sono da sempre distinti per le loro capacità in tutti i teatri di utilizzo del velivolo. Ricordiamo, ad esempio, che tuttora i velivoli della 46 ªBrigata Aerea sono impegnati in zone calde del pianeta – Iraq e Afghanistan in primis – in cooperazione con le forze NATO e ONU all’insegna della stabilizzazione globale. Gli uomini e i mezzi della quarantaseiesima sono impegnati anche sul territorio nazionale, trasportando, ad esempio, degenti in attesa di interventi urgenti, così come portatori di malattie altamente infettive, capacità questa appositamente sviluppata dalla nostra Forza Armata e presa a modello dagli altri utilizzatori del C-130J.


La cerimonia si è conclusa quindi con l’augurio di ritrovarsi presto per festeggiare le 100.000 ore di volo con il C-130J, con questo rateo di crescita da parte del Gruppo probabilmente l’evento non si farà attendere troppo a lungo !! Chicca finale è stata la presentazione dello splendido – ed enorme (!) – modello del C-130J donato da Lockheed Martin alla 46ª Brigata Aerea.


Un sentito ringraziamento va all’Ufficiale Pubbliche Relazioni della 46ª Brigata Aerea, per averci permesso di realizzare il report.

La giornata del 15 Ottobre 2008 è stata anche l’occasione per tornare a far visita all’aeroporto di Capannori (Lucca) dove Aviation Report ha potuto riprendere un gruppo di paracadutisti della Brigata Folgore in addestramento. E’ consuetudine pluriennale infatti per la Brigata appoggiarsi spesso alle strutture dell’aeroporto toscano. Il supporto aereo è assicurato dai Do-228 del 28° Gruppo Squadroni AVES di Viterbo.

Ecco alcune immagini:

Testo e foto: Matteo Marianeschi

Condividi
Redazione di Aviation Report

Dalla redazione di Aviation Report // From editorial staff

Leggi i commenti

  • sono un ex aviere ho fatto il militare nell'anno 1999.
    vorrei contattare un amico di cui ho perso il numero
    e non ricordo il cognome..era di napoli si chiama an tonio e nella caserma svolgeva la mansione d'autist a...vi ringrazio anticipatamente un ex aviere

  • Gentile Nicola, grazie della visita !
    purtroppo la domanda che ci poni è un pò vaga,senza nomi o riferimenti più precisi è per noi molto difficile poterti aiutare.
    Intanto ci auguriamo che qualcuno dei nostri visitatori possa riconoscerti !

  • sono un ex primo aviere della 46esima del l'anno 70.vorrei sapere se nel giorno del 4 novembre 2009 l'aeroporto sia aperto a tutti i civili ed ex militari in attesa di una vostra risposta, cordiali saluti

  • Caro Marco, grazie del tuo messaggio !
    Ad oggi non abbiamo notizie certe dell'apertura dell'Aeroporto di Pisa per il 4 Novembre 2009. Tornaci comunque a trovare perchè tra qualche giorno avremo notizie più dettagliate !

  • Salve, sto scrivendo una tesi che tratta il soccorso aereo. Sto disperatamente cercando la scheda tecnica del c130j e la sua esatta configurazione interna(strumentazione, attrezzature varie ecc)di cui si è occupato la 46 brigata di pisa per quanto riguarda una missione umanitaria di evacuazione aeromedica in Libia effettuata nel 2011. Non riesco a contattare chi di dovere, forse voi mi potete aiutare. Vi ringrazio anticipatamente

  • Buongiorno Angela,
    le rispondiamo in pvt sulla sua email grazie di seguirci e buona giornata

Il nostro sito utilizza solo cookies tecnici e di funzionalità.

Leggi tutto