Prova il nostro nuovo servizio gratuito AvRep WhatsApp! Salva nella tua rubrica il nostro numero di telefono +39 342 049 1665 e inviaci un messaggio WhatsApp con scritto "ok aviation". Ti invieremo un articolo a settimana tra quelli più letti e a fine mese la newsletter con tutti gli articoli più letti. Nulla di più! Per annullare l'iscrizione sarà sufficiente cancellare il nostro numero dalla tua rubrica. Iscrivendoti accetti la privacy del sito web

Consegnato il primo CH-47F Chinook “digitale” al Reggimento Antares a Viterbo

Ieri, 3 Ottobre, il primo elicottero CH47 F dell’Aviazione dell’Esercito è atterrato all’aeroporto “Fabbri” di Viterbo. Una silhouette e un flappeggio inconfondibile sono i punti di continuità nel prossimo “passaggio di consegne” tra il mitico CH47 C e il neo arrivato CH47 F.

Dopo ben 41 anni di onorato servizio, in ambito nazionale e internazionale, il CH47 C ha lasciato anche l’Afghanistan, l’ultimo Teatro Operativo che l’ha visto assoluto protagonista grazie al lavoro instancabile degli equipaggi di “Antares”. Qualche lacrima, tanti momenti di vita da raccontare e l’ennesima avventura conclusa, con la consapevolezza di una crescita professionale e umana che solo certe realtà riescono a trasmettere.

Una grossa eredità e sfida per il nuovo modello di Chinook. Il nuovo elicottero del 1° Reggimento “Antares” è un vero capolavoro di ingegneria: cockpit digitale, avionica e motori di ultima generazione che gli permetteranno di continuare l’eccellente lavoro dell’instancabile predecessore CH47 C.
Sostenibilità ed efficienza che permetteranno di aumentare ulteriormente la capacità operativa del reggimento”, così il Colonnello Stefano Silvestrini, Comandante del 1° Reggimento “Antares”, sintetizza l’essenza del nuovo aeromobile.

Il primo Chinook versione F destinato all’Esercito Italiano (c/n 7801 matricola sperimentale CSX-81778) è andato in volo il 16 Giugno 2013 dallo stabilimento di AgustaWestland di Vergiate per la prima serie di test ai sistemi di gestione del nuovo velivolo. Questo elicottero fa parte di una commessa, firmata nel 2009 tra ARMAERO (Armamenti Aeronautici) e Boeing/AgustaWestland, più ampia che prevede 16 nuovi elicotteri più 4 in opzione e un supporto logistico per 5 anni.
Il modello ICH del Chinook F incorpora numerose migliorie che gli permettono di essere in linea con i moderni standard e programmi di digitalizzazione richiesti dall’Esercito Italiano e dalla NATO, come ad esempio un avanzato sistema di comunicazioni oppure il moderno sistema di gestione della “Situational Awareness” che permetterà al velivolo un’elevata interoperabilità anche nei nuovi scenari bellici e network-centrici. E ancora nuovi sistemi di missione, navigazione e di avviso di minacce; protezioni balistiche di nuova concezione e sistemi di auto protezione. Il tutto sarà integrato con comandi di volo digitali e cockpit con display MFD (Multi Function Display) ed un impianto motore che offrirà un incremento della potenza di circa il 17%.

L’Aviazione dell’Esercito si conferma come la componente ad alta tecnologia della Forza Armata, dove il binomio uomo-macchina raggiunge nuovi obiettivi al servizio delle forze terrestri e della popolazione.
Il nuovo Chinook-F contribuirà al salto tecnologico iniziato con l’AW-129 Mangusta e proseguito con l’NH-90TTH già in servizio operativo con molti esemplari.

Fonte e photo credits: Ufficio Pubblica Informazione Comando Aviazione dell’Esercito

Condividi
Redazione di Aviation Report

Dalla redazione di Aviation Report // From editorial staff

Il nostro sito utilizza solo cookies tecnici e di funzionalità.

Leggi tutto