trasporto sanitario urgente Falcon 900 AM
@ Ufficio Pubblica Informazione Aeronautica Militare

Trasporto sanitario urgente con un Falcon 900 dell’Aeronautica da Lecce a Roma

Si è concluso oggi, poco prima delle 16:00, il trasporto sanitario urgente effettuato da Lecce a Roma con un Falcon 900 dell’Aeronautica Militare, velivolo del 31° Stormo con sede presso l’aeroporto di Ciampino (RM), a favore di un bambino di 9 anni in imminente pericolo di vita.

La missione di volo dell’aereo dell’Aeronautica, richiesta dalla Prefettura di Lecce, è stata immediatamente disposta e coordinata dalla Sala Situazioni di Vertice del Comando della Squadra Aerea, la sala operativa dell’Aeronautica Militare che ha tra i propri compiti anche quello di attivare e gestire i trasporti sanitari urgenti, attraverso i velivoli e gli equipaggi che la Forza Armata tiene in stato di prontezza, 24 ore su 24, ogni giorno dell’anno per questo genere di necessità.

Giunto sull’aeroporto di Lecce-Galatina, l’aereo ha imbarcato il piccolo paziente, precedentemente ricoverato presso l’Ospedale pugliese “Vito Fazzi”, insieme ad un’equipe medica e ai suoi genitori. Il Falcon 900 è poi immediatamente decollato alla volta dell’aeroporto di Roma-Ciampino da dove il bimbo ha potuto raggiungere, a bordo di un’ambulanza che lo attendeva sul posto, il Policlinico Universitario Agostino Gemelli di Roma.  Il velivolo militare ha così ripreso il servizio di prontezza operativa.

Attraverso i suoi Reparti di Volo, l’Aeronautica Militare mette a disposizione mezzi ed equipaggi pronti a decollare in qualunque momento e in grado di operare anche in condizioni meteorologiche difficili per assicurare il trasporto sanitario urgente non solo di persone in imminente pericolo di vita, come accaduto oggi, ma anche di organi ed equipe mediche per trapianti.

Sono centinaia ogni anno le ore di volo effettuate per questo genere di interventi dagli aerei del 31° Stormo di Ciampino, del 14° Stormo di Pratica di Mare, della 46ª Brigata Aerea di Pisa e dagli elicotteri del 15° Stormo di Cervia.

Seguiteci anche sul nostro nuovo canale WhatsApp