F-16 Greco - combattimento aereo dissimilare
@ Archivio Aviation Report / Marcus & Philipp Vallianos

Combattimento aereo dissimilare: addestramento congiunto tra aerei da caccia greci e italiani

L’Aeronautica Militare di Atene ha riportato la notizia che martedì 23 e mercoledì 24 aprile 2024 si è svolto un addestramento congiunto al combattimento aereo dissimilare con aerei da caccia dell’Aeronautica Militare Greca e dell’Aeronautica Militare Italiana.

All’addestramento congiunto hanno partecipato un totale di 8 aerei da caccia greci F-16 Block 52+ Advanced dei gruppi di volo 335M e 336M del 116th Fighter Wing, mentre l’Aeronautica Militare italiana ha partecipato con ben 12 aerei da caccia Eurofighter. Nel corso della sua durata sono state eseguite un totale di 3 missioni di combattimento aereo dissimilare DACT – Dissimilar Air Combat Training, 4 contro 4 con scenari operativi di crescente difficoltà e complessità.

Nello specifico, martedì 23 aprile sono state effettuate 2 missioni DACT all’interno della FIR di Brindisi con atterraggio intermedio di 4 F-16 Block 52+ Advanced del 335M presso la base aerea di Gioia del Colle, mentre mercoledì 24 aprile è stata effettuata 1 missione DACT nell’ambito della FIR di Atene.

Gli aerei da combattimento Eurofighter e F-16 si sono così sfidati in combattimenti aria-aria simulati, consentendo ai piloti di sfruttare le caratteristiche di ciascun modello di aereo per ottenere la superiorità aerea. Questo è il cosiddetto combattimento aereo dissimilare DACT, il tipico addestramento costituito da manovre di combattimento aereo tra diversi aerei militari.

Lo scopo dell’attività addestrativa è stato quello di aumentare la prontezza operativa, la capacità di combattimento, la cooperazione e l’interoperabilità dei partecipanti a livello bilaterale e inter-alleanza. Le Dissimilar Air Combat Training sono esercitazioni di difesa aerea svolte per raggiungere elevati obiettivi addestrativi nel combattimento aria-aria e nell’integrazione degli assetti aerei alleati con un elevato ritorno addestrativo dovuto all’intensa attività di volo.

Gli obiettivi del DACT sono quelli di completare la formazione avanzata degli equipaggi dei velivoli da combattimento e di quelli delle unità di comando e controllo, nonché di ampliare sempre di più le capacità di proiezione delle forze aeree impiegate. Questa tipologia di esercitazione è un’eccellente opportunità per testare e addestrare la struttura di comando e controllo ed esercitare il coordinamento del sistemi nazionali di difesa aerea.

Seguiteci anche sul nostro nuovo canale WhatsApp e sul nuovo canale Threads