Circa 40 anni dopo il primo volo un velivolo tanker per rifornimento in volo dell’USAF KC-10 Extender è stato ritirato dal servizio attivo ed è giunto al 309th Aerospace Maintenance and Regeneration Group – AMARG il 13 luglio scorso per lo stoccaggio. Il KC-10 è un esemplare assegnato al 305th Air Mobility Wing basato sulla base aerea Joint Base McGuire-Dix-Lakehurst in New Jersey. Il velivolo è diventato così parte dell’inventario della flotta inattiva da utilizzare come fonte di parti per la flotta attiva.

Basato sul velivolo civile DC-10, il KC-10 è un vero “cavallo di battaglia”, con un eccezionale carico utile e capacità di rifornimento. Può trasportare 356.000 libbre di carburante, fino a 75 persone e circa 170.000 libbre di carico per più di 4.400 miglia senza rifornimento di carburante. Negli ultimi 40 anni, la flotta KC-10 ha volato per circa 2.255.000 ore di volo per più di 409.000 sortite, offrendo supporto per il rifornimento di carburante aereo ai velivoli americani e degli alleati. Il KC-10 ha preso parte a tutte le operazioni di combattimento degli Stati Uniti degli ultimi anni.

Il velivolo in questione, matricola 86-0036, era entrato in servizio presso la Seymour Johnson AFB, Carolina del Nord, nel dicembre 1986. Dopo il suo coinvolgimento nelle operazioni Desert Shield e Desert Storm, l’aereo fu trasferito temporaneamente sulla Travis AFB, California, prima di trovare la sua dimora permanente presso la JBMDL – Joint Base McGuire-Dix-Lakehurst nel 1997.

Complessivamente, l’aereo ha volato per 33.017 ore di volo a supporto delle missioni in sei diversi continenti e ha rifornito di carburante più di 125.000 aerei provenienti da 25 paesi diversi, ha detto Stuart Lockhart, storico del 305th AMW. Ha anche affermato che quasi 11.000 membri di equipaggio hanno pilotato l’aereo, mentre 12.000 manutentori si sono presi cura di esso. Prima del decollo il KC-10 è passato sotto i cannoni d’acqua per celebrare il suo ultimo volo.

Questa [induzione all’AMARG] è una pietra miliare nella vita di un sistema di armi così importante“, ha dichiarato Joe Stupic, KC-10 System Program Manager, presso l’Air Force Life Cycle Management Center.In AFLCMC, gestiamo e siamo responsabili del ciclo di vita [di aeromobili e altri sistemi d’arma] dall’idea allo sviluppo, dalla modernizzazione alla gestione, fino all’ultimo giorno, con l’ultimo aereo che va in pensione. Gestiamo tutto.

USAF KC10 Extender ritirato dal servizio

Comunemente denominato “The Boneyard”, l’AMARG è un deposito aerospaziale di 2.600 acri, una struttura di conservazione, manutenzione e rigenerazione gestita dal complesso logistico aereo Ogden presso la base aerea di Hill Air Force, con oltre 4.400 aerei in stoccaggio più 13 velivoli aerospaziali dalle forze armate statunitensi e altre agenzie federali come la NASA.

A supporto di questo primo ritiro, l’ufficio del programma KC-10 in coordinamento con il comando dell’Air Mobility Command ha messo a punto tutte le azioni di ingegneria, logistica e programmatiche necessarie per trasferire formalmente il primo aereo KC-10 all’AMARG. Un team congiunto di AFLCMC e AMC ha lavorato con il personale dell’AMARG per adottare il KC-10 attraverso una serie di misure per proteggerlo durante lo stoccaggio, incluso lo svuotamento di tutto il carburante, l’idraulica e la chiusura dell’aeromobile.

Con il primo ritiro in AMARG, ora ci sono 58 KC-10 attivi nella flotta della US Air Force. Altri due velivoli dovrebbero essere ritirati dal servizio e trasportati in AMARG entro il 2020. La US Air Force ha in programma di ritirare tutti i KC-10 nella sua flotta nei prossimi anni poiché il servizio sta procedendo, a fatica e con molti problemi tecnici ancora da risolvere, all’inserimento nella flotta dei tanker del nuovo Boeing KC-46A Pegasus. “La flotta KC-10 funziona bene e continuerà a volare“, ha detto Stupic.

Photo credits: USAF Staff Sgt Sean Evans

Print Friendly, PDF & Email
 

Rispondi