X

 

SOCIAL MEDIA AVIATION REPORT


USA e Regno Unito lanciano nuovi attacchi contro obiettivi Houthi nello Yemen

@ UK Mod Crown Copyright 2024

Le forze statunitensi e britanniche hanno lanciato una serie di nuovi attacchi contro obiettivi Houthi nello Yemen in risposta ai continui attacchi contro le navi in navigazioni nel Mar Rosso e nel Golfo di Aden.

Questi attacchi hanno lo scopo di interrompere e indebolire ulteriormente le capacità delle milizie Houthi appoggiate dall’Iran di condurre i loro attacchi sconsiderati e destabilizzanti contro navi statunitensi e internazionali che transitano legalmente nel Mar Rosso“, ha dichiarato il segretario alla Difesa Lloyd J. Austin III in una nota, rilasciata dal Pentagono.

Mentre gli aerei militari statunitensi e britannici colpivano gli obiettivi, erano supportati da una coalizione internazionale. Australia, Bahrein, Danimarca, Canada, Paesi Bassi, Nuova Zelanda, Regno Unito e Stati Uniti hanno rilasciato una dichiarazione congiunta in cui hanno annunciato gli attacchi nello Yemen.

Il gruppo internazionale ha colpito 36 obiettivi Houthi in 13 località dello Yemen in risposta agli attacchi degli Houthi contro le navi internazionali e commerciali, nonché contro le navi militari in transito nel Mar Rosso. “Questi attacchi di precisione hanno lo scopo di interrompere e degradare le capacità che gli Houthi utilizzano per minacciare il commercio globale e la vita di marinai innocenti“, si legge nel comunicato.

Gli attacchi hanno preso di mira siti associati agli impianti di stoccaggio di armi, sistemi missilistici e lanciatori, sistemi di difesa aerea e radar degli Houthi, hanno detto i funzionari. Da metà novembre 2023 gli Houthi hanno lanciato più di 30 attacchi contro navi commerciali e militari. Queste azioni costituiscono una sfida internazionale e la coalizione che protegge le linee di comunicazione marittima attraverso il Mar Rosso e il Golfo di Aden continua a crescere.

Il nostro obiettivo resta quello di allentare le tensioni e ripristinare la stabilità nel Mar Rosso, ma ribadiamo il nostro avvertimento alla leadership Houthi: non esiteremo a continuare a difendere vite umane e il libero flusso del commercio in una delle vie navigabili più critiche del mondo. di fronte alle continue minacce“, hanno affermato i membri della coalizione in una nota.

Inoltre negli ultimi giorni gli aerei F/A-18 Super Hornets della portaerei USS Dwight D. Eisenhower e le unità navali USA hanno abbattuto 11 UAV Houthi e un missile da crociera. Anche i i Typhoon FGR4 della Royal Air Force, decollati dalla base aerea di RAF Akrotiri a Cipro e supportati dalle aerocisterne Voyager KC2, si sono uniti alle forze statunitensi negli ultimi attacchi allo Yemen.

I Typhoon britannici hanno impiegato bombe guidate di precisione Paveway IV contro molteplici obiettivi militari identificati da un’attenta analisi di intelligence in tre località: ad As Salif, a ovest di Sanaa sulla costa del Mar Rosso, ad Al Munirah sullo stesso tratto di costa e a Bani.

Gli Houthi ricevono attrezzature, addestramento, intelligence e denaro dall’Iran. Tutti questi attacchi mirano a indebolire le capacità degli Houthi “utilizzate per continuare i loro attacchi sconsiderati e illegali contro navi statunitensi e britanniche, nonché contro la navigazione commerciale internazionale nel Mar Rosso, nello stretto di Bab el-Mandeb e nel Golfo di Aden”, hanno affermato i funzionari dello US CENTCOM, il Comando centrale degli Stati Uniti.

Seguiteci anche sul nostro nuovo canale WhatsApp

Redazione di Aviation Report: Dalla redazione di Aviation Report // From editorial staff

Il nostro sito utilizza solo cookies tecnici e di funzionalità.

Leggi tutto