E' online il nostro nuovo canale Telegram aggiornato giornalmente con immagini, video, notizie da tutto il mondo dell'aviazione militare e commerciale. Iscriviti oggi cliccando qui, siamo già in tanti!
Operazioni militari

[Video] Un Su-25 russo colpito da un missile terra-aria ucraino riesce a rientrare alla base nonostante i danni subiti

Il Ministero della Difesa di Mosca ha rilasciato un video molto interessante sui danni subiti da un velivolo da combattimento Su-25SM Frogfoot. Il velivolo in questione è stato colpito da un missile terra-aria, probabilmente un Manpads, ma ha resistito al colpo subito riuscendo a proteggere il pilota che è stato in grado di rientrare alla base, sembra in Bielorussia, atterrando in sicurezza nonostante gli ingenti danni subiti dal velivolo.

La nota di Mosca racconta che “… dopo aver valutato la situazione, il pilota dell’aereo danneggiato ha deciso di spegnere il motore danneggiato e non lasciare l’aereo. Il pilota del primo aereo il tenente colonnello Denis Litvinov ha effettuato una valutazione, rendendosi conto che l’aereo del compagno non avrebbe resistito a un ripetuto colpo di missile e lo ha coperto con il suo aereo. Il pilota dell’aereo colpito ha scoperto visivamente il lancio del secondo missile e, sparando i flare, è riuscito a schivare il missile di lato. All’atterraggio, il pilota del Su-25 danneggiato ha segnalato danni ai sistemi di controllo dell’aereo, eseguendo l’atterraggio seguendo le istruzione del pilota che lo ha coperto …

Non viene indicato quando si sarebbe svolto l’attacco che ha portato al danneggiamento del Su-25 russo. Nelle ultime immagini riprese dal campo di battaglia, gli elicotteri e gli aerei militari russi stanno operando con una grande “Z” bianca dipinta sui velivoli, forse quale segno di riconoscimento per evitare situazioni di fuoco amico oppure solo per spavalderia delle forze russe. Il Su-25SM del video non sembra avere la “Z” quindi l’evento potrebbe risalire anche ad alcuni giorni fa. Molto probabilmente questa macchina sarà cannibalizzata per le parti di ricambio piuttosto che riparata a causa degli elevati costi per rimetterla in servizio.

I gruppi social più attivi nel tenere il conto delle perdite dei due belligeranti hanno indicato che questo Su-25SM sarebbe in carico al
266th Fighter Aviation Regiment based di Domna e sarebbe la matricola RF-90965/ 32 “Giallo”. Ad oggi questi report indicano che i russi avrebbero perso in combattimento 13 aerei militari (12 distrutti e 1 danneggiato) e di questi i Su-25 sarebbero sei (5 persi e 1 danneggiato). Naturalmente, come sappiamo, questi sono dati e numeri non confermati da fonti ufficiali.

Gli elicotteri e i velivoli d’attacco Su-25 Frogfoot per la tipologia di missione che svolgono e per la quota alla quale operano sono facili prede dei sistemi di difesa aerea ucraini che stanno andando a segno soprattutto con i Manpads. Queste immagini ci danno l’idea dell’incredibile solidità di questo velivolo che, come sappiamo, è l’equivalente del noto A-10 Warthog americano con il quale condivide una forte corazzatura del cockpit per salvaguardare il pilota, una incredibile robustezza generale e la tipologia di missione CAS – Close Air Support ravvicinata con le truppe di terra.

Seguiteci anche sul nostro nuovo canale Telegram.

Condividi
Redazione di Aviation Report

Dalla redazione di Aviation Report // From editorial staff

Il nostro sito utilizza solo cookies tecnici e di funzionalità.

Leggi tutto