sistemi di difesa aerea italiani CAMM-ER
@ MBDA

Sistemi di difesa aerea italiani: MBDA firma con OCCAR un contratto per miglioramenti agli apparati basati su CAMM-ER

MBDA, leader mondiale nel campo dei sistemi d’arma complessi, ha firmato un accordo contrattuale con l’OCCAR (l’organizzazione per la cooperazione congiunta in materia di armamenti) per aumentare le capacità tecniche dei sistemi di difesa aerea italiani basati su CAMM-ER (Common Anti-Air Modular Missile – Extended Range) per l’Esercito e l’Aeronautica Militare, ovvero Grifo e MAADS (Medium Advanced Air Defence System).

Il contratto prevede anche una nuova Fire Control Unit (FCU) multiruolo e multiuso, sviluppata e progettata da MBDA per aumentare significativamente le capacità di comando e controllo del sistema Grifo. Questa evoluzione, implementata a vantaggio dell’Esercito Italiano, introduce evoluzioni globali che sono state progettate negli ultimi 12 mesi, nell’ambito del principale contratto di produzione per rafforzare le capacità operative delle Forze Armate italiane. L’accordo prevede anche la validazione operativa e la produzione della nuova FCU.

Il sistema Grifo utilizza CAMM-ER – il missile a raggio esteso della famiglia CAMM di nuova generazione – sviluppato congiuntamente nel Regno Unito e in Italia per la difesa aerea terrestre e navale. La famiglia CAMM può essere facilmente integrata con il radar e il sistema C2, comando e controllo, scelti dal cliente per formare una soluzione di difesa aerea modulare avanzata EMADS (Enhanced Modular Air Defence Solutions).

MBDA ha recentemente realizzato con successo un lancio di qualifica del Sistema GRIFO, il sistema di difesa aerea di nuova generazione dell’Esercito Italiano. Il test ha rappresentato un importante successo poiché, per la prima volta, il Posto Comando Modulo di Ingaggio (PCMI) del sistema Grifo è stato testato e qualificato integrato con il lanciatore e il missile CAMM-ER. Il collaudo è stato realizzato contro un drone bersaglio che simulava l’attacco da parte di un velivolo nemico ed ha confermato le capacità di difesa e le prestazioni sia del missile che dell’intero sistema in modalità integrata.

Il CAMM-ER, dotato di un testa di ricerca attiva di ultima generazione e di un nuovo motore, progettato da AVIO, per fornire una portata estesa, è stato qualificato con successo lo scorso anno e sostituirà il missile Aspide utilizzato dal sistema SPADA della dell’Aeronautica Militare Italiana e dal sistema Skyguard dell’Esercito Italiano.

CAMM-ER è inoltre integrato in Albatros NG, il sistema di difesa aerea a base navale (NBAD) di nuova generazione, già venduto all’estero, che ottimizza le capacità navali terra-aria delle flotte.

L’attività conseguente a questo nuovo accordo per i sistemi di difesa aerea italiani potenzierà ulteriormente le capacità industriali dei siti italiani di MBDA, in particolare di quello a Bacoli (vicino Napoli), già potenziati grazie ai recenti contratti per i missili CAMM-ER e Aster, supportando la crescita tecnologica e industriale dell’azienda.

Seguiteci anche sul nostro nuovo canale WhatsApp e sul nuovo canale Threads