Aerei F-35 per Praga - Singapore acquisterà aerei F-35A
@ Aviation Report / Gianluca Conversi

Singapore acquisterà aerei F-35A che affiancheranno gli aerei F-35B precedentemente ordinati

Singapore acquisterà aerei F-35A che affiancheranno gli aerei F-35B precedentemente ordinati. L’aeronautica militare della Repubblica di Singapore (RSAF – Republic of Singapore Air Force) acquisirà otto aerei da caccia F-35A, integrando l’acquisto precedentemente annunciato di 12 F-35B, ha affermato il Ministro della Difesa Ng Eng Hen.

La decisione arriva dopo che gli aerei stealth di quinta generazione sono stati testati sul campo di battaglia, ha affermato il Ministro durante il dibattito sul bilancio del Ministero della Difesa (Mindef) il 28 febbraio scorso. Gli otto F-35A arriveranno intorno al 2030.

L’annuncio che Singapore acquisterà aerei F-35A, fa anche seguito alla decisione del 2023 del paese asiatico di acquistare otto F-35B, dopo l’acquisto iniziale di quattro F-35B nel 2020. Le due varianti dell’F-35 hanno punti di forza diversi che rafforzeranno le capacità della RSAF, ha detto Ng Eng Hen al Parlamento. “Gli F-35A sono progettati per una maggiore resistenza: hanno la capacità di trasportare carichi utili di capacità maggiore“, ha affermato.

Completano la capacità di decollo corto e atterraggio verticale degli F-35B … che fornisce maggiore flessibilità operativa a Singapore, dove il territorio scarseggia“. In totale, Singapore copre un’area inferiore a 280 miglia quadrate. In un territorio del genere, la capacità di far disperdere gli F-35B su strade opportunamente rinforzate o su altre piccole piattaforme di cemento è di enorme valore.

Il Ministro ha osservato che oltre 900 F-35 stanno volando in operazioni in tutto il mondo, operazioni che includono anche attacchi contro lo Stato Islamico in Iraq e Siria in Medio Oriente, e missioni di ricognizione per localizzare e identificare siti missilistici terra-aria di unità russe in Ucraina. I successi del velivolo della Lockheed Martin, sul campo, hanno spinto molti altri paesi, come Svizzera e Germania, a partecipare al programma, mentre i clienti esistenti come Corea del Sud, Giappone e Gran Bretagna hanno effettuato ulteriori ordini.

Sia gli F-35A che gli F-35B offrono anche punti in comune con altre forze aeree alleate nella regione del Pacifico. Australia, Giappone e Corea del Sud utilizzano tutti gli F-35A (il Giappone vola anche con l’F-35B), mentre anche gli F-35A e B statunitensi sono una presenza permanente in questa zona. Singapore si unirà così a Giappone, Italia e Stati Uniti quale operatore di due versioni del caccia di quinta generazione.

Con quasi 2.500 F-35 ordinati a livello globale, la linea di produzione è sana e il prezzo è ora più competitivo, paragonabile a quello dell’F-15 della Boeing. Anche se Singapore non ha detto quanto costeranno gli otto F-35A, i dati diffusi dagli Stati Uniti indicano che nell’ultimo lotto di produzione, ciascun F-35A costerà 82,5 milioni di dollari (111 milioni di dollari di Singapore), mentre un singolo F-35B costerà 109 milioni di dollari.

Ng Eng Hen ha osservato che il Ministero e le Forze Armate di Singapore  potrebbero dover dare la priorità ad altri progetti da acquistare durante questa finestra di opportunità. “Ma abbiamo fatto i nostri calcoli e pensiamo che questo sia il momento migliore per ordinare gli F-35A“, ha detto. Quando gli F-35 diventeranno operativi, metteranno la RSAF “nella massima serie”, ha aggiunto.

Il bilancio della difesa di Singapore aumenterà del 2,5% nel prossimo anno fiscale, raggiungendo i 20,2 miliardi di dollari di Singapore, ha affermato Ng Eng Hen. “Il rischio di conflitti regionali e persino globali anche nel prossimo decennio è diventato diverso da zero“, ha detto al parlamento. “Non prendo questa valutazione alla leggera“.

La consegna dei primi quattro F-35B è prevista nel 2026, mentre gli altri otto nel 2028, ha confermato il Ministro. Sostituiranno i vecchi jet F-16 della RSAF, in servizio dal 1998 che sono stati progressivamente aggiornati con sensori e armi moderni per mantenerli operativi fino alla metà degli anni 2030. Gli F-16 in servizio con l’aeronautica militare di Singapore sono attualmente 60, quindi sono anche ipotizzabili ulteriori ordini del Joint Strike Fighter; si vedrà se F-35A o più F-35B.

Insieme ai 40 jet F-15SG, uno sviluppo avanzato dell’F-15E Strike Eagle, che hanno raggiunto la piena capacità operativa nel 2013, l’aeronautica militare di Singapore disporrà di una flotta in grado di eseguire l’intera gamma di missioni necessarie per difendere i cieli del paese, ha affermato Ng Eng Hen. “Sarà un’aeronautica capace soprattutto di proteggere i nostri cieli“, ha concluso.

Seguiteci anche sul nostro nuovo canale WhatsApp