Prova il nostro nuovo servizio gratuito AvRep WhatsApp! Salva nella tua rubrica il nostro numero di telefono +39 342 049 1665 e inviaci un messaggio WhatsApp con scritto "ok aviation". Ti invieremo un articolo a settimana tra quelli più letti e a fine mese la newsletter con tutti gli articoli più letti. Nulla di più! Per annullare l'iscrizione sarà sufficiente cancellare il nostro numero dalla tua rubrica. Iscrivendoti accetti la privacy del sito web
Esercitazioni

Russia e Serbia hanno dato il via all’esercitazione di volo tattico congiunta “Bars-2021” con Mig-29, Mi-35 e Mi-8

I piloti militari russi e serbi hanno dato il via all’esercitazione di volo tattico congiunta “Bars-2021” in Serbia, ha riferito lunedì scorso il ministero della Difesa russo. “Nel corso delle esercitazioni, il personale di volo di entrambi i paesi eserciterà manovre di combattimento aereo con coppie di aerei, attacchi di caccia MiG-29 contro bersagli a bassa velocità, operazioni di assalto aereo e copertura aerea a missioni di soccorso in combattimento e altri compiti designati con anche il supporto di elicotteri Mi-8 e Mi-35“, ha affermato Mosca in una nota. La BARS è condotta alternativamente nella Federazione Russa e nella Repubblica di Serbia.

Durante l’esercitazione saranno quindi praticate missioni di ricerca e il soccorso, esercitato il controllo e la protezione dello spazio aereo anche con combattimenti aerei simulati, il trasporto aereo, l’assalto aereo, l’evacuazione di feriti e il loro trasporto verso le installazioni mediche. Questo evento, come le precedenti edizioni, fornirà l’opportunità per il trasferimento e lo scambio di esperienze e conoscenze e l’interoperabilità tra gli equipaggi dei due paesi.

L’esercitazione BARS, diventata ormai un appuntamento fisso per la Serbia e la Russia, ha così riunito equipaggi misti di entrambi i paesi che volano su aerei MiG-29, elicotteri Mi-8 e Mi-35, ha specificato il ministero. “Le manovre coinvolgeranno circa 10 velivoli dell’aeronautica serba e delle truppe di difesa aerea provenienti dagli aeroporti militari di Batajnica e Ladevci“, si legge nel comunicato. L’esercitazione “Bars-2021” durerà fino al 16 ottobre prossimo, ha precisato il ministero.

I piloti militari russi hanno studiato in via preliminare i termini aeronautici e le frasi di scambio radiofonico in lingua serba per un’interazione più efficace come parte degli equipaggi congiunti, ha inoltre affermato il ministero della Difesa russo. La Serbia è il più grande importatore di armi russe in Europa e negli ultimi anni, la Russia ha trasferito in Serbia 30 carri armati T-72MS modernizzati e sei velivoli da combattimento MiG-29 Fulcrum.

Condividi
Redazione di Aviation Report

Dalla redazione di Aviation Report // From editorial staff

Il nostro sito utilizza solo cookies tecnici e di funzionalità.

Leggi tutto