E' online il nostro nuovo canale Telegram aggiornato giornalmente con immagini, video, notizie da tutto il mondo dell'aviazione militare e commerciale. Iscriviti oggi cliccando qui, siamo già in tanti!
News Militari

Russia e Bielorussia a breve inizieranno una grande esercitazione militare denominata Allied Resolve 2022

Gli eserciti russo e bielorusso si eserciteranno in uno scenario che richiederà di impegnare l’intero potenziale militare dei due paesi amici per garantire in modo affidabile la sicurezza dello Stato dell’Unione, ha affermato martedì il viceministro della difesa russo Alexander Fomin.

Il 18 gennaio 2021 in Bielorussia, il capo del Dipartimento della cooperazione militare internazionale e Assistente del ministro della Difesa per la cooperazione militare internazionale, il generale Oleg Voinov, ha tenuto un briefing per gli addetti alla difesa accreditati presso il Ministero della Difesa della Repubblica di Bielorussia. Nell’ambito del briefing, sono state fornite informazioni sul prossimo test delle forze di difesa che si terrà sul territorio della Bielorussia nel mese di febbraio di quest’anno. Al briefing hanno partecipato 98 rappresentanti del corpo militare-diplomatico accreditato in Russia, compresi quelli di 16 paesi della NATO.

È stato sottolineato che le imminenti attività operative e di addestramento al combattimento vengono svolte sullo sfondo dell’aggravarsi della situazione politico-militare nel mondo, della continua crescita delle tensioni in Europa, anche ai confini occidentali e meridionali della Repubblica di Bielorussia.

La verifica avverrà in due fasi. Nella prima fase, fino al 9 febbraio 2022, si prevede di elaborare le seguenti attività: ridistribuzione e creazione in breve tempo di raggruppamenti di truppe verso le aree minacciate; organizzazione e attuazione della protezione e difesa di importanti strutture statali e militari; protezione del confini dello spazio aereo, anche nell’ambito del Sistema di difesa aerea regionale unificato di Bielorussia e Russia; valutare la prontezza e la capacità delle forze e dei mezzi in servizio per la difesa aerea, compreso il centro congiunto di addestramento e combattimento della difesa aerea, per svolgere compiti di addestramento al combattimento.

Nella seconda fase della verifica, dal 10 al 20 febbraio 2021, si terrà un’esercitazione congiunta denominata “Allied Resolve 2022”. Durante l’esercitazione verranno svolte le seguenti attività: rafforzare sezioni del confine su possibili direzioni di penetrazione nel territorio della Repubblica di Bielorussia di gruppi armati di militanti, bloccando i canali per la consegna di armi, munizioni e altri mezzi che possono essere utilizzati per destabilizzare la situazione nel paese con l’occupazione dei confini designati con l’equipaggiamento e il rafforzamento dei posti di blocco; ricerca, individuazione e distruzione di formazioni armate nemiche e gruppi di sabotaggio e ricognizione  nelle aree di responsabilità designate; singole questioni postbelliche.

E’ previsto il coinvolgimento delle forze e dei mezzi delle forze armate della Repubblica di Bielorussia, nonché organi di comando e controllo militari, un certo numero di unità militari e subunità del distretto militare orientale delle forze armate della Federazione Russa. Le azioni pratiche delle truppe si svolgeranno nei campi di addestramento di Obuz-Lesnovsky, Osipovichsky, Brestsky, Gozhsky e Domanovsky. Si prevede di utilizzare gli aeroporti di Baranovichi, Luninets, Lida, Machulishchi.

Il risultato principale delle misure adottate sarà una valutazione della capacità degli organi e delle forze militari di comando e controllo di svolgere i compiti e di garantire la sicurezza militare della Bielorussia.

Il maggiore generale Oleg Voinov ha sottolineato che le opzioni per l’utilizzo di un raggruppamento regionale di truppe per garantire la sicurezza militare dello Stato sono praticate regolarmente dalle forze armate della Repubblica di Bielorussia e della Federazione russa durante esercitazioni congiunte come l’esercitazione Zapad 2021 dello scorso anno con la quale è stata confermata l’elevata prontezza al combattimento del raggruppamento regionale di truppe.

Due divisioni di sistemi missilistici antiaerei S-400 e 12 caccia Su-35 saranno inviati nel territorio della Bielorussia dalla Russia nell’ambito di questa ispezione delle forze di reazione dello Stato dell’Unione, ha affermato il viceministro della Difesa russo Alexander Fomin. “… nell’ambito della verifica del funzionamento del sistema di difesa aerea unificato, 12 Su-35 saranno trasferiti in territorio bielorusso, due divisioni del sistema missilistico antiaereo S-400, nonché il missile antiaereo Pantsir-S saranno ridistribuiti in Bielorussia“.

Nel frattempo i piloti russi e bielorussi hanno già condotto, nei primi giorni di gennaio, pattugliamenti di frontiera congiunti dello Stato dell’Unione su caccia SU-30SM. Durante il pattugliamento i piloti militari russi e bielorussi hanno percorso più di 1.150 chilometri. In precedenza, il 18 dicembre 2021, la Russia aveva inviato i bombardieri a lungo raggio Tu-22M in Bielorussia per pattugliare congiuntamente il confine di stato bielorusso.

Il Su-30SM è un caccia biposto multiruolo di 4++ generazione. Progettato per attaccare sia bersagli sia aerei che terrestri può quindi essere armato con missili aria-aria e aria-superficie. L’aereo da combattimento è stato sviluppato dal Sukhoi Design Bureau e il suo primo volo ha avuto luogo nel settembre 2012.

Le forze aeree bielorusse hanno nella flotta i seguenti velivoli da combattimento: 34 Mig-29, 67 Su-35, 4 Su-30MS e altri 8 in ordine. La Bielorussia è attualmente il secondo operatore più grande, dopo la Russia, del velivolo d’attacco Su-25 Frogfoot.

In Russia

Il numero di esercitazioni previste per il 2022 nel distretto militare centrale russo è aumentato del 10% rispetto allo scorso anno, fino a 900 esercitazioni, ha dichiarato mercoledì il comandante del distretto militare centrale, colonnello generale Alexander Lapin. Gli sforzi di base si concentreranno sulla pratica del dispiegamento tempestivo delle truppe e sul raggruppamento per altre aree strategiche, sulla pianificazione e sulla conduzione di operazioni strategiche.

Le esercitazioni previste per il 2022 si svolgeranno nei campi di addestramento negli Urali, in Siberia e nell’area del Volga e anche presso le basi militari russe in Kirghizistan e Tagikistan, ha precisato il comandante. “Quest’anno terremo oltre 900 misure di addestramento operativo e di combattimento delle truppe, quasi il 10% in più rispetto all’anno scorso“, ha affermato il generale.

Le prossime esercitazioni si concentreranno anche sulla pratica degli aspetti della risoluzione dei conflitti armati e sulla stabilizzazione della situazione nei paesi dell’Asia centrale, ha aggiunto l’ufficio stampa del Distretto militare centrale.

Il distretto militare centrale è il più grande della Russia. Si basa sul territorio dei distretti federali integrati del Volga, degli Urali e della Siberia e su 29 regioni russe. Strutturalmente, il Distretto militare centrale comprende anche alcune strutture all’estero: la 201a base militare in Tagikistan, la base militare integrata di Kant in Kirghizistan e unità di stanza nel territorio del Kazakistan. Il distretto militare centrale ha sede a Ekaterinburg negli Urali.

Photo credits: Belarus Ministry of Defence

Condividi
Stefano Monteleone

Direttore editoriale e Capo redattore di Aviation Report. Ho volato a bordo di aeromobili militari quali: AB-212, EH-101, SH-90 (Marina Militare); AW-139 (Guardia Costiera); HH-139A, HH-101A, G-222, C-27J, KC-767A, KC-130J (Aeronautica Militare); CH-47C, CH-47F, NH-90, AB-412, AB-205 (Esercito AVES); ATR-42, HH-412, AW-139 (Guardia di Finanza). // Editorial Director and Chief Editor of Aviation Report. I have flown aboard military aircraft such as: AB-212, EH-101, SH-90 (Italian Navy); AW-139 (Coast Guard); HH-139A, HH-101A, G-222, C-27J, KC-767A, KC-130J (Italian Air Force); CH-47C, CH-47F, NH-90, AB-412, AB-205 (Italian Army Aviation); ATR-42, HH-412, AW-139 (Italian Custom Police).

Il nostro sito utilizza solo cookies tecnici e di funzionalità.

Leggi tutto