Durante la giornata del 21 Luglio al RIAT – Royal International Air Tattoo 2019 l’F-16 americano dell’USAF Viper Demo Team ha dovuto interrompere la sua esibizione in volo per un problema abbastanza insolito. Il pilota del velivolo F-16C 96-0080 ha dovuto dichiarare l’emergenza ed atterrare, manovra che è avvenuta in tutta sicurezza.

Pochi minuti dopo l’inizio del display dell’USAF Viper Demo Team, il Maggiore Garret “Toro” Schmitz , pilota e comandante del Demo Team, ha dovuto interrompere la sua esibizione e dichiarare l’emergenza. Dopo essere salito in quota per verificare l’entità dell’emergenza è risceso verso la pista per un sorvolo a bassa velocità per far effettuare una ispezione visiva del problema prima di atterrare in tutta sicurezza.

Gli scatti che abbiamo fatto hanno rivelato alcuni danni al bordo posteriore dello stabilizzatore orizzontale destro che molto probabilmente è stato causato da una delaminazione del materiale composito dello stabilizzatore stesso. Questa delaminazione potrebbe essere stata causata dalla forte accelerazione e dalle violente sollecitazioni sostenute dal velivolo durante il display. Il velivolo è un F-16 preso in prestito dal Viper Demo Team dal 480th Fighter Squadron “Warhawks” di base in Germania sulla base aerea di Spangdahlem, dalla quale è partito immdiatamente un team per valutare il danno.

Il Maggiore Garret Schmitz sarà il comandante del F-16 Viper Demonstration Team durante le stagioni 2019 e 2020 che prevedono circa 40 esibizioni in tutto il mondo. Precedentemente assegnato al 55th Fighter Squadron, Schmitz è un pilota con oltre 2.500 ore di volo e con esperienze in combattimento, tra cui 55 missioni di combattimento nell’ambito dell’operazione Inherent Resolve.

Immagini: Gianluca Conversi

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi