Dopo l’incredibile debutto dello scorso anno nei cieli di Kazan, il Red Bull Air Race World Championship torna nei cieli della capitale sportiva della Russia per la quinta gara del 2018. Con un nuovo percorso, nuove rivalità e soltanto quattro gare alla fine del campionato, c’è da aspettarsi voli mozzafiato e una vera lotta fino alla fine.

L’estate sportiva di Kazan, con un calendario fitto di eventi internazionali di primo piano, avrà un’accelerata – fino a 370kmh – grazie al Red Bull Air Race, che inizierà la seconda parte della stagione davanti a uno scenario mozzafiato: il Kremlino di Kazan, sito divenuto patrimonio dell’umanità dell’Unesco. L’appuntamento è per il fine settimana del 25 e 26 Agosto 2018.

Senza un vero leader della classifica che si possa definire in fuga, l’appuntamento di Kazan segna una tappa fondamentale per tutti i team per provare ad imporsi prima che la coperta del campionato diventi troppo corta. Ma la sfida è davvero ardua.

Lo scorso anno Kazan ha segnato il record assoluto di piloni colpiti nella storia di questo sport, ben 67, e con un tracciato completamente nuovo i piloti e il loro staff tecnico dovranno cominciare da zero per padroneggiare al meglio il circuito che si sviluppa sopra il grande fiume Kazanka.

In questa stagione ci sono facce nuove che sono riuscite ad arrivare in cima della classifica piloti, con l’australiano Matt Hall attualmente al primo posto, separato da soli due punti dall’americano Michael Goulian. Nessun pilota può dire di aver già vinto, e sentirsi tranquillo per la posizione raggiunta a metà stagione, e anche se Hall sembra essere nel suo momento migliore, Gulian è il pilota che proprio a Kazan lo scorso anno è riuscito ad arrivare al podio.

Subito dietro c’è il pretendente al titolo dello scorso anno, Martin Šonka della Repubblica Ceca, seguito della vera sorpresa del 2018, il francese Mika Brageot, quarto assoluto. Alla sua seconda stagione nella Master Class, basteranno il suo sangue freddo e la straordinaria sicurezza per portarlo sul podio di Kazan? O sarà invece l’occasione per vedere il ritorno di un campione del mondo?

Fermo al Quinto posto c’è infatti il giapponese Yoshihide Muroya, detentore del titolo, che deve dare giocarsi il tutto per tutto se vuole tentare di ripetersi, mentre il campione mondiale del 2016 e del 2006, il tedesco Matthias Dolderer, e il trionfatore a Kazan lo scorso anno, l’americano Kirby Chambliss, faranno di tutto per uscire dalla palude del centro classifica.

Per informazioni sui biglietti e per tutti gli aggiornamenti: www.redbullairrace.com

Informazioni sulla Red Bull Air Race

Creato nel 2003, il campionato del mondo Red Bull Air Race ha visto in programma più di 80 gare in tutto il mondo. Annovera tra i protagonisti i migliori piloti del mondo che si sfidano in una competizione motoristica in grado di combinare velocità, precisione e abilità. A bordo di aerei da corsa tra i più veloci, agili e leggeri, i piloti raggiungono una velocità di 370 km/h, contrastando forze fino a 12G, mentre fanno slalom a bassa quota tra piloni pieni d’aria alti 25 metri. Nel 2014, la Challenger Cup venne concepita per aiutare la futura generazione di piloti a sviluppare le abilità necessarie per affrontare il salto verso la Master Class e competere nel campionato del mondo.

Rispondi