Lockheed Martin ha selezionato Raytheon per lo sviluppo del sistema DAS (Distributed Aperture System) di nuova generazione per il caccia F-35. Risultato di una gara indetta da Lockheed Martin, questa scelta punta a potenziare le capacità del velivolo e ridurre i costi.

Il Distributed Aperture System dell’F-35 raccoglie e trasmette al casco del pilota immagini ad alta risoluzione, in tempo reale, tramite sei camere a infrarossi poste attorno all’aereo, che garantiscono ai piloti una visione completa dello spazio intorno a loro – sia di giorno che di notte. Grazie alla capacità di individuare e intercettare minacce da qualsiasi angolazione, il DAS dell’F-35 garantisce ai piloti una situational awareness senza precedenti.

La gara di fornitura indetta per il sistema DAS di nuova generazione per l’F-35 ha portato a un significativo risparmio in termini di costi, a una maggiore affidabilità e migliori performance” ha affermato Greg Ulmer, Lockheed Martin Vice President e General Manager del programma F-35. “Abbiamo perseguito con decisione l’obiettivo di una riduzione dei costi in ogni aspetto del programma F-35. Questa gara è una dimostrazione del nostro continuo impegno in questo senso e  nello sviluppo di capacità che possano fare la differenza in uno scenario bellico”.

Ridurre i costi, potenziare le performance

Il sistema DAS sviluppato da Raytheon verrà integrato nel caccia F-35 a partire dal Lotto 15, i cui velivoli saranno consegnati nel 2023. Il sistema DAS di nuova generazione comporterà, rispetto al sistema attualmente in uso:

  • Una riduzione dei costi pari a $3 miliardi di dollari in tutto il ciclo di vita
    • Una riduzione del 45% circa nei costi ricorrenti per unità
    • Una riduzione superiore al 50% dei costi legati all’operatività e alla manutenzione
  • Affidabilità 5 volte superiore
  • Miglioramento delle capacità raddoppiato
  • Inoltre, il nuovo sistema porterà benefici indiretti in termini di prontezza operativa e di servizi richiesti

La soluzione di Raytheon garantirà capacità di nuova generazione al caccia di quinta generazione F-35,” ha aggiunto Roy Azevedo Vice President Intelligence, Surveillance and Reconnaissance Systems di Raytheon Space and Airborne Systems. “Il nostro obiettivo è quello di dare ai piloti ogni vantaggio possibile e garantire ai contribuenti il maggiore beneficio possibile”.

Grazie alla tecnologia stealth, ai sensori avanzati e alla capacità d’arma, l’F-35 è il caccia più avanzato e interconnesso, in grado di garantire il più elevato tasso di sopravvivenza al mondo. Più che un semplice caccia, le capacità dell’F-35 di raccogliere, analizzare e condividere dati lo rendono un potente moltiplicatore di forze in grado di potenziare tutti gli asset, sia di aria che di terra coinvolti sul campo, consentendo agli uomini e alle donne in uniforme di compiere le loro missioni e rientrare.

Per maggiori informazioni, visita www.f35.com

Rispondi