Lockheed Martin ha selezionato Raytheon per lo sviluppo del sistema DAS (Distributed Aperture System) di nuova generazione per il caccia F-35. Risultato di una gara indetta da Lockheed Martin, questa scelta punta a potenziare le capacità del velivolo e ridurre i costi.

Il Distributed Aperture System dell’F-35 raccoglie e trasmette al casco del pilota immagini ad alta risoluzione, in tempo reale, tramite sei camere a infrarossi poste attorno all’aereo, che garantiscono ai piloti una visione completa dello spazio intorno a loro – sia di giorno che di notte. Grazie alla capacità di individuare e intercettare minacce da qualsiasi angolazione, il DAS dell’F-35 garantisce ai piloti una situational awareness senza precedenti consentendo così ai piloti di “guardare attraverso” la struttura del velivolo semplicemente muovendo la testa nella direzione voluta.

Mentre la testa del pilota si muove, cambiano i dati rappresentati sulla visiera e le immagini prodotte dalle 6 telecamere del DAS. Esse sono posizionate davanti al cockpit ed a poppa, più altre quattro sono posizionate al di sotto della cellula. Paragonare la visione fornita dal DAS ed elaborata dall’avanzatissimo casco visore HMDS (Helmet Mounted Display Systems) a ciò che vede il radiologo nel corso di un esame di laboratorio è assai calzante. Guardando in basso, non si vedono i propri scarponi militari ma è come se il pilota fosse uscito dall’aereo per osservare ciò che sta sotto di lui.

La gara di fornitura indetta per il sistema DAS di nuova generazione per l’F-35 ha portato a un significativo risparmio in termini di costi, a una maggiore affidabilità e migliori performance” ha affermato Greg Ulmer, Lockheed Martin Vice President e General Manager del programma F-35. “Abbiamo perseguito con decisione l’obiettivo di una riduzione dei costi in ogni aspetto del programma F-35. Questa gara è una dimostrazione del nostro continuo impegno in questo senso e  nello sviluppo di capacità che possano fare la differenza in uno scenario bellico”.

Ridurre i costi, potenziare le performance

Il sistema DAS sviluppato da Raytheon verrà integrato nel caccia F-35 a partire dal Lotto 15, i cui velivoli saranno consegnati nel 2023. Il sistema DAS di nuova generazione comporterà, rispetto al sistema attualmente in uso:

  • Una riduzione dei costi pari a $3 miliardi di dollari in tutto il ciclo di vita
    • Una riduzione del 45% circa nei costi ricorrenti per unità
    • Una riduzione superiore al 50% dei costi legati all’operatività e alla manutenzione
  • Affidabilità 5 volte superiore
  • Miglioramento delle capacità raddoppiato
  • Inoltre, il nuovo sistema porterà benefici indiretti in termini di prontezza operativa e di servizi richiesti

La soluzione di Raytheon garantirà capacità di nuova generazione al caccia di quinta generazione F-35,” ha aggiunto Roy Azevedo Vice President Intelligence, Surveillance and Reconnaissance Systems di Raytheon Space and Airborne Systems. “Il nostro obiettivo è quello di dare ai piloti ogni vantaggio possibile e garantire ai contribuenti il maggiore beneficio possibile”.

Grazie alla tecnologia stealth, ai sensori avanzati e alla capacità d’arma, l’F-35 è il caccia più avanzato e interconnesso, in grado di garantire il più elevato tasso di sopravvivenza al mondo. Più che un semplice caccia, le capacità dell’F-35 di raccogliere, analizzare e condividere dati lo rendono un potente moltiplicatore di forze in grado di potenziare tutti gli asset, sia di aria che di terra coinvolti sul campo, consentendo agli uomini e alle donne in uniforme di compiere le loro missioni e rientrare.

Per maggiori informazioni, visita www.f35.com

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi