bombardiere strategico con capacità nucleare Tu-160M
@ UAC

Putin vola con un bombardiere strategico con capacità nucleare Tu-160M

Il presidente russo Vladimir Putin è andato in volo a bordo di un bombardiere strategico con capacità nucleare Tu-160M ​​modernizzato, una mossa che probabilmente verrà vista in Occidente come un chiaro promemoria delle capacità nucleari di Mosca.

Il gigantesco bombardiere con ali a geometria variabile utilizzato dal presidente Putin, nome in codice NATO “Blackjack”, è la versione modernizzata del bombardiere che già ai tempi dell’ex Unione Sovietica sarebbe stato schierato in caso di guerra nucleare per trasportare armi su lunghe distanze. Putin aveva già volato su una vecchia versione dell’aereo Tu-160 nel 2005 durante un’esercitazione.

La televisione di Stato ha mostrato il bombardiere strategico con capacità nucleare Tu-160M decollare ed atterrare dalla pista appartenente alla fabbrica di Kazan, che produce l’aereo supersonico modernizzato, e Putin scendere dalla scaletta dall’aereo dopo il volo e dire ai giornalisti che si tratta di un aereo affidabile e modernizzato e che può essere accettato dalle Forze Aerospaziali Russe. “È una macchina nuova, molte cose sono nuove. È più facile da controllare. È affidabile”, ha detto Putin.

Il leader russo, che dovrebbe facilmente vincere un altro mandato di sei anni il mese prossimo, ha partecipato a questo evento in un momento in cui Mosca e l’Occidente sono in totale contrapposizione sulla guerra della Russia in Ucraina e sulla morte in prigione dell’oppositore politico Alexei Navalny.

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha confermato che la rotta del volo del bombardiere è stata mantenuta strettamente segreta per questioni di sciurezza. Il volo del Tu-160M con Putin a bordo è durato 30 minuti, hanno riferito le agenzie di stampa russe. Il Tu-160M, che ha un equipaggio di quattro persone, è in grado di trasportare 12 missili da crociera o 12 missili nucleari a corto raggio e può volare per 12.000 km senza rifornimento di carburante.

La dottrina nucleare russa stabilisce le condizioni alle quali un presidente russo prenderebbe in considerazione l’uso di un’arma nucleare: in generale come risposta a un attacco che utilizzi armi nucleari o altre armi di distruzione di massa, o all’uso di armi convenzionali contro la Russia “quando l’esistenza stessa dello Stato è messa in pericolo”.

L’ex presidente Dmitry Medvedev, ora vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo, ha ripetutamente messo in guardia dal rischio di un conflitto nucleare con l’Occidente da quando Mosca ha inviato decine di migliaia di truppe in Ucraina nel 2022. Ma Putin, che è il comandante in capo delle forze armate russe, ha dichiarato in ottobre che l’esistenza dello Stato russo non è in pericolo e che “nessuna persona sana di mente e di memoria lucida penserebbe di usare armi nucleari contro la Russia”.

In base a un contratto firmato nel 2018, 10 dei bombardieri nucleari Tu-160M ​​modernizzati dovrebbero essere consegnati alle Forze Aerospaziali russe entro il 2027 al costo di circa 15 miliardi di rubli (circa 163 milioni di dollari) ciascuno. Tupolev, il produttore dell’aereo, afferma che la versione modernizzata è del 60% più efficace rispetto alla versione precedente con miglioramenti significativi agli armamenti, alla navigazione e all’avionica.

bombardiere strategico con capacità nucleare Tu-160M

Attualmente la Russia possiede solo 17 bombardieri dell’era sovietica originali basati a Engels e probabilmente inquadrati su due gruppi di volo nel 121st TBAP – Heavy Bomber Aviation Regiment (Tyazholyi Bombardirovochnyi Aviatsionnyi Polk), parte del 22nd Guards TBAD – Heavy Bomber Aviation Division (Tyazholaya Bombardirovochnaya Aviatsionnaya Diviziya). Si tratta di una riduzione considerevole rispetto alla dimensione iniziale della flotta. Tuttavia, si prevede che il resto della flotta, per un totale di 54 aerei, sarà di nuova costruzione nel prossimo futuro con 15 esemplari che dovrebbero essere aggiornati da vecchie cellule e i restanti costruiti da zero.

Tra i miglioramenti del bombardiere strategico con capacità nucleare Tu-160M ​​ci sono l’integrazione di un’avionica all’avanguardia e nuovi motori NK-32-02, che richiederebbero meno manutenzione con prestazioni superiori rispetto a quelli che equipaggiano la versione standard del bombardiere russo. Il motore Kuznetsov NK-32 era già il motore più grande e potente mai montato su un aereo militare con 55.000 libre di spinta. La nuova versione NK-32-02 ne migliora quindi sia le prestazioni che l’efficienza e consente, al Tu-160M, una velocità di oltre Mach 2 in quota.

Il giorno precedente al volo il presidente russo Vladimir Putin ha visitato lo stabilimento aeronautico di Kazan ed ha esaminato quattro bombardieri strategici Tu-160M ​​modernizzati. Durante la visita allo stabilimento, Putin è stato accompagnato dal vice primo ministro – ministro dell’Industria e del Commercio Denis Manturov, dal ministro della Difesa Sergei Shoigu, dal capo del Tatarstan Rustam Minnikhanov, dal direttore generale della Rostec Sergey Chemezov, dal direttore generale della United Aircraft Corporation Yuri Slyusar, e dell’amministratore delegato di Tupolev JSC Konstantin Timofeev.

Lo stabilimento aeronautico di Kazan (KAZ )prende il nome è una filiale di Tupolev JSC (come parte di PJSC UAC della Rostec State Corporation), una delle più grandi imprese nazionali russe nel settore dell’aviazione che nel 2023 il numero dei suoi dipendenti era di 8.400 persone. L’impianto è stato modernizzato, sono stati modernizzati alcuni complessi tecnici per la produzione e test di volo; anche la pista è stata modernizzata.

Bombardiere strategico con capacità nucleare Tu-160M

Il primo volo risale al 18 dicembre 1981 e presentato al pubblico il nel 1989, il Tu-160 ha stabilito ben 44 record mondiali di velocità per la sua classe di peso tra il 1989 ed il 1990. Con una Lunghezza di 54,10 m ed una apertura alare di 55,70 m (max) questo bombardiere doveva essere inizialmente prodotto in 100 esemplari ma poi, per mancanza di fondi, ne sono stati prodotti solo 35 inclusi 5 prototipi.

Il 12 gennaio 2022, il primo bombardiere strategico a lungo raggio Tu-160M ​​Blackjack di nuova produzione aveva effettuato il primo volo dall’aerodromo dell’impianto aeronautico di Kazan, filiale di Tupolev della United Aircraft Corporation. Il volo era avvenuto a una quota di 600 metri ed è durato circa 30 minuti. L’equipaggio composto da piloti collaudatori del PJSC “Tupolev” aveva eseguito le prime manovre per testare la stabilità e la controllabilità dell’aeromobile in volo. Il primo volo del primo Tu-160M modernizzato ma costruito da una cellula esistente invece era avvenuto il 2 febbraio 2020.

Il programma per la produzione del bombardiere strategico Tu-160 Blackjack nella versione modernizzata Tu-160M ​​​​era stato lanciato dalla diretta decisione del presidente russo Vladimir Putin nel 2015 principalmente come misura provvisoria a causa dei ritardi nel programma segreto del bombardiere di nuova generazione PAK DA che dovrebbe essere un progetto per un aereo subsonico, furtivo, ad ala volante, per sostituire l’attuale flotta di bombardieri. Questo programma è stato perseguitato da ritardi e finanziamenti limitati e nel 2015 è stata presa la decisione di riprendere la produzione in serie del Tu-160 e posticipare il PAK DA.

Il Tu-160 è il più grande e potente aereo supersonico con geometria dell’ala variabile nella storia dell’aviazione militare. Insieme al Tu-95MS, costituisce la base della moderna flotta aerea a lungo raggio delle forze aerospaziali russe, progettato per distruggere obiettivi con armi nucleari e convenzionali. Il Tupolev Tu-160 “Blackjack” ha volato per la prima volta nel 1981 ed è entrato in servizio nel 1987.

Il Tu-160M sarà  dotato di un nuovo sistema di comando e controllo, il cui vantaggio sarà la capacità di raccogliere, elaborare e trasmettere le informazioni di volo da un unico sistema, a questo si aggiungerà la possibilità di utilizzare i missili da crociera a lungo raggio come il missile da crociera Kh-101 / Kh-102 (variante nucleare) con una portata stimata da 2.700 a 5.000 chilometri insieme a nuovi tipi di armi tra le quali il nuovo missile a bassa osservabilità Kh-SD, il Kh-BD, il Kh-MT e quelle ipersoniche. Al Tu-160M Blackjack sarebbero assegnate anche 132 tra testate nucleari attive e schierate, e in deposito.

Immagini: TASS, Cremlino, UAC

Seguiteci anche sul nostro nuovo canale WhatsApp