Il nuovo jetliner Boeing 777X Boeing ha effettuato con successo il tanto atteso primo volo il 25 gennaio 2020, entrando nella fase successiva del suo rigoroso programma di test e mettendo, così, una pausa al periodo di crisi dovuta al suo modello più piccolo 737 MAX. Basato sul famoso B-777 ma con nuove tecnologie già collaudate dal 787 Dreamliner, il 777X è decollato, dopo due tentativi rinviati a causa del forte vento, di fronte a migliaia di persone dal Paine Field di Everett, Washington, alle 10:09 ora locale per un volo di tre ore e 51 minuti sullo stato di Washington prima del rientro ed atterraggio al Boeing Field di Seattle.

Il 777X ha volato magnificamente e i test di oggi sono stati molto produttivi“, ha dichiarato il capitano Van Chaney, capo pilota 777 / 777X per Boeing Test & Evaluation. “Grazie a tutti i team che hanno reso possibile oggi questo volo. Non vedo l’ora di tornare a far volare il velivolo.” Il capitano Chaney e il capo pilota di Boeing Craig Bomben hanno elaborato un piano di prove dettagliato per testare i sistemi e le strutture dell’aereo mentre il team di test a Seattle ha monitorato i dati in tempo reale.

Il nostro team Boeing ha preso il jet a doppio corridoio di maggior successo di tutti i tempi e lo ha reso ancora più efficiente, più capace e più comodo per tutti“, ha affermato Stan Deal, presidente e CEO di Boeing Commercial Airplanes. “Il primo volo del 777X di oggi è un tributo agli anni di duro lavoro e dedizione dei nostri compagni di squadra, dei nostri fornitori e dei nostri partner della comunità nello stato di Washington e in tutto il mondo.

Il primo dei quattro velivoli 777-9 utilizzati per le prove di volo, WH001, sarà ora sottoposto a controlli prima di riprendere i test nei prossimi giorni. La flotta di prova, che ha iniziato i test a terra a Everett lo scorso anno, subirà una serie completa di test e condizioni a terra e in volo nei prossimi mesi per dimostrare la sicurezza e l’affidabilità del progetto.

Membro più recente della famiglia widebody leader di mercato della Boeing, il 777X offrirà un consumo di carburante e emissioni del 10% inferiori e costi operativi del 10% inferiori rispetto alla concorrenza attraverso l’aerodinamica avanzata, l’ala composita in fibra di carbonio di ultima generazione e il motore commerciale più avanzato di sempre costruito, GE9 di GE Aviation. Il nuovo B-777X combina anche il meglio delle cabine dei B-777 e B-787 con nuove innovazioni per offrire una sempre migliore esperienza di volo. I passeggeri potranno godere di una cabina ampia e spaziosa, ampie cappelliere che si chiudono facilmente per un comodo accesso ai loro effetti personali, finestrini più grandi per una vista da ogni posto, migliore altezza e umidità della cabina, meno rumore e un volo più fluido.

Interessante vedere dal video il funzionamento delle nuove winglets alari pieghevoli studiate anche per rispettare le misure previste dei raccordi e delle vie di rullaggio e per il parcheggio negli aeroporti. Oltre a ciò impressionante il momento del rullaggio del nuovo velivolo tra i 737 MAX parcheggiati in attesa delle future consegne. A tal proposito la FAA si è impegnata a garantire che la certificazione del 777X sarà condotta in maniera molto rigorosa, anche alla luce delle dichiarazioni del cliente di lancio, Emirates Airlines, che desidera che l’aereo venga sottoposto ad un “hell on Earth” durante i test per garantire che il velivolo sia sicuro e soddisfi le aspettative di prestazione richieste dalla compagnia del medio oriente.

La famiglia Boeing 777X

Il Boeing 777X è una nuova versione del Boeing 777. Questo velivolo è dotato di nuovi motori GE9X, nuove ali in materiale composito con winglets pieghevoli, una fusoliera a doppio corridoio più larga e altre migliorie derivanti dal Boeing 787 Dreamliner. La versione X è stata lanciata nel novembre del 2013 con due varianti: la 777-8X con 384 posti ed un’autonomia di 16.170 Km e la 777-9X con 426 posti ed un’autonomia di 13.500 km. Il 777X dovrebbe garantire un consumo di carburante, costi operativi ed emissioni del 10 percento inferiori rispetto a velivoli della sua stessa classe.

Boeing ha attualmente un totale di 344 ordini dei quali 53 sono 777-8X e 291 sono 777-9X. Le consegne del -8X sarebbero dovute iniziare un anno dopo quelle del -9X che originariamente dovevano iniziare a metà del 2021. Ma i problemi con i nuovi motori hanno fatto slittare tutta la programmazione delle consegne della famiglia 777X a data ancora da stabilire, anche se il costruttore nord americano ha riconfermato la prima consegna del 777X per il 2021. Il programma ha, quindi, già gli ordini dai principali vettori di tutto il mondo, tra cui ANA, British Airways, Cathay Pacific Airways, Emirates, Etihad Airways, Lufthansa, Qatar Airways e Singapore Airlines. Dal suo lancio nel 2013, la famiglia 777X ha superato la concorrenza di quasi 2 esemplari a 1.

La Boeing, inoltre, dovrebbe dire addio alla versione 777 attualmente in servizio quest’anno per convertire la produzione con la versione X tranne che per la versione 777F cargo, basata sul 777-200LR, dei quali 45 sono stati venduti nel 2018 e 15 nel 2019. Nelle previsioni future del costruttore americano anche il 777F cargo sarà sostituito con una versione basata sul -8X.

Primo volo Boeing 777X

Il Boeing 777X dovrà competere soprattutto con l’Airbus A350-1000 che può ospitare circa 360 passeggeri. Questa tipologia di velivoli bimotori sostituirà anche aerei quadrimotori come il Boeing B-747 e l’Airbus A380. Tuttavia, gli esperti citano preoccupazioni per la domanda di di questa tipologia di airliners o a causa di una sovraccapacità e di debolezza economica di molte compagnie aeree che, inoltre, hanno cancellato più del doppio dei grossi jet che avevano ordinato lo scorso anno, secondo Rob Morris, capo consulente presso Ascend di Cirium nel Regno Unito.

Photo credits: The Boeing Company

Print Friendly, PDF & Email
 

Rispondi