X

 

SOCIAL MEDIA AVIATION REPORT


Primo volo Etihad Airways ad utilizzare il carburante sostenibile per l’aviazione (SAF) dal Giappone

@ Etihad Airways

Il primo volo Etihad Airways a utilizzare carburante per aviazione sostenibile (SAF) fornito da ITOCHU Corporation e NESTE è decollato oggi dall’aeroporto di Tokyo Narita.

Il volo pionieristico, EY871, partito da Tokyo Narita alle 15:00, è stato il risultato di una partnership in cui ITOCHU ha fornito Neste MY Sustainable Aviation Fuel a Etihad, la compagnia aerea nazionale degli Emirati Arabi Uniti, rendendo così Etihad la prima compagnia aerea internazionale ad acquistare SAF in Giappone.

Cassie Mackie, Vice President Procurement & Supply Chain, Etihad Airways, ha dichiarato: “L’industria aeronautica ha bisogno di partnership come quella che abbiamo creato con ITOCHU e NESTE per portare l’adozione diffusa di SAF nel settore. Siamo estremamente orgogliosi di essere la prima compagnia aerea internazionale ad acquistare e utilizzare SAF fornito dal Giappone sui voli in partenza dal Giappone e di vedere questa partnership prendere il volo. Etihad si impegna a raggiungere emissioni nette zero entro il 2050 e ridurre le nostre emissioni del 2019 del 50% entro il 2035. L’industria deve prendere sul serio la decarbonizzazione e questo tipo di collaborazione tra governi, aziende e settore aeronautico, che aumenta la fornitura e la disponibilità di SAF ad aeroporti, aiuta a spianare la strada a un’adozione più ampia“.

Il volo di oggi ha operato con una miscela di circa il 40% di SAF, che rappresenta la prima consegna di circa 50.000 galloni di SAF, da utilizzare su un certo numero di voli nelle prossime settimane. È la prima volta che una compagnia aerea non giapponese utilizza SAF fornito in Giappone.

Il volo ha ridotto la CO2 di circa 75,2 tCO2, sulla base del volume di carburante stimato (20.000 USG) con una miscela del 39,66% SAF. Il volo ha anche gestito gli impatti ambientali diversi dalla CO2 attraverso una pianificazione ottimizzata per la prevenzione delle scie di condensazione, implementando la tecnologia SATAVIA per una riduzione prevista dell’impatto climatico netto di 71 tCO2e (anidride carbonica equivalente).

Fino a poco tempo, le sfide tecniche rendevano la prevenzione delle scie di condensazione difficile o impossibile, ma la modellazione atmosferica di SATAVIA, con sede nel Regno Unito, ora consente l’ottimizzazione del piano di volo per la prevenzione delle scie di condensazione oltre all’analisi dell’impatto climatico post-volo.

Nel dicembre 2021, il governo giapponese aveva annunciato l’obiettivo di sostituire il 10% del consumo di carburante per aerei delle compagnie aeree giapponesi con SAF entro il 2030. Per raggiungere questo obiettivo, ITOCHU ha istituito una rete di fornitura SAF negli aeroporti nazionali giapponesi in tutto il paese per i vettori nazionali giapponesi, che ora viene esteso ai vettori internazionali, a cominciare da Etihad.

ITOCHU ha già stabilito una catena di approvvigionamento SAF nazionale presso gli aeroporti internazionali di Haneda e Narita, che va dall’importazione SAF e il controllo qualità alla consegna negli aeroporti, nonché una rete di rifornimento per gli aerei stessi. ITOCHU prevede di espandere la sua base di fornitura SAF all’aeroporto internazionale del Chubu e all’aeroporto internazionale di Kansai, consentendogli di aumentare ulteriormente la fornitura di SAF sia alle compagnie aeree giapponesi che internazionali.

Seguiteci anche sul nostro canale Telegram.

Emanuele "Mané" Ferretti: Emanuele Ferretti, per gli amici Manè, è da sempre un grande appassionato di volo. Oltre ad avere all'attivo diverse centinaia di ore di volo in parapendio ed in paramotore, Mané lavora in una azienda aeronautica in provincia di Ascoli Piceno. La passione per la fotografia e per la natura lo ha portato a scoprire il mondo con i mezzi più disparati: dalla canoa, alla moto, al paramotore.

Il nostro sito utilizza solo cookies tecnici e di funzionalità.

Leggi tutto