RAF E-7A Wedgetail
@ Boeing / STS Aviation Services

Il primo velivolo AEW-Airborne Early Warning E-7A Wedgetail del Regno Unito pronto per la conversione

L’Autorità per l’aviazione militare del Regno Unito (MAA – Military Aviation Authority) ha autorizzato Boeing e STS Aviation Services a procedere con le conversioni degli aerei per la produzione dei velivoli E-7A Wedgetail Mk1 (AEW1) Airborne Early Warning and Control (AEW&C). Questi aerei sostituiranno i velivoli E-3D Sentry Awacs attualmente in servizio con la Royal Air Force.

L’aereo E-7 Airborne Early Warning and Control è prodotto modificando e militarizzando un Boeing 737 Next Generation e il primo esemplare della RAF dovrebbe entrare in servizio nel 2023. Il Wedgetail è un velivolo già collaudato e in servizio con la Royal Australian Air Force ed è stato utilizzato nelle operazioni di guerra contro Daesh in Iraq e Siria.

Tali velivoli avranno un ruolo critico nel generare consapevolezza situazionale e nel fornire coordinamento delle risorse aeree in tempo di pace e durante conflitti meno intensi, comprese le operazioni ancora in corso contro Daesh in Siria e Iraq. Il radar avanzato del Wedgetail e le 10 console all’avanguardia dell’equipaggio di missione possono tracciare simultaneamente bersagli aerei e marittimi, consentendo di dirigere forze offensive e difensive, mantenendo al contempo la sorveglianza continua di una determinata area operativa.

L’approvazione MAA segue il via alle conversioni iniziate nel novembre 2020, con le prime sezioni di fusoliera per i primi due aeromobili introdotte nella linea presso STS Aviation Services a Birmingham. Nel maggio del 2020 era stato annunciato che la STS Aviation Services sarebbe stata responsabile della conversione degli aerei di linea 737 NG in Wedgetail, Leonardo sarà responsabile della consegna della suite di autoprotezione del velivolo, parte della quale subappaltata a Thales UK per il sistema di allarme Elix-IR e per il sistema di distribuzione delle contromisure “intelligenti” Vicon XF e Northrop Grumman sarà responsabile della consegna del radar MESA – Multi-role Electronically Scanned Array.

I piani iniziali della difesa britannica prevedevano l’acquisto di cinque aerei, ma il recente Defense Command Paper ha ridotto l’ordine da cinque a tre aerei. Il documento sulla riorganizzazione della difesa inglese pubblicato da un paio di settimane e intitolato “Defence in a competitive age” , dichiarava:

“Ritireremo l’E 3D Sentry nel 2021, come parte della transizione alla flotta più moderna e più capace di tre E 7A Wedgetail nel 2023. L’E 7A trasformerà la nostra capacità di allarme e controllo aereo nel Regno Unito e il contributo del Regno Unito alla NATO. I nove velivoli da pattugliamento marittimo P 8A Poseidon aiuteranno a proteggere i nostri mari”.

La difesa britannica, dopo il ritiro dal servizio dei Sentinel R1 e a breve degli E-3D Awacs, per la capacità ISTAR (Intelligence, Survelliance, Target Acquisition, Reconnaissance) a tutto tondo dovrà fare affidamento su tre velivoli E-7A Wedgetail per il comando e controllo avanzato, su sedici velivoli a pilotaggio remoto Protector RG Mk1 con capacità avanzate di sorveglianza multispettro e attacco, su nove velivoli Poseidon MRA Mk1 per il pattugliamento e la sorveglianza marittima con capacità antinave e antisom e sui velivoli Rivet Joint e Shadow con importanti capacità SIGINT ed ELINT.