L’ufficio del programma congiunto F-35 Lightning II (Joint Program Office) intende sollecitare e negoziare più contratti per acquistare 485 caccia stealth di Lockheed Martin. Le trattative prevedono la costruzione dei velivoli come parte dei lotti di produzione 15, 16 e 17.

L’ufficio del Dipartimento della Difesa ha affermato in un avviso pubblicato online il 13 febbraio 2019 l’intenzione di iniziare la contrattazione. I contratti prevederebbero materiali, parti, componenti, ricambi iniziali e manodopera a lungo termine, nonché attrezzature di produzione e collaudo.

La data di aggiudicazione prevista è nel terzo trimestre dell’anno 2021, secondo il Pentagono. L’avviso non ha rivelato i costi e il Joint Program Office ha detto che non avrebbe speculato sui prezzi durante i negoziati, anche se si aspetta che il prezzo dell’F-35A diminuisca. “Ci impegniamo ad avere un costo inferiore agli 80 milioni di dollari per F-35A entro il 2020“, ha afferma il Joint Program Office.

  • Il lotto 15 includerebbe 116 F-35A, 29 F-35B e 24 F-35C per un totale di 169 velivoli.
  • Il lotto 16 includerebbe 101 F-35A, 32 F-35B, 24 F-35C per un totale di 157 velivoli.
  • Il lotto 17 includerebbe 98 F-35A, 37 F-35B e 24 F-35C pere un totale di 159 velivoli.

Il Joint Program Office ha fornito un ampio riepilogo del possibile ordine. La US Air Force, la Marina e il Corpo dei Marines acquisiranno insieme 295 velivoli; i partner acquisiranno 143 aeromobili, mentre le vendite militari straniere rappresenterebbero i rimanenti 47 velivoli. Nessun nuovo cliente F-35 è incluso nell’ordine potenziale.

I partner per lo sviluppo e le vendite militari all’estero sarebbero un mix di varianti F-35A e F-35B, anche se il Joint Program Office ha declinato un ulteriormente elaborazione dell’ordine dei servizi statunitensi.

Il Joint Program Office afferma che il suo intento è quello di fare dei lotti 15, 16 e 17 parte di un contratto pluriennale, in attesa di approvazione del Congresso. Un contratto pluriennale è un accordo speciale con il permesso del Congresso degli Stati Uniti che prevede il pagamento di una penale a Lockheed Martin se gli stanziamenti non vengono effettuati come contrattualizzato. In cambio di una più forte garanzia di business, Lockheed Martin può quindi andare avanti per negoziare sconti all’ingrosso per materiali e parti, restituendo così alcuni risparmi al Dipartimento della Difesa.

Lockheed Martin ha dichiarato di aver consegnato più di 360 aerei. Più di recente, il 30 gennaio, la compagnia ha celebrato il lancio del primo F-35A operativo per la Royal Netherlands Air Force. Poichè sono stati introdotti miglioramenti sulla produzione, Lockheed Martin ha affermato che il suo obiettivo è ridurre il costo di un F-35A a 80 milioni USD entro il 2020, mentre oggi con le consegne per il lotto 11 iniziate nel 2019, il costo dell’F-35A è fissato a 89,2 milioni USD ad esemplare.

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi