L’esercitazione NATO Tiger Meet 2018 ha lo scopo di incrementare le capacità operative, la professionalità e l’interoperabilità tra le nazioni NATO mediante l’impiego in scenari e missioni complesse con lo svolgimento di operazioni aeree composite.

L’associazione raccoglie i reparti di volo della NATO e di alcuni paesi ospiti o “visitatori” tutti accomunati dall’emblema della Tigre. Per l’occasione, caschi, aerei ed elicotteri vengono dipinti a colori sgargianti, tutti all’insegna della “tigratura”.

Naturalmente, non è solo tradizione ma anche addestramento vero: i reparti aerei della NATO si addestrano nel dissimilar training e nella loro capacità di far operare velivoli diversi tra di loro come unica forza integrata, divisi tra aggressors e blue force. L’incremento delle capacità operative, della professionalità e dell’interoperabilità tra le nazioni NATO mediante l’impiego in scenari e missioni complesse con lo svolgimento di operazioni aeree composite (COMAO) sono quindi il focus principale dell’esercitazione.

“The Ghost” Tiger Eurofighter Typhoon TktLwG74 Bavarian Tigers

Ecco le splendide immagini della nuova realizzazione delle Bavarian Tigers di Neuburg, il Taktisches Luftwaffengeschwader 74 (TktLwG74) reparto aereo tedesco “full member” dell’associazione internazionale NATO Tiger Meet. Il velivolo parteciperà ai prossimi eventi aeronautici di rilievo tra i quali anche il salone aeronautico di Berlino ILA2018.

FA-166 Tiger Tail 31° Tiger Squadron

Anche la Belgian Air Component non è da meno con il suo nuovo F-16MLU Tiger Tail del 31° Fighter Squadron di Kleine Brogel. Anche il 31 Smaldeel è “full member” dell’associazione Tiger Meet ed è uno dei reparti ad aver vinto più volte il Silver Tiger Trophy, l’ultimo proprio nell’edizione 2017.

Photo credits: Bavarian Tigers TktLwG74, 31° Fighter Wing Belgian Air Component

Rispondi