A causa della crisi del trasporto aereo dovuta al Coronavirus, il 25% circa della flotta Airbus A380 mondiale potrebbe essere fermato in coerenza con i tagli ai voli dei velivoli a grande capacità che le compagnie aeree in tutto il mondo stanno attuando. Nei giorni scorsi l’associazione internazionale IATA aveva avvertito sulle perdite economiche delle compagnie aeree a livello mondiale.

Attualmente ci sono 240 A380 in servizio attivo, secondo le ultime cifre di Airbus. La compagnia aerea australiana Qantas ha annunciato che metterà a terra otto dei suoi dodici A380 per sei mesi per una riduzione di capacità di quasi un quarto fino a settembre 2020. Dei restanti quattro, due velivoli sono in manutenzione e due continueranno a volare. Il gruppo Qantas, che comprende anche Jetstar, ridurrà la capacità internazionale del 23%, principalmente nei mercati dell’area Asia-Pacifico. La capacità sulle rotte USA e Regno Unito sarà ridotta rispettivamente del 19% e del 17%. Il gruppo australiano nel complesso sta mettendo a terra 38 aerei Qantas e Jetstar attraverso le sue reti internazionali e nazionali.

Lufthansa è vicina a decidere il futuro immediato dei suoi 14 Airbus A380 ma ha indicato che sta pensando di metterli fuori servizio. Lufthansa ha annunciato una riduzione degli orari dei voli per i passeggeri delle sue compagnie aeree nel periodo dal 29 marzo al 24 aprile. Complessivamente, saranno cancellati complessivamente 23.000 voli che riguardano principalmente l’Europa, l’Asia e il Medio Oriente.

China Southern non sta attualmente gestendo i suoi cinque A380. Emirates ha confermato di aver fermato alcuni A380 poiché costretta a ridurre e fermare i voli per la Cina, ma la compagnia non ha confermato il numero di velivoli interessati.

Korean Air ha deciso che metterà fuori servizio i suoi 10 Airbus A380 fino al 25 aprile, citando una riduzione della domanda di viaggio. Anche altri velivoli sono stati messi a terra. La Corea del Sud è attualmente tra i paesi più colpiti dall’epidemia di Coronavirus, facendo sì che molti governi impongano restrizioni ai viaggiatori dalla Corea. Korean Air ha sospeso oltre 130 voli secondo il suo ultimo aggiornamento, con frequenza ridotta su altri.

Per il momento, altre compagnie aeree continuano a gestire le loro flotte di Airbus A380. Tra questi ci sono Air France (9), British Airways (12) in Europa, Etihad (10), Qatar Airways (10), Singapore Airlines (19) e Asiana (6). 

Print Friendly, PDF & Email
 

Rispondi