Prova il nostro nuovo servizio gratuito AvRep WhatsApp! Salva nella tua rubrica il nostro numero di telefono +39 342 049 1665 e inviaci un messaggio WhatsApp con scritto "ok aviation". Ti invieremo un articolo a settimana tra quelli più letti e a fine mese la newsletter con tutti gli articoli più letti. Nulla di più! Per annullare l'iscrizione sarà sufficiente cancellare il nostro numero dalla tua rubrica. Iscrivendoti accetti la privacy del sito web
Notizie Flash

I militari italiani del TAAC-W schierato in Afghanistan continuano a supportare le forze di sicurezza afgane

Il contingente italiano del TAAC-W (Train Advise Assist Command West) impegnato nella Missione NATO in Afghanistan “Resolute Support”, sotto il comando del Generale di Brigata Beniamo Vergori, sta continuando a svolgere il proprio ruolo di assistenza e supporto a favore di tutti i settori dell’apparato delle Forze di Sicurezza afgane, attraverso una dettagliata pianificazione e preparazione delle attività svolte, nonostante le limitazioni imposte dalle misure di prevenzione contro la diffusione del COVID-19.

Il training e l’assistenza, sempre condotte con modalità “sensitive”, ovvero agendo con attenzione e rispetto, toccano tutti i principali settori, e sono tese a fornire ai partner afgani strumenti e suggerimenti concreti negli ambiti afferenti alla condotta delle operazioni, cercando a esempio di far percepire l’importanza di saper sfruttare sempre meglio, a proprio vantaggio, il terreno, in modo da avere posizioni dominanti che garantiscano una maggiore efficacia, protezione ed impiego dei propri assetti operativi.

Le procedure per il sostegno logistico sono mirate principalmente all’acquisizione di una sempre maggiore capacità di pianificazione e di coordinamento fra le varie branche, rendendoli capaci di soddisfare le reali esigenze operative. Per citare un esempio, la branca delle trasmissioni orientata non solo al coordinamento nell’impiego, ma anche all’acquisizione degli apparati più idonei a garantire la funzione di Comando e Controllo.

Fortemente apprezzate dagli afgani risultano essere le attività svolte con gli artificieri italiani nella lotta a una delle minacce più pericolose presenti sul territorio, ovvero quella rappresentata dagli ordigni esplosivi.

Di rilievo anche l’operato del personale dell’Arma dei Carabinieri, che assicura il proprio contributo a favore delle forze di Polizia locali, con le quali sono ormai consolidati profondi e proficui rapporti in tutte e quattro le provincie dell’Ovest dell’Afghanistan nel quale opera il Contingente, mentre il personale dell’Aeronautica Militare italiana affianca quotidianamente i colleghi afgani in tutti i settori tecnici fondamentali per la gestione e il controllo delle attività aeroportuali.

Condividi
Redazione di Aviation Report

Dalla redazione di Aviation Report // From editorial staff

Il nostro sito utilizza solo cookies tecnici e di funzionalità.

Leggi tutto