F18 Super Hornet sulla portaerei francese De Gaulle
Copyright: Johann Guiavarch/Marine Nationale/Défense

Nel Mediterraneo caccia francesi e americani operano indifferentemente dalle portaerei De Gaulle ed Eisenhower

Il 3 marzo nel mar Mediterraneo la portaerei nucleare americana USS Dwight D. Eisenhower (CVN 69) della classe Nimitz e la portaerei francese Charles de Gaulle (R91) a propulsione nucleare hanno partecipato ad una esercitazione di interoperabilità sulle due unità navali.

L’opportunità unica ha permesso ai piloti di entrambe le marine di appontare e decollare dai due ponti di volo delle portaerei mentre i leader di ciascun gruppo si sono incontrati a bordo di entrambe le portaerei per un tour con l’opportunità di osservare i loro rispettivi piloti operare da bordo di una portaerei straniera.

In totale, due piloti della US Navy con gli F/A-18E Super Hornet e quattro piloti francesi con il Rafale Marine e un Hawkeye E-2C, hanno condotto operazioni di touch-and-go, appontaggio e decollo su ciascuna portaerei. Inoltre, sia Francia che USA hanno trasportato il proprio personale in elicottero tra le due navi per tutta la durata dell’esercitazione.

È stato un onore partecipare al primo atterraggio del Super Hornet a bordo della portaerei Charles de Gaulle“, ha dichiarato il Lt. Cmdr. Nick Smith, un pilota dello Strike Fighter Squadron (VFA) 32. “La perfetta integrazione di sistemi e operatori, francesi e statunitensi, mostra non solo la compatibilità delle nostre pratiche e procedure, ma anche la forza della nostra alleanza“.

Lo scambio di appontaggi e decolli dei Rafale francesi sulla Ike e dei Super Hornet americani sulla CDG [Charles de Gaulle] non solo ha mostrato la versatilità della potenza aereonavale di ogni paese, ma è stata una visione impressionante dell’amicizia e collaborazione tra due grandi potenze in mare“, ha detto il Capitano Trevor Estes, comandante del Carrier Air Wing (CVW) 3.”Il Battle Axe Team è stato onorato di eseguire il primo appontaggio di un Rhino a bordo della CDG e, cosa più importante, di poter estendere ulteriormente una relazione già forte attraverso questo scambio nei cieli del Mediterraneo.” Questa attività svolta a bordo di ogni portaerei rappresenta uno sforzo continuo da parte di entrambe le marine per operare fianco a fianco e dimostrare la loro potenza navale come forza combinata.

L’operazione con le due portaerei rappresenta una dimostrazione di interoperabilità di alto livello per le nostre due marine“, ha affermato il Contrammiraglio Marc Aussedat, comandante della Task Force 473. “È un modo concreto per migliorare il nostro know-how per operare insieme, tra cui una rapida capacità di collegare, condividere informazioni tattiche, far decollare ed atterrare gli aerei indifferentemente su entrambe le portaerei per operare in un complesso ambiente marittimo per una vasta gamma di azioni congiunte.” Non è la prima volta che la Ike e la CDG operano insieme. Le due portaerei hanno condotto operazioni congiunte a sostegno dell’operazione Inherent Resolve dal Mar Mediterraneo già nel 2016.

Operare con la Charles de Gaulle nel Mediterraneo è una fantastica rappresentazione dell’interconnessione tra Francia e Stati Uniti“, ha dichiarato il Capitano Kyle Higgins, comandante della Eisenhower. “È stato davvero un onore lavorare insieme per facilitare il lancio e il recupero dei velivoli della nostra nazione sui nostri rispettivi vettori navali, mettendo in mostra le somiglianze tra le capacità navali delle nostre due nazioni“. Il gruppo di battaglia Dwight D. Eisenhower Carrier Strike Group sta conducendo operazioni nell’ambito della Sesta Flotta degli Stati Uniti per sostenere le operazioni di sicurezza marittima in acque internazionali insieme agli alleati e ai partner.

Le navi e gli aeromobili del gruppo di attacco della portaerei Eisenhower, comandato dal Contrammiraglio Paul J. Schlise e dallo staff del Carrier Strike Group (CSG) 10, comprendono l’unità navale ammiraglia USS Dwight D. Eisenhower (CVN 69), comandata dal Capitano Kyle Higgins; gli otto gruppi di volo e il personale del Carrier Air Wing (CVW) 3, comandato dal Capitano Trevor Estes e del Destroyer Squadron (DESRON) 26, comandato dal Capitano William Shafley.

Photo credits: Johann Guiavarch/Marine Nationale/Défense, U.S. Navy photo by Mass Communication Specialist 2nd Class Kaleb J. Sarten