Primo F-35A danese
Primo F-35A danese (@ Lockheed Martin / Chris Hanoch)

Lockheed Martin completa il primo F-35A danese che riceve le insegne nazionali ad alta visibilità

Un altro passo significativo è stato compiuto dalla Danimarca che è sulla strada per ricevere i futuri aerei da combattimento F-35A Lightning II. Dopo l’uscita dalla linea di produzione del primo F-35 (AP-1 / L-001), avvenuta a fine ottobre 2020, l’aereo danese è stato verniciato ed ha ricevuto le insegne nazionali danesi con la bandiera sulla coda e le coccarde sulle ali e sulla fusoliera. A breve, nei prossimi giorni, è atteso anche il primo volo.

Utilizzando la moderna tecnologia robotica e processi automatizzati, l’L-001 è stato prima dipinto con la vernice di base con un processo lungo che si estende per circa quattro settimane perché è necessario verniciare diversi strati e ogni strato deve essere perfettamente liscio e compatto senza la minima impurità.

Poco dopo che il colore di base si è concretizzato l’F-35 è stato decorato con la bandiera nazionale “Dannebrog” e le coccarde con cui il comando dell’aeronautica militare danese ha scelto di verniciare tutti i suoi futuri caccia F-35A. Il capo di stato maggiore del comando dell’aeronautica militare danese, Jan Dam, aveva precedentemente descritto che questa scelta è stata fatta sulla base di due considerazioni. In parte per il desiderio che gli aerei siano facilmente riconoscibili quando sono sulla pista insieme agli F-35 di altri paesi, e in parte per sottolineare che gli aerei da combattimento non sono solo i nuovi aerei da combattimento delle Forze Armate o dell’aeronautica militaare, ma che sono a beneficio di tutti e per la protezione di tutta la Danimarca.

L’L-001 sarà ora sottoposto a una serie di test completi per garantire che tutti i sistemi del velivolo funzionino correttamente. Tra le altre cose sarà testato tutto il software e tutti i sistemi meccanici ed elettronici del velivolo.

Infine il velivolo sarà sottoposto a quattro voli di test. I primi due saranno condotti da piloti collaudatori della Lockheed Martin, mentre gli ultimi due voli di prova sono effettuati da piloti collaudatori della Difesa statunitense in relazione al trasferimento dell’aereo dalla Lockheed Martin al programma F-35A della Danimarca.

Questi test approfonditi sull’aeromobile e i quattro voli verranno eseguiti per identificare se il velivolo soddisfa e risponde a tutte le specifiche e ai requisiti concordati prima di essere consegnato alla Danimarca. Gli specialisti danesi esamineranno quindi l’aereo per verificare che tutto sia andato secondo quanto stabilito dal Ministero della Difesa del paese nord europeo.

La pandemia mondiale di  coronavirus ha fatto sì che la consegna del primo F-35 danese sia stata ritardata, ma ora Lockheed Martin ha ripreso il ritmo di produzione corretto. L’F-35A L-001 sarà trasferito alla Danimarca durante una cerimonia di roll out il prossimo 7 aprile 2021 e l’aereo verrà immediatamente utilizzato per la qualificazione di piloti e meccanici. Ciò avverrà presso la base americana, Luke Air Force Base.

Primo F-35A aeronautica militare danese

La Danimarca ha aderito al programma F-35 Joint Strike Fighter nel 2002 durante la fase di sviluppo e dimostrazione del sistema coinvolgendo da subito l’industria nazionale nel programma JSF.

La Danimarca nel giugno del 2016 ha confermato i piani per l’acquisto di 27 F-35A che verranno consegnati in un periodo di sei anni dal 2021 al 2026. L’F-35 sostituirà l’F-16, che dagli anni ’80 ha dato alla Danimarca la capacità di affermare la sovranità danese, prendere parte a operazioni internazionali e contribuire alla difesa collettiva della NATO. I nuovi caccia di quinta generazioni F-35 danesi risolveranno l’intero complesso di compiti a livello nazionale e internazionale. I primi caccia F-35 della Danimarca continueranno a essere negli Stati Uniti fino al 2023 quando i primi aerei F-35 danesi atterreranno sulla base aerea di Skrydstrup.

Photo credits: Lockheed Martin / Chris Hanoch