E' online il nostro nuovo canale Telegram aggiornato giornalmente con immagini, video, notizie da tutto il mondo dell'aviazione militare e commerciale. Iscriviti oggi cliccando qui, siamo già in tanti!
Industria Aeronautica

Leonardo, tramite la controllata PZL-Świdnik, si aggiudica un contratto di 1,76 miliardi di euro per 32 per elicotteri AW149 destinati alla Polonia

Come avevamo scritto alcuni giorni fa la Polonia prevedeva di acquistare gli elicotteri Leonardo AW149, acquisto che era stato confermato anche dal ministero della Difesa di Varsavia. “Nel prossimo futuro firmeremo contratti per la fornitura …. di elicotteri di supporto multiruolo AW149 ….“, secondo un tweet del ministero, che citava il ministro della Difesa Mariusz Blaszczak.

Così dopo l’ordine del 2019 degli elicotteri Leonardo AW101, che saranno presto utilizzati dalla Marina militare polacca, oggi PZL-Świdnik, la società polacca interamente controllata da Leonardo, ha ottenuto dal Ministero della Difesa della Polonia un contratto del valore lordo di 8,25 miliardi di zloty (circa 1,76 miliardi di euro) per la fornitura di 32 elicotteri multiruolo AW149. Il contratto è stato annunciato oggi nel corso di una cerimonia ufficiale presso lo stabilimento di PZL-Świdnik, alla presenza di rappresentanti del Governo polacco.

Il contratto comprende pacchetti di servizi logistici, di addestramento e simulazione. Il pacchetto logistico include parti di ricambio e equipaggiamento per la gestione a terra degli elicotteri. Il pacchetto di addestramento e simulazione prevede servizi completi per piloti e tecnici addetti alla manutenzione e la consegna di avanzati simulatori e sistemi dedicati.

I nuovi elicotteri svolgeranno missioni quali trasporto truppe e supporto aereo. Gli equipaggiamenti degli elicotteri permetteranno anche l’evacuazione di feriti, la ricerca e soccorso in combattimento e il trasporto di rifornimenti. La configurazione degli elicotteri, pienamente in linea con i requisiti delle forze armate polacche, inoltre prevede sistemi di osservazione, armamento leggero, razzi guidati/non guidati e missili, sistemi di auto-protezione. L’armamento, in base alla  variante e alla configurazione dell’elicottero, può essere installato in cabina o come carico esterno. Le consegne degli elicotteri saranno effettuate nel periodo 2023-2029.

In qualità di prime contractor, PZL-Świdnik realizzerà una linea di produzione locale per i nuovi elicotteri. Leonardo farà quindi ulteriori investimenti nello stabilimento polacco in aggiunta a quelli complessivamente pari a circa un miliardo di euro già effettuati dal 2010, che ha significativamente rafforzato la competitività e le capacità industriali di PZL-Świdnik. Questo fornisce un importante contributo all’industria aeronautica e della difesa polacca, con la realizzazione di produzione locale, base logistica e complete capacità di supporto tecnico per gli AW149 del Ministero della Difesa polacco, in linea con gli impegni di Leonardo e PZL-Świdnik volti ad assicurare ritorni industriali per la Polonia.

L’AW149, già in servizio con operatori internazionali per un’ampia gamma di applicazioni operative e in valutazione in diversi paesi, è l’ideale per la modernizzazione delle flotte elicotteristiche militari e per sostituire modelli obsoleti della stessa categoria di peso e dimensione.

L’AW149 è un elicottero militare multiruolo di ultima generazione progettato per soddisfare i più rigorosi requisiti delle forze armate. L’elicottero può essere riconfigurato per svolgere molteplici missioni nelle condizioni operative più complesse. L’equipaggiamento, i sistemi d’arma e le tecnologie avanzate dell’AW149, uniti alla sua manovrabilità, raggio d’azione/autonomia e elevati margini di potenza, nonchè agli elevati standard di sicurezza e capacità di sopravvivenza, assicurano agli utilizzatori elevata disponibilità operativa, efficacia di missione ed efficienza nella gestione della flotta.

E’ importante anche ricordare che l’elicottero italiano AW149 è in corsa anche nel Regno Unito, nell’ambito del programma New Medium Helicopter (NMH), uno sforzo che potrebbe vedere l’acquisizione di 44 elicotteri come parte di un pacchetto totale del valore di 1,2 miliardi di sterline (circa 1,41 miliardi di euro). L’aggiudicazione del contratto con la Polonia potrebbe così favorire l’industria italiana, ed aprire le porte delle forze armate britanniche all’elicottero di Leonardo. Questa scelta porterebbe subito due vantaggi a Londra: avrebbe la linea di assemblaggio nel Regno Unito con la sicurezza della fornitura dei primi elicotteri entro il 2024 con un conseguente aumento dei posti di lavoro e un immediato investimento nelle competenze, nella progettazione e nella capacità di produzione del Regno Unito.

Alessandro Profumo, Amministratore Delegato di Leonardo, ha dichiarato: “L’ottenimento oggi di questo contratto fornisce ulteriore prova della nostra capacità di rispettare gli impegni nei confronti della Polonia, tra i quali lo sviluppo delle attività produttive elicotteristiche e della supply chain locale con ritorni per l’industria polacca. Col rafforzamento della nostra posizione nel mercato polacco, che consideriamo strategico, attraverso la fornitura di tecnologie moderne per la difesa, siamo orgogliosi di contribuire ad accrescere costantemente la sicurezza di questo paese e di potenziare capacità industriali che sono fondamentali per la resilienza e la sovranità nazionale”.

Gian Piero Cutillo, Managing Director della Divisione Elicotteri di Leonardo, ha aggiunto: “L’AW149 rappresenta per le moderne forze armate un formidabile salto in avanti in termini di reali capacità multi-missione, possibilità di ulteriore crescita delle sue capacità operative nel tempo, gestione efficiente della flotta e rapidità di risposta alle situazioni di emergenza. La localizzazione di capacità industriali e logistiche per questi nuovi elicotteri, al fine di soddisfare le esigenze della Polonia, è anche frutto delle competenze storiche e uniche di PZL-Świdnik. Tutto questo, unitamente alle risorse professionali dell’azienda e alle capacità operative senza eguali dell’AW149, si tradurrà in vantaggi straordinari per il paese”.

Jacek Libucha, Presidente di PZL-Świdnik, ha detto: “Grazie alle sue complete capacità di progettazione, sviluppo, personalizzazione e fornitura di servizi in campo elicotteristico, PZL-Świdnik conferma la sua leadership, in continuità con 70 anni di storia nel corso dei quali ha raggiunto importanti traguardi per l’industria polacca. Conosco bene gli elicotteri di PZL-Świdnik e le loro grandi qualità, avendo prestato servizio in ambito militare nel paese e all’estero. Oggi, vivendo l’aspetto industriale di questa esperienza in qualità di costruttore al servizio delle odierne e future generazioni di professionisti delle forze armate, provo ancora di più un forte senso di adempimento del dovere. Sono convinto che l’AW149 soddisferà le loro più alte aspettative”.

Il Vice Premier di Varsavia ha detto che: “La cosa più importante è che i moderni elicotteri saranno utilizzati dalle forze di terra polacche e che arriveranno dal prossimo anno. Questo è ovviamente estremamente importante nel contesto della situazione internazionale, nel contesto del fatto che la Russia ha invaso l’Ucraina, nel contesto del fatto che è in corso una guerra appena oltre il nostro confine orientale. (…) Pertanto, abbiamo preso una decisione, le autorità polacche hanno deciso di accelerare rapidamente il processo di modernizzazione dell’esercito polacco, dotandolo di armi moderne. Un esempio di queste attività è l’elicottero AW149, che viene utilizzato e sarà utilizzato dall’esercito per il trasporto di soldati, per il supporto aereo e quindi per le operazioni di evacuazione o di ricerca. Questo è l’elicottero che abbiamo ordinato in una versione pesantemente armata, che sarà anche equipaggiata con missili guidati anticarro”.

Immagini: Leonardo Helicopters / PZL-Świdnik

Seguiteci anche sul nostro canale Telegram.

Condividi
Stefano Monteleone

Direttore editoriale e Capo redattore di Aviation Report. Ho volato a bordo di aeromobili militari quali: AB-212, EH-101, SH-90 (Marina Militare); AW-139 (Guardia Costiera); HH-139A, HH-101A, G-222, C-27J, KC-767A, KC-130J (Aeronautica Militare); CH-47C, CH-47F, NH-90, AB-412, AB-205 (Esercito AVES); ATR-42, HH-412, AW-139 (Guardia di Finanza). // Editorial Director and Chief Editor of Aviation Report. I have flown aboard military aircraft such as: AB-212, EH-101, SH-90 (Italian Navy); AW-139 (Coast Guard); HH-139A, HH-101A, G-222, C-27J, KC-767A, KC-130J (Italian Air Force); CH-47C, CH-47F, NH-90, AB-412, AB-205 (Italian Army Aviation); ATR-42, HH-412, AW-139 (Italian Custom Police).

Il nostro sito utilizza solo cookies tecnici e di funzionalità.

Leggi tutto