Il drone bersaglio M-40 di Leonardo ha di recente concluso una serie di voli nell’ambito di una campagna di test in Italia. I droni hanno simulato delle moderne minacce aeree, consentendo una dimostrazione realistica delle capacità dei missili terra-aria Mistral di MBDA. L’M-40 è l’ultima versione nell’ambito della famiglia di droni-bersaglio Mirach di Leonardo. È in grado di riprodurre un’ampia varietà di aerei e missili, inclusi radar e minacce all’infrarosso. 

Durante la dimostrazione, a cui hanno assistito quindici delegazioni internazionali, l’M-40 ha simulato delle piattaforme aeree nemiche. Il missile Mistral ha intercettato l’obiettivo, consentendo a MBDA di raccogliere dati preziosi sulle sue prestazioni. In totale gli aero-bersagli M-40 hanno effettuato 6 voli tra il 28 ottobre e il 6 novembre 2019.

Una flotta di M-40 è attualmente in servizio con le Forze Armate italiane. Leonardo opera e gestisce questi sistemi per conto delle Forze Armate italiane fornendo attività di addestramento dell’equipaggio e supporto. Altri Paesi, tra cui alcuni i cui rappresentanti hanno partecipato ai test, hanno mostrato interesse per un modello di servizio simile a quello nazionale. Tuttavia, l’M-40 è disponibile sul mercato anche come prodotto a sé stante.

Leonardo offre l’M-40 insieme all’aereo-bersaglio Mirach 100/5. Quest’ultimo è stato utilizzato per oltre 20 anni da diverse Forze Armate: Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Grecia, Italia, Spagna, Regno Unito, Algeria, Argentina e Israele hanno impiegato i sistemi della famiglia Mirach per scopi di addestramento. L’esperienza maturata, unita ai più recenti sviluppi tecnologici, hanno permesso a Leonardo di creare l’M-40, che coniuga prestazioni medio-alte a costi comparabili a quelli di sistemi di fascia più bassa. L’M-40 può volare per 60 minuti, ha un ottimo rapporto costo-efficacia ed è in grado di coprire una vasta gamma di esigenze di test e formazione. Leonardo continua a offrire anche il bimotore Mirach 100/5 ai clienti che hanno necessità di sistemi dalle prestazioni più elevate.

Leonardo M-40

L’M-40 è l’ultimo modello della famiglia di aero-bersagli ‘Mirach’ di Leonardo. Si tratta di sistemi che simulano minacce nemiche permettendo alle forze aeree, navali e terrestri di addestrarsi con missili aria-aria e superficie-aria, quali Stinger, Aster e Aspide. Simulando minacce aeree o missili guidati, l’M-40 permette il training di operatori di armamenti e radar contro obiettivi realistici.

Per 20 anni Leonardo ha operato, presso il poligono di Salto di Quirra, gli aero-bersagli Mirach 100/5 per conto delle Forze Armate italiane per attività di addestramento e di validazione di sistemi d’arma, nell’ambito di un contratto di servizio. In base all’ultimo accordo firmato con la NSPA, l’azienda continuerà a utilizzare i Mirach-100/5integrando nelle attività anche il nuovo M-40.

L’M-40 è unico in termini di progettazione, poiché è concepito per fornire prestazioni medio-alte a costi paragonabili a quelli di droni di fascia basica dei competitor. E’ capace di simulare in modo realistico una varietà di velivoli e missili, incluse minacce radar, all’infrarosso (IR) e visibili. Per assicurare prestazioni il più realistiche possibile, l’M-40 può svolgere missioni sea-skimming a bassissima quota, voli a formazioni serrate e manovre “high-G”. Come servizio gestito da Leonardo, il mono-motore M-40 offrirà significativi risparmi al cliente, grazie ai costi contenuti e alla piena autonomia di 60 minuti.

Print Friendly, PDF & Email
 

Rispondi