Leonardo ha annunciato l’entrata in servizio presso una Marina africana di due King Air 350ER in configurazione Maritime Patrol Aircraft (MPA). La consegna è stata effettuata da Leonardo in qualità di capocommessa e integratore dei sistemi di bordo. I velivoli sono dotati del sistema di missione ATOS di Leonardo e di una suite completa di sensori, incluso il radar di sorveglianza a scansione elettronica Seaspray. I due King Air 350ER saranno impiegati per diverse missioni, tra cui ricerca e soccorso, sicurezza delle coste, monitoraggio dell’immigrazione illegale, pesca e inquinamento.

Come prime contractor, Leonardo ha integrato tutti i sistemi richiesti e ha consegnato un velivolo “mission-ready”, idoneo al volo e certificato dall’EASA, l’Agenzia europea per la sicurezza aerea. Questo modello di business è un’importante area di crescita che fa leva sulle competenze dell’azienda su sensori, sistemi di missione e capacità di integrazione, che gli consentono di offrire, a costi competitivi, velivoli su misura e pronti per essere impiegati. Sono offerte anche altre tipologie di servizi che prevedono l’aggiornamento di velivoli con nuovi sensori avanzati, interamente gestiti dal sistema di missione ATOS.

La suite di sensori a bordo dei due aerei da pattugliamento marittimo King Air 350ER include il Seaspray, radar a scansione elettronica per la sorveglianza in mare leader sul mercato, con un’ampia gamma di modalità tra cui una funzione brevettata di rilevamento di piccoli bersagli. Insieme all’ATOS, sistema capace di fondere i dati creando una immagine tattica che alleggerisce il lavoro degli operatori, sono stati integrati anche il trasponder e l’interrogatore IFF (Identification Friend or Foe), il datalink Link 11 e una torretta elettro-ottica. 

Leonardo sta riscontrando interesse per il suo modello di offerta “surveillance ready” anche da parte di clienti dell’area Asia-Pacifico e del Medio Oriente. È previsto un aumento della domanda di capacità integrate e personalizzate. L’adattabilità delle piattaforme e dei sensori è inoltre assicurata dall’expertise di Leonardo nella gestione di processi end-to-end e dalla flessibilità del sistema ATOS. 

L’ATOS è già operativo a bordo di oltre 10 diversi tipi di velivoli, con oltre 60 sistemi installati su diverse piattaforme tra cui ATR 42 (72) MP, DA-62 MSA, Dash-8, Beechcraft KA350, Casa CN235, Piaggio Aero P166, A 109, AW139, AW169, Bell 412 e AS300B3.
 

 

Rispondi