La squadra del Politecnico di Milano con il progetto SwanSmart Wheelchair è una delle sette squadre selezionate a livello mondiale dagli esperti di Airbus per partecipare alla fase finale del concorso internazionale Fly Your Ideas 2019, che invita gli studenti a sviluppare progetti innovativi nei settori chiave dell’industria aerospaziale: Elettrificazione, Servizi Dati, Sicurezza Informatica, Internet of Things (IoT), Intelligenza Artificiale e Realtà Mista.

Move-ezpresenterà il proprio progetto il 27 giugno presso la sede centrale di Airbus, a Tolosa, nel tentativo di aggiudicarsi una ricompensa del valore complessivo di EUR 45.000 e di portare avanti il proprio progetto nel settore aerospaziale. I team finalisti, che provengono anche da Regno Unito, Germania, Paesi Bassi e Argentina, sono stati selezionati al termine di una fase di sviluppo della durata di tre mesi che si è svolta con il supporto di Airbus e che ha visto partecipare 270 squadre provenienti da tutto il mondo.

Fly Your Ideas offre agli studenti la possibilità di sviluppare idee eccezionali o innovative per l’industria aerospaziale del domani. Le idee selezionate includono una serie di progetti pionieristici, quali una sedia a rotelle intelligente per il trasporto aereo (SwanSmart Wheelchair) proposta proprio dal team italiano Move-ez, o un mulino a vento solare (Solar Windmill). 

I finalisti rappresentano 11 Paesi (Argentina, Germania, Grecia, Italia, India, Indonesia, Giappone, Moldavia, Paesi Bassi, Norvegia e Regno Unito) e 8 diverse università. I loro percorsi accademici spaziano dall’ingegneria all’informatica e dalle scienze naturali alla finanza.

Nel mese di giugno le squadre si raduneranno a Tolosa per lavorare nei centri di innovazione e ricerca e sviluppo di Airbus, al fine di approfondire, sviluppare un prototipo o visualizzare le loro idee grazie al supporto e agli strumenti tecnologicamente avanzati di Airbus. Il 27 giugno gli studenti presenteranno i loro progetti agli esperti di Airbus e a personalità del mondo aerospaziale e accademico, un evento che sarà trasmesso anche in diretta streaming per il pubblico internazionale.

Gli studenti, che concorrono per una parte del montepremi complessivo di EUR 45.000 e la possibilità di sviluppare le proprie idee nel settore aerospaziale, sono motivati dalla natura digitale della sfida di quest’anno e dalla possibilità di cambiare il mondo attraverso le loro idee.

Di seguito le sette squadre finaliste

Swan – Smart Wheelchair for Air travel Needs / Sedia a rotelle intelligente per il trasporto aereo (categoria Internet of Things)- Squadra Move-ez, Politecnico di Milano, Italia

SWAN è un’innovazione che mira a rivoluzionare l’esperienza del trasporto aereo dei passeggeri a mobilità ridotta utilizzando la tecnologia IoT. Questo sistema, che può essere integralmente controllato da smartphone tramite un’applicazione dedicata, consente di convertire una nuova categoria di poltrone per aeromobili rimovibili in sedie a rotelle elettriche intelligenti, che i passeggeri possono utilizzare dal check-in fino all’arrivo.

Airbus Integrated Fisheries Information Services / Servizi integrati di informazione sulla pesca – Airbus (categoria Servizi Dati) – Squadra AirFish, Università di Cambridge, Regno Unito

AirFish è un sistema di monitoraggio degli oceani che utilizza la tecnologia delle immagini satellitari e video. Questo sistema, che può aiutare i governi nella lotta alla pesca illegale, nel ridurre la cattura accidentale delle specie in via di estinzione e, più in generale, nel limitare i danni all’habitat marino, mira a massimizzare l’efficienza dell’itticoltura, rendendo più accessibile il costo della produzione alimentare, riducendo al contempo la pesca in acque libere e pertanto gli impatti ambientali. 

Automated Intelligent Real-Time Quality Inspection Exploiting Human-Robot Collaboration / Controllo qualità automatico intelligente in tempo reale tramite la collaborazione uomo-robot (categoria Intelligenza Artificiale) – Squadra AIQinspect, Università del Saarland, Germania

AIQinspect aiuterà l’operatore umano a ispezionare i rivetti utilizzando l’intelligenza artificiale. La qualità è prevista in tempo reale durante la rivettatura da immagini e parametri fisici. Le informazioni risultanti vengono comunicate all’operatore tramite la realtà aumentata.

Batteryless Wireless Switches for Airplanes / Interruttori senza fili e senza batteria per aeromobili (categoria Internet of Things) – Squadra “Zero” Heroes, Università tecnica di Delft, Paesi Bassi

Questo progetto consente l’utilizzo di sistemi wireless nell’aeromobile al posto dei tradizionali sistemi via cavo. Questa idea mette fine al principale svantaggio dell’IoT negli aeromobili rimuovendo l’integrazione della batteria, che attualmente costituisce una sfida in termini di sicurezza e regolamentazione. Riduce inoltre il consumo di carburante e la massa, semplificando al tempo stesso i requisiti di retrofit e manutenzione degli aeromobili.

Motor Intra-body Cooling System (MICS) / Sistema di raffreddamento del motore integrato (categoria Elettrificazione) – Squadra Osprey, Università di Strathclyde, Regno Unito

Questo sistema consente di sostituire il metodo tradizionale di raffreddamento dei motori elettrici mediante una camicia d’acqua o l’immersione in un sistema di raffreddamento integrato nel corpo del motore stesso. Questo progetto ha il potenziale per fornire motori efficienti per la futura mobilità aerea urbana e per gli aeromobili elettrici ibridi.

The Solar Windmill / Il Mulino Solare (categoria Elettrificazione) – Squadra Seren, Università di Cambridge, Regno Unito

Metodo innovativo per generare energia per i veicoli spaziali attraverso l’utilizzo di particelle intrappolate ad alta energia. Utilizzando due sfere concentriche in alluminio, il flusso di particelle cariche del vento solare intrappolato nei campi magnetici planetari può essere raccolto e sfruttato per produrre elettricità. Questo metodo innovativo mira a immagazzinare e generare energia nello spazio profondo in cui la densità della luce solare è bassa.

V.A.C.A. – Earth-obserVation-data based Application for stoCkbreeding / Applicazione per la gestione del bestiame basata sull’osservazione della Terra (categoria Servizi Dati) – Squadra V.A.C.A, Università Nazionale di La Plata, Argentina

VACA è un servizio integrato per i pastori basato sull’osservazione della Terra, i dati meteorologici e l’IoT applicati all’agricoltura. VACA mira a fornire agli allevatori informazioni utili sulla qualità e quantità dei pascoli, sul numero di animali nei recinti e sulle condizioni fisiche del bestiame.

Le squadre condivideranno informazioni aggiornate, foto, schizzi e storie sui loro progetti utilizzando l’hashtag #flyyourideas, che sarà raccolto sul wall del sito web del concorso. Airbus Fly Your Ideas è un concorso internazionale ideato e lanciato da Airbus nel 2008, e organizzato in collaborazione con l’UNESCO a partire dal 2012, che incoraggia gli studenti di tutto il mondo a innovare per il futuro del settore aerospaziale. Dal 2008, oltre 22.000 studenti di più di 700 università e 100 Paesi in tutto il mondo hanno partecipato a Fly Your Ideas e oltre 500 dipendenti Airbus hanno contribuito come mentori offrendo le loro competenze per questa competizione.

Alcune cifre chiave sul concorso Fly Your Ideas 2019

Numero di proposte sottoposte: 270

  • Numero di Paesi partecipanti: 72 (80 nazionalità)
  • Numero di università partecipanti: 284
  • I cinque principali Paesi rappresentati sono: India – 43 squadre; Cina e Hong Kong – 17 squadre; Francia – 16 squadre; Iran – 15 squadre; Regno Unito – 15 squadre
  • Mix di genere: il 47% delle squadre sono composte da studenti e studentesse

Università finaliste partecipanti

  • Politecnico di Milano, Italia
  • Università di Cambridge, Regno Unito (2 squadre)
  • Università di Strathclyde, Regno Unito
  • Università tecnica di Delft, Paesi Bassi
  • Università Nazionale di La Plata, Università di Buenos Aires e Università nazionale della provincia di Buenos Aires, Argentina (tutte rappresentate nella stessa squadra)
  • Università del Saarland, Germania

Il Concorso Fly Your Ideas dal lancio, avvenuto nel 2008:

  • 6 concorsi: nel 2009, 2011, 2013, 2015, 2017 e 2019
  • Partnership con l’UNESCO dal 2012
  • Oltre 100 Paesi rappresentati
  • Sostenuto da oltre 700 università
  • Oltre 22.000 studenti iscritti
  • Partecipazione attiva di più di 500 dipendenti Airbus
  • Oltre 1.900 proposte sottoposte

Per maggiori informazioni visita: www.airbus-fyi.com

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi