Oggi con l’arrivo di due caccia Eurofighter Typhoon della Royal Air Force sulla base aerea di Pirkkala, principale base operativa del comando aereo di Satakunta, è iniziata ufficialmente la selezione per il nuovo aereo da combattimento per la Finlandia, tramite il programma HX. Il centro di combattimento aereo del comando aereo di Satakunta svolgerà un ruolo importante nell’esecuzione dell’evento di prova e valutazione. All’interno dell’aeronautica militare finlandese, il centro di combattimento aereo ha il compito dei test di volo, nonché di ricerca e sviluppo di tattiche e dottrine della guerra aerea.

La Finlandia aveva ordinato a metà degli anni 90 del secolo scorso 64 caccia F-18 Hornet. Con il suo programma HX il governo finlandese è nella fase valutativa per la sostituzione dei suoi F-18 Hornet, dal 2025 – 2030 circa, con un nuovo velivolo sempre in 64 esemplari. Il 16 Dicembre 2015 la Finlandia aveva inviato le prime richieste di informazioni (Request for Information) ufficiali per il programma HX. Le richieste furono inviate alla BAE Systems per l’Eurofighter Typhoon, alla Boeing per l’F-18 E/F Super Hornet e l’F-15 Advanced Eagle, alla Dassault per il Rafale, alla Lockheed Martin per l’F-35 Lightning II Joint Strike Fighter (JSF) e l’F-16 Fighting Falcon e alla Saab per il Gripen E/F. Successivamente la Finlandia ha inviato due richieste di quotazione, una a metà 2019 e una seconda aggiornata nell’ottobre del 2019. La RFQ rivista ha avviato la seconda fase dei negoziati sul programma HX, in cui il contenuto della soluzione HX sarà finalizzato con ciascun offerente.

La richiesta di offerta migliore e finale (BAFO) sarà inviata agli offerenti nel 2020 al termine della seconda fase dei negoziati sul programma HX. Il governo finlandese deciderà in merito agli appalti nel 2021. Il modello decisionale finlandese mira a trovare la migliore soluzione globale dal punto di vista di cinque aree decisionali, vale a dire sicurezza dell’approvvigionamento, costi del ciclo di vita, partecipazione industriale e capacità militari, e sulla base della valutazione della politica di sicurezza e di difesa condotta dal Ministero della Difesa.

Il programma HX valuta i candidati come pacchetti di soluzioni e il suo obiettivo è quello di trovare la migliore soluzione completa per le esigenze del sistema di difesa finlandese negli anni 2030-2060. Ciò richiede un’attenta analisi di tutte le aree decisionali che coinvolgono la soluzione completa HX e la cooperazione con i cinque produttori di aeromobili che offrono i loro prodotti.

HX Challenge

Come fatto dalle Forze Aeree Svizzere, con il loro programma Air2030, la Finnish Air Force ha organizzato un evento HX Challenge, invitando i candidati direttamente in Finlandia per testare i velivoli nelle tipiche ed estreme condizioni invernali del paese scandinavo. Le operazioni aeree si svolgeranno su tutto il territorio nazionale finnico da oggi 9 gennaio fino al 26 febbraio 2020.

Periodi di test:

  • Eurofighter Typhoon 9–17 gennaio 2020
  • Dassault Rafale 20–28 gennaio 2020
  • Saab Gripen 29 gennaio–6 febbraio 2020
  • Lockheed Martin F-35 7–17 febbraio 2020
  • Boeing F/A-18 Super Hornet 18–26 febbraio 2020

Il Ministero della Difesa ha sottolineato che non si tratta di una dimostrazione di volo o di un esercitazione di addestramento, ma di misurazioni e prove tecniche. Tuttavia, sarà improntato un punto di osservazione nel prato tra i terminal 1 e 2 dell’aeroporto civile che potrà essere utilizzato per osservare i decolli e gli atterraggi. Ogni velivolo verrà testato per sette giorni lavorativi principalmente tra le 8:00 e le 16:00. Per un paio di giorni ci saranno test in orario notturno. Il numero di aeromobili e personale che arriva in Finlandia varia da un candidato all’altro. Ogni candidato porterà da due a quattro velivoli sulla base aerea di Pirkkala poiché alcuni dei voli di valutazione richiederanno due velivoli.

Lo scopo dell’evento è verificare i valori delle prestazione dichiarati dai candidati in condizioni tipiche finlandesi e mediante prove stabilite dai finlandesi stesso che garantiscono la parità di trattamento di tutti i partecipanti. In questa fase, le macchine non verranno confrontate, ma saranno verificate se le caratteristiche e le prestazioni dichiarate dai produttori nell’invito a presentare offerte sono corrette e coerenti con il futuro utilizzo dall’aeronautica militare finlandese. La valutazione delle prestazioni dei cinque candidati è un processo in tre fasi. La prima fase, che inizia ora, verifica la correttezza delle prestazioni dichiarate dai produttori. Questi valori verranno quindi utilizzati nei due passaggi successivi, che sono test simulati.

Nella seconda fase effettuata con simulatori virtuali dovrà determinare il successo di un volo di quattro aeromobili in uno scenario dettagliato. La terza fase dimostrerà l’efficienza operativa della soluzione HX completa di ciascun candidato simulando un’azione di guerra a lungo corso. I dati ottenuti nelle prime due fasi della valutazione della capacità saranno utilizzati nella simulazione di guerra che includerà i partecipanti HX come parte del sistema di difesa finlandese. I dati verificati nella seconda e terza fase serviranno alla valutazione della capacità dei singoli partecipanti HX. A tutti questi dati si unirà un altro criterio estremamente importante che riguarda il ciclo di vita dei velivoli in base al quale il nuovo caccia multiruolo dovrebbe essere operativo per un minimo di 30 anni.

I candidati dovranno essere in grado di effettuare le missioni tipiche delle forze aeree finlandesi quali counter-air, counter-land, counter-sea, long-range strike, intelligence, surveillance, reconnaissance e target acquisition. Le condizioni invernali finlandesi hanno un effetto soprattutto sulle prestazioni dei sensori elettro-ottici. Inoltre, potrebbero essere interessati altri sistemi di sensori attivi e passivi. I moderni caccia multi-ruolo possono gestire basse temperature e freddo gelido. Tuttavia, quando la temperatura è di circa zero gradi centigradi, le condizioni spesso diventano più difficili a causa di una combinazione di pioggia, nevischio e neve.

Il programma HX Fighter fa parte dello sviluppo del sistema di difesa finlandese. Pertanto, l’Esercito, la Marina nonché i comandi e le agenzie congiunti delle forze di difesa finlandesi parteciperanno alla sfida HX con il loro know-how e le loro attrezzature. Naturalmente, i partecipanti alla sfida dovranno essere in grado di connettersi con i sistemi di armi dell’esercito e della Marina nel modo più fluido possibile. Ad esempio, saranno testate le capacità dei candidati di supportare le truppe dell’esercito e le unità navali della marina. L’enfasi dell’evento sarà sulla verifica dei sistemi tecnici, non sulla valutazione dell’efficienza tattica.

Per quanto riguarda la partecipazione industriale al programma, il ministro della Difesa Jussi Niinistö ha stabilito un obbligo di partecipazione per il programma HX per un importo minimo del 30% del valore totale del contratto. Il Ministero della Difesa sarà responsabile della valutazione della partecipazione industriale e del collegamento in rete dell’industria nazionale con gli offerenti HX. L’obiettivo primario della partecipazione industriale è garantire la sicurezza militare dell’approvvigionamento di prodotti dell’industria della difesa da produttori finlandesi e stranieri e la disponibilità di tecnologia critica in qualsiasi circostanza. L’obiettivo secondario è garantire lo sviluppo della tecnologia e delle competenze finlandesi anche in futuro.

Print Friendly, PDF & Email
 

Rispondi