X

 

SOCIAL MEDIA AVIATION REPORT


Incursione di decine di aerei da guerra cinesi nella zona di difesa aerea di Taiwan durante l’imponente esercitazione “Joint Sword”

@ Chinese MoD

Il comando del teatro orientale dell’Esercito popolare cinese di liberazione (PLA) ha annunciato sabato mattina di aver iniziato a circondare l’isola di Taiwan da quattro direzioni con navi e aerei in allerta al combattimento per esercitazioni congiunte che dovrebbero durare dall’8 al 10 aprile. Gli analisti hanno affermato che questa operazione con decine di aerei da guerra cinesi segna una potente risposta al recente incontro tra il Presidente di Taiwan Tsai Ing-wen e il presidente della Camera degli Stati Uniti Kevin McCarthy.

Secondo i piani, da oggi a lunedì prossimo, il comando del teatro orientale delle forze armate cinesi terrà una serie di esercitazioni “Joint Sword” nello Stretto di Taiwan, nonché nelle regioni marittime e aeree a nord, sud ed est dell’isola di Taiwan, circondando l’isola, è stato confermato da un comunicato stampa. “Questo è un severo monito alle forze secessioniste di indipendenza di Taiwan e alla loro collusione con forze esterne, e una mossa necessaria per salvaguardare la sovranità nazionale e l’integrità territoriale”, afferma il comunicato.

Le esercitazioni sono iniziate e sarebbero una contromisura prevista da Pechino in risposta all’incontro altamente provocatorio tra Tsai e McCarthy, ha detto sabato al Global Times Song Zhongping, un esperto militare cinese. Navi ed aerei circonderanno l’isola di Taiwan da tutte e quattro le direzioni, bloccandola e isolandola di fatto, senza forze straniere in grado di supportare le forze armate dell’isola di Taiwan. Un simile blocco potrebbe inviare un forte avvertimento alle forze secessioniste sull’isola, esortandole a deporre le armi e risolvere la questione pacificamente, ha affermato Zhongping.

Le operazioni militari cinesi intorno a Taiwan sono divise in due parti: pattuglie di allerta al combattimento ed esercitazioni congiunte. Le pattuglie di allerta al combattimento di solito comportano il posizionamento delle forze in luoghi chiave e il loro mantenimento in pattugliamento per eventuali interventi, mentre le esercitazioni congiunte in genere coinvolgono più servizi e rami delle forze armate che si esercitano per il combattimento, ha detto sabato al Global Times un altro esperto militare della Cina.

In questo caso, navi da guerra e aerei da guerra dovrebbero circondare l’isola e condurre esercitazioni orientate al combattimento nel mondo reale, dimostrando la ferma volontà e la forte capacità del PLA nel salvaguardare la sovranità nazionale e l’integrità territoriale, ha affermato l’esperto cinese. Gli aerei da guerra cinesi schierati in questo momento sarebbero i J-16, i J-10C, i KJ-500 per il preallarme radar, le aerocisterne YU-20, gli aerei antisom Y-8 e i bombardieri strategici H-6K.

Nel frattempo, l’autorità di difesa dell’isola di Taiwan ha dichiarato oggi in un comunicato stampa di aver rilevato 42 aerei e 8 navi nell’ADIZ di Taiwan alle ore 11 locali e altri 71 aerei e 9 navi alle ore 16 locali. Inoltre anche il gruppo di portaerei della Shandong della Marina Militare cinese sarebbe arrivato il 5 aprile scorso nelle acque del Pacifico occidentale a sud-est dell’isola di Taiwan, secondo i comunicati stampa di Taiwan e dello Stato Maggiore congiunto del Ministero della Difesa giapponese. L’incursione di oggi, dopo quella del 26 dicembre 2022, sarebbe quella maggiore effettuata dalla Cina intorno a Taiwan.

Negli ultimi anni la Cina ha intensificato la pressione diplomatica, militare ed economica sull’isola autogovernata affinché accetti il ​​governo di Pechino. Il governo di Taiwan afferma di volere la pace ma si difenderà se attaccato.

Redazione di Aviation Report: Dalla redazione di Aviation Report // From editorial staff

Il nostro sito utilizza solo cookies tecnici e di funzionalità.

Leggi tutto