X

 

SOCIAL MEDIA AVIATION REPORT


In 10 giorni sono 10 gli aerei russi abbattuti in Ucraina: oggi due Su-34

@ Russian MoD

Gli aerei di Mosca continuano a cadere. “Si potrebbe quasi dire: un aereo abbattuto al giorno toglie i russi di torno“, perché in 10 giorni, sono 10 gli aerei russi abbattuti in Ucraina dalle forze armate di Kiev. Probabilmente ancora le batterie antiaeree Patriot con i missili PAC-2 che hanno una portata di 90 miglia hanno abbattuto 10 velivoli militari russi: sette Su-34 Fullback, due Su-35 Flanker-E e un aereo radar A-50 Mainstay.

Il ministero della Difesa ucraino ha annunciato oggi il nono e il decimo abbattimento. Secondo quanto riferito i due Su-34 russi abbattuti sono precipitati alle 10 e alle 14 di questa mattina nell’est del paese. “Continuiamo la festa“, ha scherzato l’aeronautica militare ucraina. “Ops, l’abbiamo fatto di nuovo!” ha invece twittato il ministero della difesa di Kiev. Le autorità di Mosca non hanno ancora confermato le perdite dei 4 aerei russi abbattuti in Ucraina, e al momento non si è in grado di verificare in modo indipendente le affermazioni ucraine.

Diventando più aggressiva con i suoi Patriots, l’aeronautica militare ucraina ha fatto pendere l’ago della bilancia della difesa aerea a suo favore. Non è chiaro o confermato, ma è possibile che le batterie missilistiche Patriot PAC-2 dell’Ucraina, tre delle quali ricevute dagli Stati Uniti e dalla Germania, siano le responsabili di tutti, o quasi, gli aerei russi abbattuti in Ucraina. Purtroppo, però, secondo Anton Gerashchenko, ex consigliere del ministero degli Interni ucraino, il numero dei Patriots ucraini sta “scendendo ad un livello critico“.

L’aeronautica militare russa sta perdendo i suoi migliori cacciabombardieri a un ritmo che non è in grado di sostenere. Nove abbattimenti in dieci giorni indicano un tasso di perdita medio mensile di circa 27 aerei. Le forze aerospaziali russe, da quanto ci risulta, hanno circa 270 Su-34 e Su-35 rimasti in servizio. Di questo passo, entrambi i modelli potrebbero estinguersi nel giro di sei mesi, per non parlare della perdita ancora più grave degli equipaggi.

In due anni di duri combattimenti, secondo il portale OSINT Oryx, i russi avrebbero perso tra 25 e 30 dei loro 150 Su-34 e tra 6 e 8 dei loro 120 Su-35. Come abbiamo detto più volte, i numeri non possono essere, però, confermati. Ma il tasso di perdita, nove aerei in dieci giorni, è insostenibile se continuasse così. L’aeronautica militare russa avrebbe perso tra 90 e 95 jet da combattimento dal febbraio 2022, circa quattro al mese. Sostanzialmente un massacro di Sukhoi!

I Su-34 sono i migliori aerei da attacco supersonici dell’aeronautica militare russa. Ultimamente hanno effettuato per lo più missioni di supporto aereo ravvicinato, volando alti e veloci verso la linea del fronte e utilizzando le bombe di precisione KAB da una distanza di 25 miglia. I Su-35 supersonici sono i caccia da superiorità aerea che scortano i Su-34.

Seguiteci anche sul nostro nuovo canale WhatsApp

Redazione di Aviation Report: Dalla redazione di Aviation Report // From editorial staff

Il nostro sito utilizza solo cookies tecnici e di funzionalità.

Leggi tutto