E' online il nostro nuovo canale Telegram aggiornato giornalmente con immagini, video, notizie da tutto il mondo dell'aviazione militare e commerciale. Iscriviti oggi cliccando qui, siamo già in tanti!

I Tornado della Royal Air Force entrano in azione sulla Siria

Ieri, dopo 10 ore di dibattito con 397 voti a favore e 223 contrari, il Parlamento inglese, House of Commons, ha autorizzato l’uso dei Tornado della Royal Air Force anche sulla Siria. I Tornado GR4 hanno così svolto la prima missione di attacco contro obiettivi di ISIS in territorio siriano.

Nella notte quattro RAF Tornado GR Mk.4, supportati da una aerocisterna Voyager e un velivolo da ricognizione a pilotaggio remoto UAV Reaper, insieme ad altri velivoli della coalizione hanno attaccato sei obiettivi presso il campo petrolifero di Omar a 35 miglia dal confine con l’Iraq impiegando munizionamento di precisione Paveway IV. Il campo petrolifero di Omar è uno dei più grandi e importanti per il finanziamento di ISIS.

Ricordiamo che la Royal Air Force partecipa alla coalizione anti-ISIS da Ottobre 2014 e fino a questa notte aveva condotto solo operazioni aeree sull’Iraq. I velivoli sono basati presso l’aeroporto militare inglese di RAF Akrotiri a Cipro.

Fonti della BBC hanno dichiarato anche che sei Eurofighter Typhoon e un Tornado sono partiti questa mattina dalla base aerea scozzese di RAF Lossiemouth per unirsi ai velivoli già presenti in zona d’operazioni.

Condividi
Redazione di Aviation Report

Dalla redazione di Aviation Report // From editorial staff

Il nostro sito utilizza solo cookies tecnici e di funzionalità.

Leggi tutto